Torna il Bike Festival: “sold-out” nel Garda Trentino

    Comunicato stampa

    3SZZK81djTYCQABVuAC0wCjIMLl2Sak9_Ul9A0tYDL8,y5lcaWzdfVzyoQphgSP84GmOp2FrrT9poWdPORWOPSQ

    A parte qualche piccola incertezza per il meteo  (ma le previsioni volgono al bello), il Bike Festival si avvicina all’edizione 2015 in un clima assolutamente sereno. Da venerdì 1 a domenica 3 maggio la tradizionale festa della mountain bike si celebra per la ventiduesima volta a Riva del Garda in un’atmosfera di giustificato ottimismo: “sold-out” negli hotel del Garda Trentino, 35.000 visitatori previsti,150 aziende espositrici. “La mountain bike è uno straordinario vettore di emozioni. Questo è un evento che ha fatto scuola – ha detto l’Assessore Provinciale al Turismo Michele Dallapiccola durante l’odierna presentazione alla Fraglia della Vela – sul quale dobbiamo costruire qualcosa di duraturo che prescinde dall’evento stesso, attraverso regole che favoriscano la fruizione degli splendidi percorsi di cui questo territorio dispone, ma vivendo la montagna in modo rispettoso”.

    La collaborazione con la rivista tedesca Bike e la casa editrice Delius Klasing Verlag procede in modo fruttuoso come ha sottolineato Monika Weber, la responsabile eventi e fiere: “Abbiamo compiuto uno studio dal quale risulta che il 41% dei visitatori del Bike Festival nel 2014 non erano mai stati nel Garda Trentino. Questa manifestazione muove numeri importanti, tre quarti delle persone restano per l’intera durata, due terzi addirittura prolungano il soggiorno. E’ un pubblico giovane, sotto i 40 anni, che nella quasi totalità – 95% – manifesta la volontà di tornare. In questi numeri c’è il successo del Bike Festival”. Un successo sul quale hanno espresso giudizi lusinghieri anche Maurizio Rossini, direttore di Trentino Marketing, e Alberto Bertolini, vice-sindaco di Riva.

    Marco Benedetti e Roberta Maraschin, Presidente e Direttrice di Ingarda, dal canto loro hanno portato la testimonianza di come il Garda Trentino lavori intensamente per migliorare la qualità dei servizi ed aumentare la fruizione delle infrastrutture durante tutto l’anno, mentre Uli Stanciu, il fondatore del Bike Festival, già guarda più avanti: “La e-bike sta aprendo scenari inediti. E’ un target di utenza diverso, tutto da conquistare. Sarà la grande novità di quest’anno”.

    Insomma, il Bike Festival 2015 parte sotto i migliori auspici con un programma di tre giorni intensissimi, tra competizioni (la più affollata, come sempre, la Marathon con 2300 al via), bici-test e tanto divertimento nell’area expo: anche in questo senso Riva del Garda ha fatto scuola, affermando un modello di evento che supera il concetto tradizionale delle diere di settore, offrendo al pubblico un’esperienza diretta a contatto con i campioni e le loro bici.