Hosting Wordpress

Presentato lo scorso anno, l’Edge 530 rappresenta per Garmin la proposta di ciclo computer GPS economica rispetto al fratello maggiore Edge 830, visto che il primo presenta pulsanti esterni di accesso mentre il secondo offre un display touchscreen. Abbiamo avuto modo di provarlo per descrivervi le nostre impressioni.

DESCRIZIONE

L’Edge 530 propone un design compatto che prevede dei pulsanti posizionati sul profilo esterno del dispositivo, con un display a colori e ad alta risoluzione da 2,6″. La batteria ha un’autonomia dichiarata fino a 20 ore con GPS attivo.

Il dispositivo è in grado di fornire un’analisi dettagliata e precisa delle zone in cui si è lavorato nei precedenti allenamenti, in modo da ottenere le giuste indicazioni per migliorare la propria preparazione tramite il widget Training Load Balance, il dato EPOC e la frequenza respiratoria. Fornisce, inoltre, anche potenza, dinamiche del ciclismo, VO2 max e rilevamento dei tempi di recupero se connessi al sensore di potenza Vector 3 o a una fascia cardio compatibile. E’ possibile associarlo ai nuovi sensori wireless Speed Sensor 2 e Cadence Sensor 2 che permettono di tenere traccia di velocità, distanza e cadenza di pedalata. E’ possibile, inoltre, sincronizzarlo tramite protocollo ANT+ e BLE alla app Garmin Connect e ad altre app di allenamento.

Sull’Edge 530 è già precaricata la Garmin Cycle Map, che fornisce punti di interesse, percorsi ciclabili ed altre informazioni. Il GPS si abbina al sistema satellitare russo GLONASS e al sistema europeo GALILEO, con accelerometro, barometro e magnetometro integrati. La funzione Trendline Popularity Routing, tramite Garmin Connect/Mobile fornisce all’utente, che precedentemente ha inserito punto di partenza e distanza, l’indicazione degli itinerari più praticati e quindi più sicuri da percorrere. E’ possibile scegliere tra itinerari su strada, su sterrato o gravel.

Alcune funzioni innovative sono le seguenti:

  • ClimbPro: mostra sul display lo sviluppo della salita che si sta affrontando in quel momento;
  • analisi delle pedalate delle ultime quattro settimane, suddividendole secondo la qualità degli sforzi effettuati;
  • Trailforks: una app pre-caricata che permette di scaricare gratuitamente i percorsi off-road presenti nella zona in cui ci si trova e suddivisi per grado di difficoltà;
  • Forksight: un pop-up che appare sullo schermo quando ci si ferma in prossimità di bivi e deviazioni sull’itinerario che si sta percorrendo, suggerendo quale sentiero percorrere;
  • Flow: fornisce una valutazione oggettiva e misurabile della capacità di conduzione e guida del mezzo;
  • Grit: fornisce una misura delle asperità del terreno;
  • Find My Edge: consente di ritrovare il dispositivo smarrito o rubato nel raggio di copertura del segnale Bluetooth dello smartphone;
  • Bike Alarm: attiva un segnale acustico nel caso in cui la bici venga spostata;
  • Incident Detection: capacità di riconoscere in modo automatico, grazie all’accelerometro integrato, un eventuale incidente o avaria della propria bici con la richiesta di assistenza manuale per inviare ai numeri di emergenza, precedentemente salvati, un SMS contenente l’esatta posizione in cui ci si trova;
  • Group Track: rileva e mostra sul display l’esatta posizione georeferenziata di ogni ciclista fino a 50 partecipanti tramite l’applicazione Garmin Connect Mobile;
  • LiveTrack: consente di tenere traccia della posizione del ciclista in tempo reale da remoto.

L’Edge 530 è compatibile con il dispositivo Varia Radar 510, il sistema di luci integrate per biciclette che segnala al ciclista le vetture in avvicinamento alle proprie spalle, e con la luce Varia UT800.

Le dimensioni dell’Edge 530 sono di 82 x 50 x 20 mm, per un peso di 76 grammi. L’Edge 530 è in vendita al prezzo di € 299,99 nella versione base, che comprende oltre al dispositivo le staffe di montaggio, il cavo USB di ricarica e il laccetto di sicurezza. Nella versione Bundle il prezzo sale a € 399,99 con l’aggiunta della fascia toracica cardio, sensore di cadenza e sensore di velocità. In offerta su Amazon a questo link.

Info: garmin.com

IL TEST                                                                                                     di Amedeo Liguori

La dotazione di serie della versione base dell’Edge 530 è alquanto scarna, dal momento che oltre ai supporti di montaggio non troviamo altro. Chi vorrà dotarsi, quindi, dei sensori di cadenza e velocità oltre che della fascia cardio dovrà preventivare un esborso aggiuntivo di 100 euro. Nella fase di montaggio non ho avuto particolari difficoltà nel fissare l’Edge 530 al manubrio o all’attacco manubrio, grazie ai diversi supporti in dotazione, che mi hanno consentito di personalizzare il posizionamento del dispositivo anche utilizzando un attacco manubrio particolarmente corto. Le dimensioni del dispositivo, inoltre, sono molto contenute ed è facile, quindi, posizionarlo liberamente su manubrio o attacco. Al primo utilizzo occorre seguire la configurazione iniziale, che comunque è facilitata da una procedura guidata.

Le dimensioni del display sono abbastanza generose da consentire una buona leggibilità delle informazioni e di tenere sotto controllo i dati fondamentali relativi all’allenamento. Chiaramente il rovescio della medaglia, nel caso di display di dimensioni non molto contenute, è sempre il consumo della batteria, per cui conviene adottare la funzione di risparmio energetico per aumentarne l’autonomia. Come detto il display non è touchscreen, per cui all’inizio ci si dovrà abituare all’utilizzo dei vari tasti per la navigazione.

E’ possibile sfruttare la mappa precaricata in memoria per impostare un percorso direttamente dal dispositivo oppure scegliendo i punti di interesse contenuti nella stessa mappa, ma è possibile anche creare il tragitto scaricandolo dal portale Garmin Connect Mobile. Ho apprezzato, inoltre, la presenza della app Trailforks, visto che consente di scaricare gratuitamente i percorsi off-road presenti nella zona in cui ci si trova.

E’ possibile personalizzare le varie interfacce di visualizzazione delle informazioni in corsa, senza dubbio un valore aggiunto vista la mancanza della funzionalità touchscreen del display che costringe, quindi, a spostarsi tra le varie finestre di visualizzazione tramite i pulsanti esterni.

Altri prodotti consigliati

Di buon livello la dotazione di funzioni dell’Edge 530. Ho trovato particolarmente interessanti, oltre che utili, le funzioni ClimbPro e Forksight ma anche le funzioni Find My Edge, considerato il costo del dispositivo, e LiveTrack per chi è abituato alle lunghe uscite in solitaria.

L’Edge 530 si è rivelato un dispositivo dalle notevoli prestazioni ed in grado di offrire un elevato numero di funzionalità per soddisfare la stragrande maggioranza di biker, in particolar modo quelli più attenti all’allenamento ed al rilevamento delle prestazioni personali. Lo ho trovato anche molto preciso nel rilevamento della posizione e dei dati di allenamento, con un’autonomia della batteria nella media.