RPM – Revolutionize your Style – 5° Episodio

Comunicato stampa

I vari episodi dello Story Brand RPM, hanno l’obiettivo di condurvi all’interno dell’azienda, facendovi scoprire puntata dopo puntata i nostri segreti, ma soprattutto la nostra filosofia aziendale e le scelte che stanno alla base del nostro modo di operare. Con questo quinto episodio della saga REVOLUTIONIZE YOUR STYLE, scopriamo quelli sono le tappe cruciali del ciclo produttivo RPM, che continuiamo a seguire fin dal 2013, anno della nostra fondazione.

“Dall’azienda alla strada”, vi sveliamo step by step come “nascono e prendono forma” i nostri prodotti, fino all’ultimo atto, quando vengono indossati dai nostri clienti per essere utilizzati anche nelle condizioni climatiche più estreme, nelle afose giornate estive o nei gelidi mesi invernali.

unnamed
La fase preliminare del processo produttivo è la CREATIVITA’. Ideare da zero un nuovo prodotto, pensare al design, ai tessuti, ai dettagli che possano contraddistinguerlo. Inizialmente dobbiamo solo immaginarlo, creare il nuovo prodotto nella nostra mente. L’ispirazione per un nuovo articolo non è un flash istantaneo, ma alle spalle c’è uno scrupoloso lavoro nella raccolta dei feedback che provengono dalle squadre ma anche dai semplici appassionati. Il loro supporto per noi è fondamentale, sia dal punto di vista tecnico che emozionale sul design. La creatività RPM non segue particolari mode stagionali, ma cerchiamo gli “spunti” vincenti all’interno del nostro workgroup, proprio sulla base dei feedback raccolti.

Quando il nuovo modello è approvato in tutte le sue parti, è pronto per essere inserito nel ciclo produttivo. Il primo step avviene in TAGLIERIA, qui il tessuto per il modello da produrre viene tagliato nelle singole parti che comporranno poi il capo. Successivamente si procederà con la STAMPA della grafica predefinita. In questa fase di stampa vengono utilizzati colori rigorosamente a base acqua e atossici. Successivamente avviene il processo di trasferimento del colore attraverso la sublimazione: il colore è scaldato ad alte temperature (circa 210°), sublimando e diffondendosi sul tessuto. L’operazione di sublimazione è di fatto uno dei primi controlli qualità aziendali.


A questo punto il materiale può essere portato in RICAMIFICIO, perché venga personalizzato come da progetto iniziale. In seguito vengono aggiunti tutti gli accessori scelti, che consentono di dare quel valore aggiunto essenziale al nostro capo e differenzialo così da tutti i nostri competitors. Ultimata questa fase, le singole parti del capo devono essere assemblate da sapienti mani e il nuovo articolo inizia a prendere forma concretamente. Cuciture minuziose e precise sono un plus per RPM, sia esteticamente che sotto il profilo delle performance. Su tutti i nostri pantaloncini ad esempio, le nostre cuciture sono disposte in modo che non avvenga uno spiacevole sfregamento durante la pedalata.

A questo punto il nuovo articolo è terminato e si può procedere con le due ultime fasi del ciclo produttivo: CONTROLLO QUALITA’ e IMBUSTAMENTO.

Il ciclo produttivo richiede come visto un preciso timing e costanti controlli, che ci consentono di consegnare i nostri articoli in quattro settimane.

L’etichettatura MADE IN ITALY, che continua a essere un valore riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo, certifica ulteriormente la qualità dei prodotti RPM.

www.rpm-cycling.com