Hosting Wordpress

Quando due anni fa Shimano presentò la versione Deore XT della sua trasmissione elettronica Di2, lo fece con il chiaro intento di offrire le funzionalità di una trasmissione elettronica ad un prezzo meno inavvicinabile rispetto al gruppo XTR. La serie M8050 che contraddistingue il Deore XT Di2, però, comprende anche un interessante set di ruote che Shimano propone con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Quando l’estate scorsa ci ha inviato queste ruote per un test di lunga durata non ci siamo certo tirati indietro, anzi eravamo proprio curiosi di riscontrarne le caratteristiche funzionali sul lungo termine, ed ora siamo pronti a fornirvi le nostre impressioni.

Descrizione

Le WH-MT600 hanno un aspetto estremamente robusto, avvalorato da un cerchio in alluminio anodizzato, con giunzione per saldatura e di dimensioni generose. Un cerchio, inoltre, che presenta un canale interno da 24 mm di larghezza mentre la larghezza esterna e l’altezza misurano rispettivamente 28,8 mm e 21 mm.

Il cerchio è già nativo tubeless, quindi non presenta nessun particolare flap interno, che non si rende necessario in quanto i fori per i raggi non sono a vista. In dotazione, inoltre, troviamo anche le valvole con anima rimovibile.

I raggi sono realizzati in acciaio, in numero di 24 sia all’anteriore che al posteriore, con incrocio in seconda e a testa dritta. I nippli sono in alluminio.

I mozzi in alluminio si basano sui classici cuscinetti a coni e sfere, come da tradizione per Shimano. Nel set da noi provato sono di tipo Boost, quindi con battuta da 110×15 mm all’anteriore e 148×12 mm al posteriore ma le ruote sono disponibili anche per i formati standard 100×15 mm/142×12 mm, in ogni caso sempre per perno passante. Il corpetto ruota libera, in acciaio, è compatibile con cassette pignoni da 8/9/10/11 velocità mentre l’attacco disco è il classico Center Lock di Shimano, che ha il vantaggio di consentire una costruzione più leggera del mozzo ed un perfetto centraggio del disco, anche se richiede dischi dedicati ed il più delle volte più pesanti di quelli a 6 fori.

Il peso da noi rilevato della coppia di ruote in prova, nel diametro da 29″ e comprensivo delle valvole, è stato di 2060 grammi. Le ruote sono disponibili nei diametri da 29″ e 27.5″. La ruota anteriore è in vendita al prezzo di € 124,99 e quella posteriore a € 144,99.

Info: bike.shimano.com

Il test

L’allineamento del montaggio si presenta di qualità elevata, il che facilita anche l’installazione di una nuova gomma, che è avvenuta senza alcuno sforzo anche in presenza di diversi modelli di gomme. Stessa cosa per il tallonamento della gomma in assenza di camera d’aria, inoltre la tenuta dei cerchi si è dimostrata eccellente sin dai primi giorni di utilizzo, non avendo registrato alcuna perdita di pressione né tanto meno stallonamenti nell’uso, anche quando abbiamo provato pressioni relativamente basse.

Abbiamo trovato adeguata la larghezza interna del canale del cerchio per una destinazione d’uso trail ride. Shimano consiglia l’utilizzo di queste ruote con coperture aventi una sezione fino a 2.4″ ed in effetti con questa misura ci siamo trovati molto bene, senza avvertire assolutamente alcuna perdita di stabilità del mezzo, che solitamente si verifica a causa della strozzatura che subisce una gomma di ampia sezione in corrispondenza dei fianchi quando viene montata su un cerchio dal canale ridotto.

Quando si verificano queste situazioni gli effetti negativi si riscontrano soprattutto nei cambi di direzione, avvertendo una risposta poco precisa del mezzo. Con le WH-MT600 questo non è accaduto e le ruote hanno sfoggiato un’elevata precisione di guida consentendo, allo stesso tempo, anche un maggior volume di aria e di conseguenza una superiore impronta a terra della gomma.

Ovviamente questa precisione di guida non è solo dovuta ad una corretta ampiezza del canale del cerchio in rapporto alla misura delle gomme, ma è da ricercare soprattutto negli allineamenti e nelle tensionature adottate per il montaggio di queste ruote, che si sono dimostrate anche reattive nei limiti del loro peso, sfoggiando una rigidezza strutturale all’altezza delle nostre aspettative in funzione della loro destinazione d’uso.

I mozzi ci hanno pienamente soddisfatti in termini di scorrevolezza ma anche di robustezza, visto che hanno mantenuto invariate le loro caratteristiche anche al termine dei 6 mesi di test. Caratteristiche che insieme alla rigidezza strutturale già evidenziata hanno contribuito nel fornire un’ottima risposta alla spinta sui pedali.

Nel complesso le WH-MT600 hanno dimostrato sul campo un’ottima qualità costruttiva, a fronte di un prezzo molto contenuto che secondo noi le pone tra i primissimi posti nelle preferenze di quel biker alla ricerca di una ruota robusta, di ottima qualità e soprattutto affidabile nel tempo senza che questo comporti un notevole esborso economico.