In test: Galfer Disc Wave + pastiglie




Galfer è un’azienda spagnola che dal lontano 1952 produce componenti per sistemi frenanti nel settore automobilistico e motociclistico. Negli ultimi anni si è specializzata anche nella realizzazione di dischi e pastiglie per gli impianti frenanti adottati dalle mountain bike. I modelli delle pastiglie a catalogo sono davvero numerosi, tali da soddisfare gran parte dei sistemi frenanti attualmente in commercio, mentre per quanto riguarda i dischi al momento esiste un solo modello a catalogo, il Disc Wave, modello che abbiamo avuto in test insieme a due tipi di pastiglie dello stesso brand.

DSC_4455

Descrizione

I Disc Wave a prima vista somigliano molto ai dischi del marchio Ashima, da noi testati tempo addietro, ma in realtà le differenze sono tante. Sono realizzati in acciaio inox ad alto contenuto di carbonio, tagliati al laser e con finiture resistenti alla corrosione.

DSC_4464

Lo spessore è di 1,8 mm, maggiore rispetto agli Ashima, e anche nei fori troviamo differenze, visto che sono più piccoli al fine di garantire una migliore dissipazione del calore. Sono disponibili nelle misure da 140, 160, 180 e 203 mm, in vendita al prezzo di € 33,50 per le misure da 140 e 160 mm, € 35,50 per il 180 mm e € 38,50 per il 203 mm.

Per quanto riguarda le pastiglie freno, Galfer ne realizza di tre tipi: Standard, Advanced e Pro, disponibili per la maggior parte degli impianti frenanti attualmente sul mercato.

La versione Standard (colone nero) è adatta a tutte le condizioni. Realizzata per garantire un buon equilibrio in termini di potenza, rumore e durata, e fornire una frenata progressiva e potente.

DSC_4473

La versione Advanced (colore rosso) contraddistingue le pastiglie ideali per terreni estremamente umidi e sporchi. Realizzate con una speciale mescola per garantire un’ottima potenza frenante.

La versione Pro (colore verde) rappresenta le pastiglie destinate ad un utilizzo in cui i freni sono sollecitati ai massimi livelli di temperatura. Sono state progettate per garantire ottime prestazioni anche ad alte temperature e quando l’azione frenante è lunga e costante, condizioni ideali per un utilizzo racing.

DSC_4479

Insieme ai Disc Wave abbiamo avuto in test le pastiglie nelle versioni Standard e Pro.

I prezzi variano in funzione dell’impianto frenante in uso. Sul sito del distributore è disponibile comunque il catalogo Galfer con i prezzi di listino.

Info: www.galfer.eu

Distributore per l’Italia: www.alpensrl.com

 

Il test

Per i Disc Wave in test abbiamo scelto i diametri da 180 e 160 mm, per poterli utilizzare su un mezzo da all-mountain. I pesi da noi rilevati sono stati di 113 e 99 grammi, rispettivamente per il diametro da 180 e 160 mm, in linea con quanto dichiarato dal produttore.

DSC_4458

Le pastiglie sono contraddistinte dal supporto colorato (nero, rosso o verde) che identifica quindi la versione. Ogni coppia di pastiglie arriva in una confezione che presenta sul retro una piccola guida illustrativa dei pro e contro della specifica versione in funzione di quattro caratteristiche: potenza frenante, prestazioni sul bagnato, resistenza al fading (capacità di mantenere immutata la potenza frenante a seguito di azionamenti ripetuti) e durata.

DSC_4475

Standard

DSC_4481

Pro

Avendo avuto i dischi in test per 6 mesi, li abbiamo utilizzati per 3 mesi con le pastiglie Standard e per i rimanenti 3 mesi con quelle Pro.

Secondo Galfer queste pastiglie necessitano di un breve periodo di rodaggio per poter essere pienamente operative, cosa che in effetti abbiamo riscontrato sul campo. Le pastiglie Standard in particolare hanno necessitato di un maggior tempo di rodaggio rispetto alle Pro, mostrando durante questo tempo una leggera rumorosità, ma del tutto normale secondo noi, visto che successivamente al rodaggio si sono mostrate poi silenziose durante l’utilizzo.

DSC_4309

In termini prestazionali sia le pastiglie che i dischi Galfer si sono dimostrati eccellenti rispetto alle pastiglie e ai dischi montati in precedenza sullo stesso impianto. La versione Pro ha dimostrato ottimi livelli di potenza, senza mai mostrare segni di cedimento. Anche in condizioni di bagnato non sono stati rilevati evidenti segni di decadimento prestazionale.

DSC_4293

Abbiamo sottoposto dischi e pastiglie a lunghe discese, sia su sterrato che su asfalto, in quest’ultimo caso proprio per testare gli effetti dell’aumento di temperatura dei dischi, ma non abbiamo mai avvertito alcun cedimento dell’azione frenante. Dopo i diversi mesi di utilizzo, inoltre, i dischi non mostrano alcuna piegatura, cosa che può accadere quando si raggiungono elevati livelli di temperatura.

DSC_4313

Per quanto riguarda la durata, infine, abbiamo riscontrato anche qui livelli di eccellenza, sia per i dischi, che hanno mostrato normali segni di rigatura, sia per le pastiglie, con le Pro leggermente più usurate rispetto alle Standard a parità di utilizzo.

In definitiva, secondo noi sicuramente un ottimo upgrade per chi desidera  maggiori prestazioni dal proprio impianto frenante.

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *