Hosting Wordpress

Con l’emanazione del DPCM del 2 marzo 2021 (consultabile qui) sono state dettate le nuove disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica, che sostituiscono quelle emanate con il precedente DPCM del 14 gennaio scorso.

Il nuovo DPCM ha confermato la presenza delle zone gialle, arancio e rosse, con l’aggiunta di un ulteriore zona, quella bianca, attualmente prevista per la sola Sardegna, come potete vedere nell’immagine seguente.

Per sapere cosa è previsto in ogni zona basta andare a questo link, cliccare sulla regione di interesse e quindi consultare le relative Faq. Per vostra comodità vi riportiamo, di seguito e per ciascuna zona, cosa è possibile fare nell’utilizzo della bici come attività sportiva, come riportato nelle Faq della relativa zona.

Zona bianca

Ovviamente in questa zona non sono previste limitazioni, se non il consueto obbligo di indossare la mascherina (tranne nello svolgimento di attività sportiva).

Zona gialla

Fino al 27 marzo 2021, è possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5.00 alle 22.00, per fare attività motoria o sportiva in quella località, purché si trovi nella stessa Regione o Provincia autonoma.
Si ricorda che, durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone.

Zona arancio

È possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5.00 alle 22.00, per fare attività sportiva solo qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune (per esempio, nel caso in cui non ci siano campi da tennis), purché si trovi nella stessa Regione o Provincia autonoma. Inoltre è possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza. Si ricorda inoltre che, ai sensi del Dpcm, per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti è equiparata al territorio comunale la fascia territoriale circostante, fino a una distanza di 30 km dai relativi confini.
Si ricorda che, durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone.

Zona rossa

Nell’area rossa è consentito svolgere l’attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5.00 alle 22.00, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri. È tuttavia possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.