Silmax X-Bionic: Samuele Porro “secondo” nella Roc Marathon di Laissagais

Comunicato stampa

Roc_Laissagais_02

In questo weekend gli atleti del Team Silmax X-Bionic erano impegnati su più fronti.

In Francia a Laissac, piccolo comune francese situato nel dipartimento dell’Aveyron nella regione del Midi-Pirenei, nella prima prova UCI Marathon World Series che per l’occasione ha radunato sullo schieramento di partenza i migliori atleti del panorama mondiale, “Grande” prova del Campione Italiano MX Samuele Porro che sale sul  2° gradino del podio nella durissima “Roc Marathon di Laissagais” che nel 2016 sarà teatro del mondiale MX.
Il portacolori Silmax X-Bionic, autore di una splendida prestazione in campo internazionale giunge secondo sul traguardo a 30″ dal portoghese Tiago Ferreira (Protek), recente vincitore della VolCat BTT (gara a tappe spagnola). Completa il podio il tedesco Robert Mennen (team Ergon Topeak).

A Cervasca in provincia di Cuneo nella 3^ prova di XC Piemonte Cup altro podio per il team Silmax X-Bionic con Renato Reinaudo che chiude la gara alle spalle di Francesco Martucci (Magicuneo) e sale così sul secondo gradino del podio.

A Montichiari (BS) sullo spettacolare tracciato del “Castello Bonoris” teatro della 2^ prova degli Internazionali d’Italia XC che ha richiamato ai nastri di partenza le principali selezioni nazionali del panorama mondiale, il livello degli atleti presenti era altissimo è a farla da padroni sono stati gli stranieri. Nella gara riservata agli junior si aggiudica la gara il tedesco Lars Koch che precede di 22” lo spagnolo Josep Duran e il francese Antoine Philipp. Lontani dalle posizioni che contano gli italiani: 48° (7° atleta italiano) il portacolori del team Silmax X-Bionic Gioele De Cosmo.
Mentre nella gara più attesa, quella riservata alla categoria open, vinta dallo svizzero Florian Vogel su Fontana, Filippo Blanc termina la gara 97° (62° Elite).

A Miane (TV) sulle colline del prosecco nella Granfondo “Prosecchissima” gli atleti Silmax X-Bionic presenti terminano la gara: 45° Manuel Felder (19° Elite), 63° Johann Pallhuber (20° Elite) costretto fra le retrovie da una foratura e 94° Roman Gufler (10°U23). Costretto a dare forfait Mattia Longa non in perfette condizioni fisiche.