Oltre ai pedali flat, KCNC ci ha inviato anche un kit manubrio/attacco pensato per un utilizzo cross country, che abbiamo prontamente sottoposto ad un test di lunga durata per fornirvi le nostre impressioni.

DESCRIZIONE

Il manubrio SC Bone Flat è realizzato in lega di alluminio-scandio T7451 con finitura mediante sabbiatura e anodizzazione. Presenta un rialzo di 0° e un backsweep di 10°. La larghezza è di soli 710 mm, con diametro di accoppiamento con l’attacco pari a 31,8 mm.

L’SC Bone Flat è disponibile nel solo colore nero. Il peso da noi rilevato è stato di 192 grammi. E’ in vendita al prezzo di € 97,60.

L’attacco manubrio SC Wing Scandium è realizzato anch’esso in lega di alluminio-scandio T7451, completamente lavorato a CNC e anche qui con finitura mediante sabbiatura e anodizzazione. La viteria è in titanio. E’ disponibile con inclinazione di 5° mentre l’altezza del collare di accoppiamento con il cannotto forcella è di 38 mm.

L’SC Wing Scandium è disponibile nel solo colore nero e nelle lunghezze da 50, 60, 70, 80, 90, 100, 110, 120 e 130 mm. Il peso da noi rilevato della versione da 60 mm di lunghezza è stato di 87 grammi. E’ in vendita al prezzo di € 130,40.

Info: www.kcnc.com.tw

Distributore per l’Italia: www.cooolsport.com

IL TEST

di Amedeo Liguori

Il manubrio propone una larghezza un po’ troppo ridotta secondo i miei gusti personali e, credo, secondo i gusti di gran parte dei biker. Anche per un utilizzo cross country lo preferire di qualche centimetro più largo, quantomeno per avere un po’ di stabilità in più nei tratti molto veloci. Il peso è particolarmente contenuto, grazie a queste misure e al materiale costruttivo.

Qualcuno che abbia le spalle particolarmente strette e volesse addirittura accorciarlo, apprezzerà la presenza dei pratici indicatori di taglio stampati sulle estremità e per step di 5 mm. In fase di montaggio ho apprezzato la presenza dei riferimenti visivi stampati sulla parte centrale del manubrio, che ho sfruttato per facilitare il centraggio del manubrio sul frontalino dell’attacco.

Per un utilizzo XC ho trovato ottimali le curvature del manubrio, che hanno offerto un buon comfort ai polsi, non avendo mai riscontrato segni di affaticamento alle mani, neanche su lunghe distanze. Apprezzerei la presenza, a catalogo, di una versione da 35 mm di diametro centrale, visto l’ormai vasta diffusione sul mercato.

L’attacco manubrio sfoggia un peso particolarmente contenuto, anche qui grazie al materiale adottato, compresa la viteria.

C’è una vasta scelta per quanto concerne la lunghezza, ma anche qui apprezzerei la possibilità di avere una versione per l’accoppiamento con manubri da 35 mm di diametro. La rigidità strutturale dell’insieme, comunque, si è attestata su buoni livelli, garantendo una buona precisione di guida.

Sul lungo periodo l’accoppiata SC Bone Flat / SC Wing Scandium ha dimostrato anche ottimi livelli di affidabilità e resistenza all’usura, tant’è che a fine test non ha mostrato particolari segni di usura in corrispondenza dei punti di fissaggio di comando cambio e leve freno. Caratteristica che insieme ai pesi particolarmente contenuti, che forse giustificano i prezzi non proprio contenuti, può rendere questa accoppiata una valida scelta in un ambito cross country, sempre tenendo conto della larghezza del manubrio secondo me inferiore alla media nel proprio ambito di utilizzo.