In test: Goose Bikeparts Disc-Tool




Quando si montano nuove pastiglie all’impianto frenante, si deve affrontare il problema dello spazio tra i pistoni, divenuto oramai esiguo a causa del consumo delle vecchie pastiglie. La soluzione ovviamente è quella di spingere i pistoni nella loro sede per creare spazio alle nuove pastiglie, ma spesso questa operazione può rivelarsi difficoltosa e causare addirittura danni agli stessi pistoni o alla pinza se non effettuata con attenzione. Per risolvere queste problematiche la tedesca Goose Bikeparts ha realizzato uno specifico strumento, denominato Disc-Tool e presentato lo scorso mese di Dicembre, in grado di spingere i pistoni in sede, a quanto pare in maniera indolore. Noi l’abbiamo provato per voi.

DSC_3449

Descrizione

I pistoni che si trovano all’interno della pinza di un sistema frenante, con il continuo uso del freno e la conseguente usura delle pastiglie tendono con il tempo a fuoriuscire dalla loro sede, avvicinandosi sempre di più alla superficie del disco. Nel momento in cui occorre inserire le nuove pastiglie, però, queste ultime avendo uno spessore superiore a quelle vecchie entrano con molta difficoltà in quanto con il tempo si è ridotto lo spazio tra pistone e disco. Per questo motivo viene a crearsi la necessità di dover spingere i pistoni per farli rientrare nella loro sede prima di poter inserire le nuove pastiglie.

E’ possibile spingere i pistoni utilizzando una leva in plastica ma occorre innanzitutto rimuovere la ruota e in ogni caso l’operazione richiede una certa attenzione in quanto se non effettuata correttamente si rischia di danneggiare i pistoni o la pinza, senza contare che la spinta dovrebbe avvenire simultaneamente su entrambi i pistoni, in quanto spingendone solo uno, l’altro tenderebbe a fuoriuscire dalla sua sede.

DSC_3446-

Il Disc-Tool ideato da Goose Bikeparts è realizzato in alluminio di alta qualità e acciaio inossidabile. E’ costituito da due parti mobili tenute insieme da un nottolino ed una vite esagonale. Nel momento in cui si avvita questa vite, con una comune chiave Allen, le due parti mobili si allontanano l’una dall’altra andando così a spingere contemporaneamente i pistoni nelle loro sedi. Il funzionamento è alquanto semplice e la cosa interessante è che la procedura può avvenire senza dover rimuovere la ruota.

DSC_3451

Goose Bikeparts inoltre ha ideato anche una molletta, che viene venduta a parte, e che una volta posta su una delle due parti in movimento ha lo scopo di consentire il rientro di un solo pistone, nel caso in cui ciò si renda necessario.

DSC_3454

Il Disc-Tool è per il momento disponibile solo per alcuni modelli di freni a disco (la lista la trovate sul sito del produttore) in quanto il suo corretto inserimento nella pinza dipende dalla larghezza disponibile delle sedi delle pastiglie, ad ogni modo gli impianti frenanti compatibili sono tra i modelli più diffusi.

E’ in vendita sul sito del produttore al prezzo di € 29,95 mentre la molletta costa € 3,95.

Info: www.goose-bikeparts.de

 

Il test

Il Disc-Tool ci appare subito come un attrezzo abbastanza massiccio. Il funzionamento sembra molto semplice per cui lo abbiamo messo alla prova appena lo abbiamo ricevuto in test.

DSC_3426

In effetti non è necessario rimuovere la ruota in quanto, una volta rimosse le pastiglie, è possibile inserire direttamente il Disc-Tool al loro posto visto che il disco entra perfettamente nella fessura situata tra le due parti mobili.

DSC_3448

L’azionamento è alquanto semplice: avvitando con la chiave a brugola la vite esagonale, questa scende verso il basso facendo allontanare le due parti mobili che vanno così a spingere i pistoni verso le loro sedi.

DSC_3393

Durante la procedura non abbiamo mai avvertito rumori strani o cedimenti delle parti in movimento. L’operazione sembra avvenire in maniera molto fluida e nel momento in cui si avverte un indurimento durante l’operazione di avvitamento, vuol dire che i pistoni sono rientrati completamente e possiamo interrompere l’operazione.

Svitiamo a questo punto la vite esagonale finchè la stessa non risale su completamente e con le dita riavviciniamo le due parti mobili fino al loro contatto, in modo da poter rimuovere il Disc-Tool dalla pinza.

DSC_3394

Con questo sistema i pistoni sono effettivamente rientrati correttamente nella loro sede, in maniera rapida e semplice. Adesso l’inserimento di un nuovo paio di pastiglie potrà avvenire senza alcuna difficoltà e senza generare fastidiosi sfregamenti al disco.

DSC_3397

Goose Bikeparts ha aggiunto, inoltre, a questo strumento una particolare molletta, utile quando si desidera spingere solo uno dei due pistoni, nel caso in cui ci si accorgesse che uno dei due pistoni è fuoriuscito maggiormente rispetto all’altro a seguito dell’uso continuo del sistema frenante. La molletta va applicata alla superficie esterna della parte mobile che non dovrà spingere il pistone. Essa va a creare, infatti, uno spessore tra la parte mobile del Disc-Tool e l’interno della pinza, il che fa in modo che il pistone corrispondente non venga sottoposto alla spinta.

Ci è capitato di utilizzare il Disc-Tool anche per questo tipo di operazione, rilevando tutte le volte la sua efficacia ma anche la sua robustezza, visto che durante gli svariati utilizzi non ha mai mostrato segni di decadimento, inoltre, cosa anch’essa importante, non ha mai danneggiato in alcun modo né i pistoni né l’interno della pinza. Per noi sicuramente uno strumento che non dovrebbe mancare nell’officina personale di ogni mountain biker.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *