In test: Back Bottle




Quando si esce in sella è molto importante idratarsi. Lo sa bene chi non rinuncia allo zaino idrico per le uscite medio-lunghe, ma chi preferisce invece la classica borraccia si ritrova spesso con il problema di dover rifornire in tempo, per non rischiare di rimanere senza liquidi nel momento meno opportuno. Alcuni telai offrono la possibilità di avere due portaborraccia, ma spesso anche due borracce possono non essere sufficienti. Brian Davis ha cercato di risolvere questa problematica ideando una borraccia che ha la particolarità di poter essere trasportata in una tasca posteriore della maglia senza arrecare alcun fastidio. Ecco perché si chiama Back Bottle e noi l’abbiamo provata per voi.

_DSC6783

Descrizione

A partire dalla sua idea, Brian Davis si è dato subito da fare per concretizzarla, inserendola sulla nota piattaforma di ricerca finanziamenti Kickstarter. In tal modo la Back Bottle è divenuta subito realtà.

Si tratta di una borraccia BPA-free, realizzata con materiali riciclabili, avente un’apertura simile alle consuete borracce e con il boccaglio ad estrazione. Quello che però contraddistingue la Back Bottle è la sua forma più schiacciata e che nella parte inferiore si appiattisce ancora di più per restare in posizione una volta inserita nella tasca posteriore della maglia. Il lato schiacciato presenta inoltre delle scanalature affinché la borraccia non rimanga aderente alla schiena ma ne favorisca il passaggio di aria.

_DSC6787-

E’ dotata anche di un indicatore di livello massimo per evitare un traboccamento di liquidi nel caso la si voglia mettere nel freezer.

_DSC6792-

La Back Bottle misura 21,6 x  7,6 cm, con diametro di apertura di 53mm. Ha una capacità di 530 ml ed il peso da noi rilevato è stato di 77 grammi.

E’ in vendita direttamente sul sito del produttore al prezzo di $ 12 (+ $ 9 per la spedizione).

Info: backbottle.com

Il test

L’apertura è grande a sufficienza da poter inserire al suo interno dei cubetti di ghiaccio, ma non solo, visto che noi l’abbiamo sfruttata anche per riporvi attrezzi come un multitool, una cartuccia di CO2, una piccola pompa, pezze autoincollanti, ecc.

_DSC6788-

La forma schiacciata della Back Bottle la rende molto facile da riporre in corsa nella tasca posteriore della maglia e la cosa è favorita anche dalla forma appuntita. Una volta nella tasca, la borraccia rimane in posizione stabile e anche nelle lunghe discese dal fondo maggiormente sconnesso non è mai capitato che sia fuoriuscita dalla tasca, con il rischio di perderla. Anche l’estrazione in corsa è facilitata dalla sua particolare forma e dalla presenza dei due lati concavi per poter essere afferrata facilmente.

_DSC6784-

Il boccaglio è pratico da utilizzare e una volta richiuso assicura un’ottima tenuta del liquido. I rilievi posti sul lato schiacciato non hanno mai procurato fastidi, anzi aiutano a non far congelare la schiena nel caso in cui si inseriscano dei cubetti di ghiaccio al suo interno. Probabilmente sono stati pensati anche per questo.

DSC_6763

Abbiamo voluto provare a riporre la Back Bottle in qualche portaborraccia: per alcuni la cosa è riuscita perfettamente mentre per altri tipi abbiamo avuto qualche difficoltà per quanto concerne la stabilità. In ogni caso è una borraccia che nasce per essere trasportata come borraccia aggiuntiva, quindi addosso. Sicuramente una valida soluzione per quei casi in cui non si voglia adottare uno zaino e si abbia intenzione di percorrere lunghe distanze oppure partecipare ad una gara di lunga durata in autonomia.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *