In test: Togs




Le appendici al manubrio hanno avuto un periodo di grande diffusione, basandosi sul vantaggio di offrire, soprattutto nelle gare o uscite di lunga durata, una posizione più rilassata per i muscoli delle braccia. Gli svantaggi, però, erano rappresentati dal peso e dal rischio di poter agganciare rami o alberi in corsa. Un’azienda americana ha messo in commercio ad inizio anno un particolare tipo di appendici, denominate Togs (Thumb Over Grip System, che identifica la posizione del pollice sopra la manopola), proprio con l’intento di ovviare a questi inconvenienti. Ci sarà riuscita? Noi intanto le abbiamo provate e vi daremo la nostra opinione.

DSC_4483

Descrizione

Le Togs sono piccole appendici che vengono installate non all’esterno delle manopole ma al loro interno, grazie ad un collare di bloccaggio integrato, con l’obiettivo di consentire l’appoggio dei pollici al di sopra delle manopole al fine di avere un miglior allineamento del polso, a favore quindi di una presa più rilassata.

DSC_4484

Sono realizzate in una particolare resina di nylon denominata Zytel, ma a catalogo vi è anche una versione in fibra di carbonio.

DSC_4494

Il peso da noi rilevato è stato di 16 grammi. Sono disponibili in diverse colorazioni ed in vendita direttamente sul sito del produttore al prezzo, in dollari americani, di $ 25,00 per la versione in Zytel e $ 35,00 per la versione in carbonio.

Info: togs.com

 

Il test

L’obiettivo che si prefiggono le Togs è quello di fornire un appoggio supplementare per la mano ed al tempo stesso un aumento del tutto irrilevante di peso.

DSC_4490

L’installazione delle Togs è alquanto semplice. Basta infatti rimuovere le manopole, inserire le Togs al manubrio nel loro verso corretto, rispettando i simboli L (left – sinistra) e R (right – destra) posti sulle stesse appendici, e reinserire le manopole. Una volta fissate le manopole in posizione le Togs devono essere accostate alle manopole e, dopo aver trovato la loro giusta angolazione in funzione delle proprie preferenze, si può procedere al serraggio delle Togs, con l’apposita chiave esagonale in dotazione alla confezione. Il produttore raccomanda di utilizzare una coppia di serraggio di 1Nm, non particolarmente elevata in quanto le appendici devono essere libere di ruotare se sottoposte ad una certa forza.

DSC_4536

La scelta dell’angolazione è del tutto personale ed in funzione del proprio stile di guida. Per una guida più aggressiva è preferibile infatti ruotarle in avanti.

DSC_4538

Gli effetti della presenza di queste mini appendici si avvertono molto bene sul campo. Le Togs forniscono infatti un buon supporto alla muscolatura delle mani e di conseguenza anche delle braccia. Si possono mantenere tranquillamente i pollici agganciati alle Togs ed allo stesso tempo continuare ad avere pieno controllo dei comandi cambio e delle leve freno, cosa che invece non sarebbe possibile con le classiche appendici. Certo anche senza le Togs è possibile poggiare i pollici sulle manopole, ma in questo caso verrebbe a mancare l’aggancio che queste appendici garantiscono, a favore di un maggior controllo del mezzo.

DSC_4540

L’unica limitazione potrebbe riguardare la necessità di dover riposizionare i comandi presenti sul manubrio, soprattutto in presenza degli eventuali comandi remoti per il reggisella telescopico, per la forcella o per l’ammortizzatore. Al di là di tutto questo, sicuramente un prodotto consigliato per chi ha la necessità di avere una presa più rilassata pur continuando a mantenere un ottimo controllo del manubrio.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *