Come affrontare le radici in salita
Le radici sono sicuramente tra gli ostacoli più difficili da approcciare, soprattutto in presenza di bagnato visto come possano essere in questo caso estremamente scivolose al punto da far perdere l’aderenza in un attimo. Sono difficili da approcciare non solo in discesa ma anche in salita, In salita il modo migliore per affrontarle è quello di farlo alla massima velocità possibile e cercando di arrivarci frontalmente mentre si carica la ruota anteriore con il proprio peso.
Eliminare le interferenze tra disco e pastiglie
Per eliminare quel fastidioso rumore prodotto dal disco che struscia in modo continuo alle pastiglie occorre ricentrare la pinza sul disco. Il modo più diffuso per farlo è quello di allentare le viti della pinza, tirar la leva del freno e mantenerla tirata mentre si serrano le viti. Questo sistema però non funziona sempre e in questi casi occorre procedere con maggior pazienza e dopo aver allentato le viti della pinza tenerla ferma con una mano mentre con l’altra si fa girare la ruota, spostando leggermente la pinza finché il rumore non sparisce e poi serrare le viti. In alcuni casi può essere di aiuto utilizzare un foglio bianco da mettere sotto la pinza e traguardare dall’alto della pinza, aiutandosi con un faretto, per vedere quando la ruota gira a quale delle due pastiglie tocca il disco.

Tubazione dello zaino idrico troppo lunga
Se notate che il boccaglio dello zaino idrico sbatte continuamente alla coscia mentre pedalate e/o risulta scomodo portarlo alla bocca vuol dire che la tubazione è troppo lunga. Staccate, quindi, il boccaglio ed accorciate la tubazione con un taglio, utilizzando una forbice o un taglierino, ma fatelo per piccole porzioni di tubo, in modo da poter provare la nuova lunghezza per verificare quando arrivate ad avere quella corretta.