Titan Desert – Tappa 1: ll portoghese José Silva supera le montagne del Saghro ed è il primo leader

Comunicato stampa

11188372_816589125096476_4411115261610902365_n

Il portoghese José Silva (Olympia) è il vincitore della prima tappa dellaTtian Desert by Garmin con un tempo di 5 ore 4 minuti, 35 secondi davanti al colombiano Diego Alejandro Tamayo (Zarabici-Trek ) e lo spagnolo Ibon Zugasti (Probike). Il portoghese è il primo leader della gara marocchina. 115,930 km con 2.652 m di dislivello da fare tra le località di Boumalne Dades a Aknioun, uno sforzo “titanico” per tutti i partecipanti.

La prima tappa della decima edizione della gara è stata molto attesa, ora ha soddisfatto tutte le aspettative. Un grande spettacolo in un deserto e un territorio montuoso nella zona di Saghro, dove i favoriti hanno iniziato a mostrare le loro armi. Il migliore di loro è stato José Silva,portoghese che corre per il Team Olympia, lui ha dimostrato la sua grande  abilità e, anche se inizialmente non era partito bene, è riuscito a riprendersi per aggiudicarsi infine la vittoria di tappa.

Verso la fine le mie gambe hanno reagito molto bene. Ho raggiunto Tamayo e oggi sono stato il più forte. Cercherò di mantenere il vantaggio, ma mancano ancora cinque giornate molto difficili. Per me la Titan è la gara più dura al mondo “, ha detto Silva, 37 anni, all´arrivo.

La tappa di oggi, lunga 116 km e con due passi molto difficili, ha separato gli atleti subito alla prima salita. Dopo 23km sono stati stabiliti i favoriti di quest’anno: Tamayo, Betalú, Zugasti, Pereiro, Zubero, Wallace, Gómez Miranda, Bram Rood, Morcillo … tra di loro non si trova Milton Ramos, vincitore di già tre edizioni della Titan, non parte per la prima tappa a causa di un attacco di febbre. Oscar Pereiro, ex vincitore del Tour de France, si è posizionato tra i primi tre, ma il caldo era opprimente e, disidratato, giunge all´arrivo con più di 20 minuti di ritardo in 12esima posizione. Alla fine, il più forte è stato Silva davanti a Tamayo staccato di un solo secondo nonostante una caduta in discesa nella seconda parte della giornata.

Tra le donne Anna Ramirez si è aggiudicata la vittoria odierna, ora è leader in questa categoria dopo 6 ore e 15 minuti,  è 50esima assoluta. Un grande risultato per  l´atleta catalana del Team Primaflor Orbea Racing.

La maggior parte degli oltre 600 partecipanti sono ormai in garai, ognuno con la propria storia e la propria meta, uno dopo l’altro sono giunti alla fine della tappa a Aknioun. I “Titani” hanno avuto un tempo massimo di 10 ore per completare la tappa numero 1, così per alcuni di loro la giornata è durata fino al tardo pomeriggio. Domani ci sarà una nuova tappa con un profilo montuoso che si estende fra Aknioun e Toughach, anche se non sarà così estrema come oggi: sicuramente José Silva difenderà la sua maglia da leader.

In gara anche un gruppo di italiani. dopo la prima tappa il migliore di loro è FABRIZIO BOCCA, 134esimo assoluto con un tempo di 07:07:08, seguito da LEONARDO PAOLINO (07:13:25) 151esimo, MARCO LOCATELLI (07:16:38) 158esimo, GIANLUIGI VICINANZA (08:27:29) 274esimo,  DAVID MOALLI (08:29:18) 279esimo, RICCARDO VALLE (08:29:19), 280esimo, SIMONE MIODINI (08:29:24)281esimo.

Classifiche complete qui.