In test: Effetto Mariposa Giustaforza II 2-16 Deluxe




Non sono pochi i biker che amano mettere le mani sulla propria mountain bike per effettuarvi i dovuti interventi di manutenzione. I più fortunati in termini di spazio possono contare su vere e proprie piccole officine dove poter curare la propria amata, ma anche chi non ha molto spazio a disposizione cerca comunque di organizzarsi per avere quantomeno gli attrezzi più necessari. Tra di essi rientra sicuramente la chiave dinamometrica, strumento fondamentale per garantirsi la corretta coppia di serraggio della viteria di ciascun componente in fase di installazione. In caso di acquisto, però, è di primaria importanza scegliere tra i marchi che garantiscono elevata qualità costruttiva, come è il caso di Effetto Mariposa che offre due range diversi di chiavi dinamometriche, tra cui abbiamo avuto in test la Giustaforza II 2-16 Deluxe.

_DSC3211

Descrizione

La Giustaforza II 2-16 Deluxe rappresenta la seconda generazione del noto modello Giustaforza ed offre una coppia di serraggio regolabile finemente tra 2 e 16 Nm (Newton per metro), valori previsti dalla maggioranza dei componenti. Prodotta in Italia, è stata disegnata in maniera specifica per il ciclismo, vista la piccola testa e priva di cricchetto, pensata proprio per poter operare negli spazi ristretti.

_DSC3214

E’ priva di parti in plastica ed è realizzata in alluminio anodizzato, con scritte laserate, per resistere ad un utilizzo quotidiano e di tipo professionale e con un funzionamento di tipo meccanico, quindi senza alcuna batteria. Ogni esemplare, inoltre, al termine del processo produttivo viene controllato e numerato in modo progressivo.

Il produttore dichiara una tolleranza di +-4% sul valore nominale e tale tolleranza è garantita per 5000 cicli (5000 ‘click’: equivalenti a oltre 2 anni di utilizzo quotidiano professionale, un periodo di tempo che aumenta di gran lunga per un utilizzo in ambito personale). Al termine dei 5000 cicli è possibile effettuare nuovamente la taratura della chiave presso il produttore. Successivamente alla taratura, il valore di coppia della chiave viene nuovamente garantito entro +-4% del valore nominale per altri 5000 cicli con apposito certificato.

_DSC3210

La versione Deluxe, oltre ad essere fornita nel Wrap Pack, una morbida custodia che si avvolge su se stessa, comprende il seguente set di inserti realizzati in acciaio speciale S2 con elevata durezza superficiale(62 HRc):

  • prolunga da 100 mm
  • tre inserti da 100 mm: due esagonali (HEX4, HEX5), uno Torx (T25)
  • 10 inserti da 25 mm: quattro esagonali (HEX2, HEX2.5, HEX3, HEX6), quattro Torx (T10, T15, T20, T30), cacciavite a lama piatta (-3/16), cacciavite a stella (+PH1)

_DSC3216

La Giustaforza II 2-16 Deluxe ha una lunghezza di 165 mm ed un peso di 165 grammi esclusi gli inserti. E’ in vendita al prezzo di € 170,00.

Info: www.effettomariposa.eu

Il test

La Giustaforza II 2-16 Deluxe si presenta con dimensioni e peso molto contenuti, consentendo così di avere, in fase di utilizzo, la giusta sensibilità anche con valori bassi di serraggio. Nonostante le dimensioni, comunque, appare molto robusta e ben rifinita. L’astuccio compreso nella dotazione di serie di questa versione Deluxe è particolarmente pratico e consente una sicura e pratica custodia sia della chiave che di tutti gli inserti in dotazione, evitando così di poter perdere qualcuno di essi.

_DSC3208

L’utilizzo della chiave dinamometrica è alquanto semplice. Una volta noto il valore di coppia di serraggio del componente da installare, occorre ruotare in senso orario il pomello posto nella parte inferiore dell’impugnatura, che fa scorrere l’indicatore di riferimento lungo la scala graduata posta nella fenditura della stessa impugnatura e che presenta incrementi di 0,5 Nm. Una volta che l’indicatore raggiunge il valore desiderato si arresta la rotazione del pomello, quindi si inserisce nella estremità opposta l’inserto adatto alla vite da serrare e si comincia ad avvitare fino ad avvertire un “click” sonoro, con una rotazione della testa della chiave di 3°. A questo punto è stata raggiunta la coppia di serraggio impostata. E’ importante, inoltre, al termine del serraggio, riportare la chiave al valore minimo di serraggio, ruotando quindi il pomello, questa volta in senso antiorario, fino alla fine.

_DSC3211-2

I valori della scala graduata sono ben leggibili, così come le tacchette di incremento, che consentono una facile corrispondenza visiva con l’indicatore mobile azionato dal pomello, il che permette di accertarsi del corretto valore impostato senza incertezze. Inoltre, al raggiungimento della corretta coppia di serraggio, sia il click metallico che la rotazione a vuoto di 3° si sono sempre rivelati ben avvertibili.

DSC_6514

La chiave ha una dimensione perfetta da maneggiare e si apprezza molto la presenza, sull’impugnatura, di una zigrinatura che permette di evitare scivolamenti anche quando utilizzata con mani o guanti unti di grasso. L’assenza del cricchetto in corrispondenza della testa costringe, mentre si avvita, a rimuovere e reinserire periodicamente l’inserto nella vite da serrare, tuttavia è possibile evitare ciò utilizzando una normale chiave a cricchetto per avvitare senza però arrivare al serraggio, che potrà essere effettuato poi con la chiave dinamometrica. Questa caratteristica, comunque, è stata voluta dallo stesso produttore per rendere la Giustaforza II 2-16 Deluxe più facile da utilizzare sulle viti poste in posizioni più scomode, come abbiamo poi avuto modo di appurare serrando, ad esempio, la vite del collarino stringisella.

DSC_6515

Gli inserti in dotazione si sono dimostrati più che validi nelle svariate operazioni di manutenzione della bici ed insieme alla chiave non hanno mostrato segni di usura dopo gli oltre sei mesi di utilizzo, confermando un’elevata qualità costruttiva che rende la Giustaforza II 2-16 Deluxe uno strumento indispensabile nell’attrezzatura del biker che ama prendersi cura della propria bicicletta.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *