In test: ION Softshell Jacket Carve




Protezione dal vento e dalla pioggia, leggerezza e traspirabilità, sono tutti fattori che fanno la differenza tra un abbigliamento che continuerà a garantire il massimo del divertimento in sella nelle giornate fredde e umide rispetto ad un abbigliamento che invece farà sicuramente pentire di aver lasciato il caldo della propria dimora. E’ per questo motivo che se si vogliono evitare sgradite sorprese è bene dotarsi di un equipaggiamento tecnico adatto a ciò che si sta per affrontare. ION nel proprio catalogo propone diverse soluzioni, tra pantaloni, maglie e giacche. Tra queste ultime abbiamo potuto testare la Softshell Jacket Carve.

DSC_8657

Descrizione

La Softshell Jacket Carve è realizzata per l’88% in Nylon e per il 12% in Spandex. Con essa ION vuole proporre una giacca resistente sia al vento che alla pioggia ma che sia allo stesso tempo leggera e traspirante. Per consentire ciò, il tessuto esterno è trattato con un rivestimento idrorepellente che impedisce al materiale di assorbire l’acqua.

DSC_7783-

Anche in questa giacca, come in altri capi ION, troviamo il particolare tessuto 4Way-Stretch che garantisce l’elasticità in tutte le direzioni, a favore quindi del comfort.

Il cappuccio è dotato di regolazione a 3 punti che consente di sistemarlo con una sola mano: una bassa all’altezza del collo e due sul bordo esterno. E’ compatibile inoltre con l’utilizzo del casco al suo interno.

DSC_7791

Anche l’aderenza della parte inferiore della giacca può essere regolata grazie alla presenza di un elastico.

DSC_7787

I polsini delle maniche sono dotati di pratiche fasce a velcro per la regolazione della loro ampiezza.

DSC_7789

Le tasche sono due, posizionate anteriormente e in basso, dotate di zip termosaldate. In quella destra è presente un piccolo panno in microfibra per la pulizia degli occhiali.

DSC_7785

Abbondano come sempre i loghi e le grafiche riflettenti, sempre utili in condizioni di scarsa luminosità.

La Softshell Jacket Carve è disponibile nelle taglie dalla S alla XXL e, per il 2016, nei colori nero o oliva. In vendita al prezzo di € 149,00.

Info: www.ion-products.com

Il test

La prima impressione che si ha maneggiando la Softshell Jacket Carve è quella di avere a che fare con una giacca molto leggera. E in effetti lo è perchè il materiale è sottile e l’interno non è felpato, per questo motivo a temperature basse va utilizzata avendo cura di indossare sotto un ulteriore strato. Questo comunque non ci stupisce visto che la sua destinazione d’uso è quella di riparare dal vento e dalla pioggia.

DSC_8658

Le regolazioni sono molto pratiche, sia quelle ai polsini che quelle relative al cappuccio. Per quest’ultimo è possibile infatti regolare anche l’ampiezza in prossimità del collo, per proteggersi meglio dal vento. Il cappuccio, inoltre, riesce a contenere bene anche un casco integrale. La vestibilità è abbastanza regolare, una via di mezzo quindi tra l’aderente e l’ampio. Il comfort è ottimo, il tessuto non intralcia nei movimenti e sia il taglio che l’estetica sono gradevoli al punto da poter indossare questa giacca anche nel tempo libero senza problemi.

DSC_8659

La resistenza della Softshell Jacket Carve al vento è notevole, anche alle alte velocità. Lo stesso dicasi riguardo alla pioggia; il trattamento idrorepellente del tessuto esterno fa sì che la giacca non assorba neanche minimamente l’acqua e questa caratteristica la rende anche più facile da pulire al ritorno da un’uscita.

DSC_8661

ION ci ha abituati a farci trovare sui suoi capi di abbigliamento una soluzione per pulire gli occhiali. Anche in questo caso abbiamo apprezzato la presenza del piccolo panno in microfibra predisposto nella tasca destra, utile non solo a pulire gli occhiali o una maschera, ma anche il display dello smartphone o l’obiettivo di una fotocamera.

Le tasche sono abbastanza ampie da contenere le cose necessarie, come le chiavi, i documenti o un telefono cellulare e sono ubicate in una posizione che non ostacola nei movimenti. Il loro interno è costituito da una retina elastica, probabilmente per favorire la traspirazione. Ad un primo impatto ci ha dato l’impressione di essere un po’ delicata e che non possa proteggere bene l’interno dall’umidità, ma durante l’utilizzo non abbiamo mai avuto riscontri negativi.

DSC_8580

La Softshell Jacket Carve ci ha colpito molto per l’estrema leggerezza ed allo stesso tempo l’elevata resistenza al vento e all’acqua. Sicuramente un capo di abbigliamento molto sfruttabile non solo nella stagione più fredda ma anche durante l’autunno o in primavera, in quelle giornate in cui potrà risultare comoda averla nello zaino.



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *