Scapin-Soudal Pro Racing Team: Daniele Mensi imprendibile sui Colli Euganei

Comunicato stampa

Il portacolori di SCAPIN-SOUDAL Pro Racing Team si impone di forza alla Atestina Superbike grazie ad un ritmo di gara incapace da tenere per gli altri.  Salgono sul podio anche Nicola Morozzi e Alessandro Chiti che incamerano punti importanti per il circuito Scapin Italian MTB Awards.

Mensi-Gonzi Atestina

Ancora una volta Daniele Mensi raccoglie i frutti dell’ottimo lavoro svolto durante il periodo di allenamento in altura, registrando il successo pieno nella ottava edizione della Atestina Superbike.   Il biker lombardo ha dato spettacolo sul tracciato dei Colli Euganei, dominando la prova e ottenendo una perentoria affermazione che lo proietta verso il Campionato Mondiale Marathon con una condizione eccellente.  Dopo un inizio interlocutorio Daniele ha fatto capire a tutti gli avversari le sue intenzioni attaccando con decisione per iniziare una cavalcata solitaria, conclusa a braccia alzate dopo 41 Km nella Piazza Maggiore di Este.  “In questo week end è andato tutto per il verso giusto e così ho potuto valutare la mia condizione a meno di due settimane dal Mondiale Marathon.  Mi sono divertito molto su un percorso che conoscevo, ma che lo scorso anno non mi aveva visto disputare una gara fortunata.  Sono partito tranquillo preferendo evitare rischi nella prima discesa, ma quando la strada ha iniziato di nuovo a salire ho attaccato energicamente e ho corso la gara che mi aspettavo di fare.  Avevo tanta voglia di vincere, sono molto felice per esserci riuscito e poter dedicare questa vittoria al mio team manager, Stefano Gonzi, che non aveva avuto l’occasione di essere presente alle due precedenti” ha detto Daniele.

Non ha avuto l’epilogo che si era proposto la gara di Federico De Giuli, poco soddisfatto di una sofferta 20ª posizione: “Un risultato finale che mi soddisfa parzialmente, ma dal punto di vista agonistico non potevo fare molto di più – osserva il bresciano – Ho sofferto parecchio, risento ancora dell’influenza di settimana scorsa, infatti le gambe non giravano al meglio, ma soprattutto ho ancora problemi a respirare bene.  Spero di recuperare del tutto e di arrivare in migliori condizioni ai prossimi appuntamenti importanti.  Sono molto contento per la bella vittoria di Dani, a cui faccio tanti complimenti”

Punti importanti per il circuito Scapin Italian MTB Awards per Nicola Morozzi, che grazie al secondo posto ha scalato due posizioni nella generale della categoria Master 4 in cui occupa ora la terza.  Anche lo Junior Alessandro Chiti ha portato a casa punti importanti per la classifica di campionato e, dopo il secondo posto di Bibbiena, il pistoiese ha accorciato le distanze da leader della sua categoria, salendo ad Este sul terzo gradino del podio.
Trasferta povera di punti per il perugino Carlo Proietti che ha dovuto accontentarsi della 32ª posizione di categoria, del tutto ininfluente per la graduatoria finale.   Prova sfortunata per Daniele Gherardini a cui una foratura non ha permesso di raccogliere quanto sperato.  Lo chef pistoiese è stato costretto al 35° posto tra Master 3, quando era a ridosso della top ten della sua categoria e mancavano sette chilometri al traguardo.