In test: Alpina S-Way QVM+




E’ incredibile quanto sia vasta la gamma di occhiali proposta da Alpina, azienda tedesca che da oltre 30 anni produce caschi e occhiali, non solo da ciclismo ma anche da sci. Ed è proprio da questa vasta gamma che Alpina ha pescato gli S-Way QVM+, che ci ha inviato insieme al casco testato di recente.

DSC_5752

Descrizione

Gli occhiali S-Way QVM+ fanno parte della linea Pro di Alpina, una linea studiata per il biker professionista ma anche per il semplice amatore che punta ad avere il massimo della qualità.

DSC_5755

Adottano un’unica lente sferica a specchio, con trattamento idrofobico, che combina le tecnologie Quattroflex e Varioflex allo scopo di massimizzare il grado di funzionalità di questi occhiali. La tonalità iniziale Quattroflex è abbastanza leggera da renderla ideale in caso di scarse condizioni di luminosità. Combinando questa tecnologia con la Varioflex, Alpina riesce ad ottenere un adattamento automatico del livello di colorazione alla luce ambientale, in tal modo la sua gamma di utilizzo viene estesa ad essere utilizzata anche in condizioni di luce molto intensa, eliminando gli effetti provocati dai riflessi.

DSC_5757

La montatura si basa sulla tecnologia 2 Component Design, che propone un telaio a struttura rigida in combinazione con astine e naselli ampiamente regolabili. Le astine, infatti, sono regolabili nell’inclinazione e sono dotate di terminali in silicone anti scivolo e pieghevoli. Anche i naselli sono gommati e quindi anti scivolo, oltre ad essere anch’essi regolabili.

DSC_5756

La lente offre il 100% di protezione dai raggi UV. Ha anche un trattamento anti appannamento, denominato Fogstop, basato su uno specifico rivestimento posizionato all’interno della lente e ruvido al tatto. Questo trattamento impedisce alle goccioline di umidità di depositarsi all’interno della lente e, quindi, ostacolare la visibilità.

DSC_5759

In dotazione agli occhiali vi è una comoda custodia con chiusura a zip ed un panno in microfibra per la pulizia.

Il peso da noi rilevato del modello in test è stato di 31 grammi. Gli occhiali S-Way QVM+ sono disponibili nei colori black matt e darksilver matt-black. In vendita al prezzo di € 209,50.

Info: www.alpina-sports.com

Distributore per l’Italia: www.socrep.it

Il test

Un profilo estremamente avvolgente caratterizza gli occhiali S-Way QVM+, che presentano un’unica lente ben curvata al punto da avvolgere bene il viso e riuscire a schermare in maniera efficace gli occhi dal vento. La lente, inoltre, è ben ampia da non ostacolare la visibilità in nessuna situazione ed utile anche a proteggere gli occhi da rami o insetti.

_DSC8106-2

Gli occhiali sono dotati di diverse regolazioni. Oltre a regolare i naselli e i terminali delle astine, è possibile, infatti, personalizzare anche l’inclinazione di queste ultime. Basta svitare l’apposita vite e quindi spostare l’astina verso l’alto o verso il basso, per poi riserrare la vite. La prima volta che li si indossa è necessario, quindi, prendersi tutto il tempo occorrente a personalizzarne la calzata, e ne vale davvero la pena visto che poi gli occhiali rimangono stabilmente in posizione anche dopo diverse ore di utilizzo. Si apprezza, inoltre, la lunghezza corretta delle astine, che non ostacolano la calzata del casco.

_DSC8101

Il pezzo forte di questi occhiali resta comunque la lente, in grado di autoadattare il grado di filtratura in funzione delle condizioni di luce. In condizioni di cielo molto coperto o nel fitto sottobosco la lente degli S-Way QVM+ si è dimostrata tra le più trasparenti in assoluto, in grado quindi di garantire maggior sicurezza al biker ponendolo nella condizione di distinguere con chiarezza gli ostacoli presenti sul fondo. Una volta, poi, esposta al sole ha sfoggiato un rapido oscuramento.

Anche il sistema anti appannamento si è dimostrato efficace, visto che è stato praticamente impossibile fare appannare questi occhiali anche provandoci volontariamente.

_DSC8103

Se una volta si indossavano dei semplici occhiali da sole per affrontare un’uscita in mountain bike, oggi si è sempre più convinti della necessità di avere degli occhiali in grado di  gestire i continui passaggi dal fitto sottobosco ai tratti più assolati. Con gli S-Way QVM+ di Alpina, seppure ad un prezzo non particolarmente popolare, siamo riusciti a godere di un’ottima gestione di queste situazioni, rendendo più piacevoli anche le uscite in condizioni di scarsa luminosità o, al contrario, maggiormente assolate.



Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *