In test: MilKit




Sono ormai ben noti i vantaggi di convertire le coperture in modalità tubeless. Una volta effettuata la conversione, l’unico problema resta quello di controllare periodicamente la quantità di liquido sigillante presente nel loro interno. Fin’ora l’unico modo era quello di sgonfiare la gomma e staccare un fianco per verificare visivamente questa quantità, ma grazie all’ingegnere svizzero Pius Kobler, ideatore del MilKit questa operazione è stata resa molto più semplice. Noi l’abbiamo avuto in test per diversi mesi per descrivervi le nostre impressioni.

_DSC0313-2

Descrizione

Il MilKit in sostanza è un kit che si compone di due valvole smontabili, una siringa graduata, due particolari connettori a tubo e la chiave per estrarre il nucleo interno delle valvole.

_DSC0298

Le valvole sono compatibili con tutti i tipi di cerchi e coperture. Per i maniaci del peso diciamo subito che una valvola completa pesa 4 grammi, circa la metà di una valvola standard. La loro parte terminale che rimane all’interno della ruota è progettata per impedire la fuoriuscita di aria e, quindi, l’entrata del sigillante dalla ruota alla valvola stessa, evitandone così l’ostruzione.

_DSC0319

_DSC0315

I due connettori a tubo vengono utilizzati insieme. Uno dei due, quello che si collega alla siringa tramite un’apposita filettatura, è caratterizzato dalla presenza di un rubinetto di arresto, mentre l’altro, collegato al primo, ha l’estremità angolata (allo stesso modo degli aghi delle siringhe) che serve ad entrare nella valvola.

_DSC0321

La siringa è dotata di indicazioni graduate in millilitri, può contenere fino a 60 ml di liquido ed il suo pistone interno ha un particolare disegno che gli consente di essere utilizzato anche come custodia di tutto il kit.

_DSC0310-2

_DSC0308-2

Il MilKit è in vendita nei principali negozi online indicati nello stesso sito del produttore al prezzo di € 49,00. E’ possibile anche acquistare le sole due valvole con la relativa chiave di smontaggio, in vendita al prezzo indicativo di € 25.

Info: www.milkit.bike

Il test

Le valvole si installano facilmente sul cerchio, non è necessario serrarle molto, in quanto la conformazione della parte in gomma che rimane all’interno del cerchio è tale da farle aderire bene già ad un leggero serraggio. Questa parte, inoltre, è costituita da un piccolo intaglio a croce che rimane efficacemente chiuso impedendo che l’aria transiti dal cerchio al corpo della valvola, anche quando si rimuove il nucleo interno di quest’ultima, evitando in tal modo di sporcare e, a lungo andare, intasare la valvola stessa, come accade spesso con le valvole standard.

In effetti è su questa trovata geniale che si basa il funzionamento efficace del MilKit. Quando, infatti, il nucleo della valvola viene rimosso, l’aria rimane all’interno della ruota proprio perché viene bloccata da questo particolare intaglio, che si riesce ad aprire solo inserendo uno dei due connettori, quello che ha un’estremità angolata progettata proprio per riuscire a penetrare l’intaglio a croce.

_DSC3391

Per misurare, quindi, il livello di sigillante all’interno della ruota, una volta smontato il nucleo della valvola, basta applicare la siringa, alla quale preliminarmente si sarà applicato il tubicino con il rubinetto in posizione chiusa e, collegato ad esso, il tubicino con l’estremità angolata. Questa estremità la si inserisce nella valvola e premendo riuscirà a penetrare l’intaglio a croce, facendo fuoriuscire il sigillante che entrerà nei due tubicini e si arresterà in prossimità del rubinetto, che è in posizione chiusa.

_DSC3395-2-2

A questo punto si apre lentamente il rubinetto ed il sigillante entrerà nella siringa, spingendo il suo pistone fino a riempirla e consentire, così, il rilevamento della quantità di liquido all’interno della ruota. Ovviamente l’operazione è possibile senza sgonfiare la gomma ed è consigliabile effettuarla posizionando a terra il lato della ruota in cui si trova la valvola.

_DSC3396

Una volta rilevata la quantità di sigillante presente nella ruota, occorre aggiungere il quantitativo mancante. Per fare ciò basta chiudere il rubinetto e aggiungere nella siringa il quantitativo che manca, quindi riaprire il rubinetto per poi spingere, con il pistone, tutto il liquido all’interno della ruota.

_DSC3398

E’ fondamentale che il rubinetto sia chiuso nel momento in cui si inserisce il tubo nella valvola, altrimenti l’aria spingerebbe con violenza il liquido nella siringa facendo saltare il suo pistone e fuoriuscire il liquido dalla siringa. Il produttore, inoltre, raccomanda di avere una pressione interna della gomma non superiore ai 22 PSI (circa 1,5 Bar) quando si effettua questa operazione.

Un’operazione che avviene comunque in maniera molto semplice e rapida. Nel momento in cui si estrae il tubo dalla valvola abbiamo rilevato una leggerissima perdita di aria. Perdita che avviene solo per un istante ma secondo noi è normale, visto che è il tempo che impiega l’intaglio posto sul fondo della valvola a richiudersi nel momento in cui si sfila il tubo. Ci rendiamo conto, in ogni caso, dell’estrema efficacia di questo sistema, che abbiamo avuto in test dallo scorso inverno e che ci ha fatto venire il desiderio di avere altre valvole per le altre ruote che abbiamo in uso.



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *