Torpado: Katazina Sosna brilla alla Dolomiti Superbike

Comunicato stampa

unnamed

Katazina Sosna sale sul podio della prestigiosa Dolomiti Superbike 2015: un risultato eccellente per la giovane atleta lituana, che conquista la medaglia di bronzo. Giornata sfortunata per Roel Paulissen e Daniela Veronesi: il #TorpRider belga cade e non riparte, la campionessa d’Italia invece è vittima di una foratura.

Sul podio femminile della Dolomiti SuperBike sale la forte atleta della Scuderia Torpado Factory Team: Katazina Sosna, autrice di una prova maiuscola nella 21a edizione. Una corsa perfetta che conclude sul terzo gradino del podio alle spalle della campionessa austriaca Kristina Kollman e l’azzurra Annabella Stropparo, rispettivamente prima e seconda.

Un terzo posto che vale quanto un successo, Katazina ottima stradista-passista ha iniziato a dedicarsi al mondo off-road solo 12 mesi fa, quindi la performance, su uno dei palcoscenici più competitivi del mondo MTB, conferma le grandi qualità di questa atleta dai grandi margini di miglioramenti. Per questo la Scuderia di Caverzere ha puntato anche su di lei per il mondo femminile e continuerà a farlo nel futuro.

Roel Paulissen, invece, è stato coinvolto in una brutta caduta in discesa. Era in testa alla corsa con i migliori bikers, tra il terzo e il quarto posto, quando è rovinosamente caduto a terra. Per il #TorpRider belga  nessuna frattura, ma davvero una grande botta con numerose escoriazioni che lo hanno costretto al ritiro e a qualche ora di accertamenti in ospedale.
 Ora l’obiettivo è quello di recuperare il prima possibile, la stagione è ancora lunga e Roel avrà sicuramente altre occasioni per essere protagonista. Sfortunata anche Daniela Veronesi che ha forato e non ha potuto portare a termine la sua Dolomiti SuperBike, dove sarebbe stata assoluta protagonista.

Katazina sta dimostrando di essere un’atleta eccellente, sono molto contento di questo risultato, che considero prestigioso in una corsa in cui abbiamo creduto, sia come Team che come Brand, essendo diventati partner dell’organizzazione. Continueremo a farlo anche per le prossime edizioni. Peccato per la caduta di Roel, anche oggi poteva essere davanti a giocarsi un ottimo risultato. Importante che ora si riprenda, lui come Katazina continueranno a essere i nostri capitani anche nel 2016“. Sono queste le parole diEmanuele Zanaga, presente sul traguardo della Dolomiti SuperBike.

Alla dichiarazione del CEO Torpado, fa eco il parere tecnico di Yader Zoli: “Roel è caduto nella discesa verso Sesto, quando stava chiudendo un buco, essendo lui bravo in discesa. Purtroppo è caduto e non ha potuto continuare la corsa, in una giornata in cui sicuramente sarebbe andato a podio. Speriamo si riprenda presto. Katazina invece è stata brava a gestirsi e a controllare la sua posizione, ad un certo punto speravamo potesse cogliere il secondo posto ma le prime due, al momento, hanno capacità tecniche superiori. Tra un anno sicuramente avremo un risultato diverso. In ogni caso, #TorpRider protagonisti, con i capitani, con Fontana, con Visinelli e con il giovane Marco Pretolani, 2^ under al traguardo,  e quindi soddisfatti della nostra prova“.