In test: Alpina Eye-5 HR VL+




Uno degli acquisti più sottovalutati, soprattutto da chi in mountain bike ci va per puro divertimento, è quello degli occhiali. Sì perché si pensa spesso che gli occhiali debbano servire solo per schermare dal sole, quando invece in realtà devono proteggere gli occhi non solo dai raggi solari ma anche e soprattutto da tutto quello che si può raccogliere mentre si percorre un sentiero. Il guaio è che i sentieri non sono sempre assolati, ma l’intensità della luce può variare continuamente se, ad esempio, ci si trova a percorrere un sentiero che si immerge in un fitto bosco, lasciando il biker in balia di svariate sorprese. La tecnologia negli ultimi anni ha fatto passi da gigante nel campo degli occhiali fotocromatici, ovvero quelli caratterizzati da lenti che si adattano automaticamente al variare dell’intensità della luce, questo sarebbe quindi un buon motivo per valutarne l’acquisto alla prima occasione. Per l’intanto noi vi proponiamo il test di un paio di occhiali di questo tipo che il marchio Alpina propone nel proprio catalogo.

_dsc2568-4

Descrizione

Gli Eye-5 HR VL+ rientrano nella gamma Pro Line di occhiali del marchio Alpina, una gamma pensata sia per il professionista che per il semplice amatore. Sono caratterizzati da una ridotta montatura, con le astine che sono realizzate in silicone anti scivolo e possono, inoltre, essere regolate per adattarle alle preferenze di chi indossa questi occhiali.

_dsc2571

I naselli sono anch’essi regolabili, al fine di garantire il miglior adattamento a qualsiasi forma e dimensione di naso. Sono, inoltre, gommati, per evitare fastidiosi scivolamenti. L’insieme costituito dal telaio rigido e dalle astine e naselli morbidi in gomma vanno a costituire un design che Alpina identifica con il termine 2 Component Design.

_dsc2574

Le lenti hanno una forma curvata progettata per schermare gli occhi dal vento. Sono realizzate con tecnologia Varioflex che consente alla lente di adattarsi alle variazioni di luminosità nel giro di pochi secondi. Le lenti, infatti, sono caratterizzate dalla presenza di componenti chimici che reagiscono alla luce ultravioletta producendo un effetto di  ombreggiatura. Quando, invece, la luce tende a diminuire le lenti ritornano a schiarirsi.

Le lenti hanno anche un trattamento anti appannamento, denominato Fogstop, che si basa su uno specifico rivestimento posizionato all’interno della lente e che al tatto è ruvido. Questo trattamento impedisce alle goccioline di umidità di depositarsi all’interno della lente e, quindi, ostacolare la visibilità.

In dotazione agli occhiali vi è una comoda custodia con chiusura a zip ed un panno in microfibra per la pulizia.

_dsc2565-2

Il peso da noi rilevato degli occhiali Eye-5 HR VL+ è stato di 27 grammi. Sono disponibili nei colori white matt-black, black matt-white, petrol matt-black e brown matt-blacke. In vendita al prezzo di € 142,50.

Info: www.alpina-sports.com

Distributore per l’Italia: www.socrep.it

Il test                                                                                                                                                              di Ivana Murace

Gli Eye-5 HR VL+ hanno un profilo molto avvolgente che riesce a schermare bene dal vento anche alle alte velocità. La montatura è, inoltre, ridotta al minimo possibile ed è posizionata in modo da non ostacolare la visibilità neanche se si pedala con la testa molto abbassata.

_dsc2570

La cosa che, però, ci ha colpiti di più è stata la loro estrema leggerezza, visto il peso di soli 27 grammi. Nonostante questo, comunque, si incollano stabilmente sul viso grazie ai materiali gommosi utilizzati sia per i naselli che per le parti terminali delle astine, per questo non ci è mai capitato di dover togliere una mano dal manubrio per sistemare gli occhiali. Averli addosso, poi, non comporta alcun fastidio neanche dopo diverse ore di utilizzo, grazie anche alla possibilità di regolare finemente sia le astine che i naselli.

_dsc2569-2

Anche le ottiche hanno dato prova di essere valide. Il sistema anti appannamento si è dimostrato estremamente efficace, risultando praticamente impossibile farli appannare anche provandoci volontariamente. La velocità di variazione della filtratura solare si è dimostrata molto efficiente, facendoci trovare a nostro agio anche nei passaggi dal pieno sole al sottobosco, con dei vantaggi che con occhiali normali non potremmo mai godere. Alcuni modelli di occhiali fotocromatici, inoltre, presentano il problema di non schermare a sufficienza nelle giornate più luminose oppure non si schiariscono né a sufficienza né rapidamente. Ciò non è accaduto con gli Eye-5 HR VL+, che sono quindi certamente da preferire agli occhiali con lenti intercambiabili.

img_4842

Si è rivelata molto robusta anche la custodia rigida in dotazione a questi occhiali, che sono ormai tra i nostri preferiti per le uscite più lunghe e variegate, ovvero quelle che possono essere caratterizzate da continue variazioni di luminosità.

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *