In test: DMT F1




Come vi avevamo anticipato nel nostro precedente test sulle scarpe E1, l’azienda italiana DMT ci aveva inviato anche un altro modello di scarpa, pensato per il freeride, da cui il nome F1. In sostanza si tratta di un modello orientato ad un utilizzo in cui viene richiesto spesso l’attraversamento di punti in cui si è costretti a proseguire a piedi, come potrebbero essere ad esempio alcuni percorsi alpini, e visto l’ubicazione della nostra redazione non potevamo che provarle volentieri.

_dsc0022-2

Descrizione

Le scarpe F1 sono caratterizzate da un tomaia realizzata in crosta con rinforzo laterale in materiale sintetico.

_dsc0033

Il tallone oltre ad essere ben imbottito è dotato di un rinforzo esterno e lo stesso vale per la punta, caratteristiche che rendono la scarpa resistente agli impatti. Sia sulla punta che sui lati sono presenti, inoltre, dei fori per l’areazione.

_dsc0040

_dsc0044

La suola è realizzata in Vibram S188 ed integra la piastra smontabile per l’utilizzo con la tacchetta. Per il disegno ricorda molto le classiche scarpe da trekking.

_dsc0054

Il sottopiede è in Polipropilene con l’aggiunta di fori per garantire la giusta areazione.

_dsc0052

_dsc0051

Per la chiusura DMT si è affidata al sistema BOA, con la presenza di un rotore posizionato nella parte alta, che consente il tensionamento ad ogni click in senso orario. Per l’apertura basta invece tirare il rotore per poter rilasciare completamente il laccio. La lingua, infine, è particolarmente morbida.

_dsc0035

Il peso della coppia da noi rilevato, in taglia 44 e senza tacchette, è stato di 869 grammi. Le F1 sono disponibili nelle taglie dalla 36 alla 48 e nei colori Orange Fluo/Black e Grey Black/Black. Sono in vendita al prezzo di € 109,00.

Info: www.dmtcycling.com

Il test

La F1 di DMT è una scarpa incredibilmente leggera e contraddistinta da una tassellatura dal profilo molto pronunciato, per garantire la presa sul terreno in quei tratti da affrontare necessariamente a piedi.

_dsc0056

La regolazione della calzata è intuitiva ed efficace, con il sistema BOA che si è dimostrato molto efficiente anche dopo gli svariati utilizzi e la lingua morbida che ben si adatta al collo del piede in fase di chiusura e non genera pressioni fastidiose.

_dsc0027

Poiché le scarpe sono caratterizzate da una tomaia morbida può tornare utile, dopo una breve pedalata, controllare il serraggio per verificare se è il caso di stringere ulteriormente. In ogni caso, una volta trovato il giusto serraggio, le scarpe rimangono molto stabili pur continuando a trasmettere ai piedi un notevole comfort.

_dsc0036

L’applicazione delle tacchette avviene rimuovendo, mediante la chiave in dotazione, le piastre in gomma fissate con due viti esagonali. Questo lascia intendere che le F1 siano state progettate anche per un utilizzo con pedali flat. Le abbiamo provate in effetti anche con questo tipo di pedali, riscontrando però con alcuni modelli una certa mancanza di stabilità dovuta agli ampi spazi presenti nella suola. Con l’utilizzo tramite pedali automatici abbiamo, invece, apprezzato l’ottima risposta di queste scarpe in rapporto alla morbidezza della costruzione rispetto alle classiche scarpe per pedali automatici.

_dsc0028-2

L’intersuola fornisce un buon supporto in fase di spinta sui pedali mentre quello che ci ha impressionato maggiormente è il grip fornito dalla suola, soprattutto nei passaggi a piedi maggiormente esposti ed avari di grip. In sostanza è come avere ai piedi un paio delle migliori scarpe da trekking, con la possibilità di pedalare quando ce n’è bisogno.

_dsc0473

Ovvio che sui percorsi più pedalati perdono qualcosa in termini di rigidità rispetto a modelli, ad esempio, come l’E1 sempre di DMT, da noi precedentemente testato, ma le F1 sono state pensate specificamente per affrontare quei percorsi che noi definiamo “esplorativi”, ovvero quelli dai quali non si sa mai cosa ci si può aspettare e che anche nelle situazioni più rischiose da affrontare a piedi e con bici in spalla garantiscono la massima sicurezza.

_dsc0474

Le abbiamo utilizzate per oltre sei mesi giovandoci, ogni volta, di un’estrema sensazione di leggerezza, ventilazione e comfort, non solo sui pedali ma anche nei passaggi da affrontare necessariamente a piedi. Le F1 si sono dimostrate, pertanto, delle ottime scarpe da escursionismo a tutto tondo, dal prezzo contenuto e costruite per durare e rispondere alle esigenze del biker che necessita di una calzatura in grado di adattarsi alle svariate situazioni che ci si può trovare ad affrontare sui percorsi dal fondo maggiormente impegnativo.

_dsc0476

IT - 728x90

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *