Smontare e rimontare facilmente anche le gomme più dure
Il sistema per smontare e rimontare facilmente anche la gomma più difficile c’è e ve lo spieghiamo qui. Per lo smontaggio, una volta sgonfiata, occorre poi staccare i talloni dai bordi del cerchio, quindi si spingono i talloni nel canale centrale del cerchio (che ha un diametro inferiore) dal lato opposto alla valvola. In questo modo si viene a creare uno spazio sufficiente a poter iniziare ad estrarre il tallone nei pressi della valvola. Per le gomme più dure potrebbe essere necessario mantenere con una mano i talloni nel canale centrale del cerchio. Se si facesse il contrario, ovvero iniziando ad estrarre il tallone dal lato opposto alla valvola, il tallone troverebbe la valvola a fargli resistenza quindi non riuscirebbe ad inserirsi al centro del canale, rendendo più difficoltosa l’estrazione del copertone. Per lo stesso motivo, quindi, in fase di rimontaggio del copertone è conveniente iniziare ad inserire il tallone dal lato opposto alla valvola, quindi quando si arriverà a dover inserire la porzione finale di tallone si potrà, con l’altra mano, premere il copertone dal lato opposto alla valvola in modo da mantenerne i talloni nel canale centrale del cerchio e creare quello spazio extra che ne faciliterà l’inserimento finale in corrispondenza della valvola senza sforzi eccessivi.
Non trattenete il fiato!
Non sono pochi i biker che hanno il vizio di trattenere il fiato nel percorrere i tratti più tecnici ed impegnativi. Capita il più delle volte senza rendersene conto, ma capita soprattutto perché ci si concentra al massimo. Il problema è che nel trattenere il fiato si va in apnea, il che non fa bene al corpo, anche perché tende a far mantenere i muscoli troppo in tensione, determinando uno sforzo che non ha nessuna utilità se non quella di sfiancare senza motivo la muscolatura.

Qualche consiglio sul fondello
Inutile dire che un fondello andrebbe sempre acquistato di qualità. Un buon fondello, infatti, presenta zone differenziate nello spessore, dal momento che in determinate zone c’è l’appoggio del peso del biker mentre in altre zone c’è lo sfregamento per l’azione di pedalata. E’ importante, inoltre, che abbia anche caratteristiche di traspirabilità. Per evitare, poi, eventuali fastidi a contatto pelle sarebbe opportuno depilarsi nelle zone più a rischio (volendo anche con un semplice apparecchio regolabarba). Altra buona abitudine sarebbe quella di non indossare subito il fondello se poi si inizierà a pedalare più tardi, soprattutto se ci si sposta con l’auto e il punto di partenza è lontano.