Presentata al CONI, a Roma, Dynamo Bike Challenge 2015

Comunicato stampa

conf stampa DBC 1

E’ stata presentata questa mattina a Palazzo Coni, a Roma, ospite del CONI e di Federciclismo, Dynamo Bike Challenge 2015, laterza edizione della corsa ciclistica con lo scopo di raccolta fondi per Dynamo Camp, camp di Terapia Ricreativa che accoglie gratuitamente, per periodi di vacanza e svago, bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche, provenienti da tutta Italia e in parte da paesi esteri (dynamocamp.org).

Alla presentazione, moderata da Lia Capizzi di SKY SPORT, hanno partecipato Giovanni Malagò, Presidente del CONI, Vincenzo Manes, Presidente di Fondazione Dynamo, Renato Di Rocco, Presidente di Federciclismo, Giovanni Bruno, Direttore di SKY SPORT, Gianluca Santilli, Presidente della Commissione Amatoriale di Federciclismo, e, attraverso un videomessaggio, Davide Cassani, CT della Nazionale Italiana Ciclismo, che ha pedalato lungo un percorso di Dynamo Bike Challenge in anteprima.

Il CT ha commentato nel suo videomessaggio: “Ho pedalato, sono andato a visionare il percorso. L’importante è essere qui tutti insieme per pedalare, per divertirsi. Alla fine c’è una classifica molto importante che è quella di tutti coloro che danno una mano a questa manifestazione. Tutto questo serve per far giocare dei bambini, pedalate e mi raccomando ricordatevi che è sempre un gioco”

La corsa si svolgerà sabato 23 e domenica 24 maggio 2015 in Toscana, tra le suggestive montagne del pistoiese, prevedendo percorsi su strada e per mountain bike, ma la partecipazione alla corsa inizia al momento dell’iscrizione,perché ogni ciclista, al momento dell’iscrizione, diventa fundraiser, coinvolgendo amici e conoscenti, impegnandosi a raggiungere il proprio obiettivo di raccolta. Dynamo Bike Challenge propone infattiun modello culturale che coniuga la partecipazione a un evento sportivo con la capacità di aggregare fondi per una causa sociale. Il modello è quello, anglosassone, della Pan Massachusetts Challenge, corsa con 35 anni di storia, 455 milioni di dollari complessivamente raccolti per la ricerca contro il cancro, e l’adesione di 5.500 ciclisti nel solo 2014.

Nella prima edizione di Dynamo Bike Challenge, nel 2013, sono stati 160 i ciclisti, con una raccolta di 59.000 euro, e nel 2014 sono stati 511 i partecipanti che hanno aggregato donazioni, assieme alle sponsorizzazioni fatte dalle aziende, per un totale di 174.794 euro.

Per l’edizione 2015 il numero è chiuso: 700 iscrizioni per le corse su strada e 150 per la corsa in MTB. Oltre alla quota di iscrizione, pari a 50 euro per i due giorni, il ciclista è tenuto a impegnarsi per una raccolta minima di 50 euro e ad indicare l’obiettivo, sempre di raccolta, che vuole raggiungere. Per chi non può montare in sella, poi, è prevista anche la figura del ciclista virtuale, che partecipa solo alla raccolta fondi.  L’indicatore di ciascuno è visibile in tempo reale su www.dynamobikechallenge.org.

A oggi sono iscritti323ciclisti, provenienti da 14 Regioni d’Italia, e 38squadre, che hanno raccolto fino ad ora in modo aggregato oltre 49.500 euro. Tra le squadre ci sono numerose squadre aziendali, come Novartis, Enegan, Invitalia, RBS, SKY SPORT– che sono anche sponsor della corsa – , KME, Ferragamo, Enel, Chili TV, BoehringerIngelheim, Giorgio Tesi Group. Tra le altre squadre: CIAL – AluminiumRecycling Team,Cassinis, Oi Myoikoi – US Legnanese,

Canottieri Roma, Sci Accademico Italiano, Nove Colli. I ciclisti provengono da Lombardia, Lazio, Toscana, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, Emilia Romagna, Val d’Aosta, Trentino Alto Adige, Veneto, Marche.Tra i partecipanti rappresentanti del mondo sportivo:Giulia Candiago, Massimo Mauro,Karen Putzer.

Grazie al CONI e a tutti i ciclisti, partner e sponsor, che partecipano alla terza edizione di Dynamo Bike Challenge, contribuendo a sviluppare un modello che in Italia rappresenta ancora una sfida: la raccolta e aggregazione di fondi grazie all’impegno del singolo sportivo, in grado di determinare sostegno sostanziale a progetti con finalità sociale” ha dichiarato Enzo Manes, Presidente di Fondazione Dynamo.

“Il mio invito è rivolto alle società sportive associate alla Federazione, a iscriversi e partecipare a Dynamo Bike Challenge” ha dichiarato Renato Di Rocco, Presidente di Federciclismo “Chi va in bicicletta affronta le difficoltà da solo, con la propria forza, le proprie gambe e la propria testa per il proprio benessere. La partecipazione a Dynamo Bike Challenge significa farlo anche per qualcun altro che ha più bisogno di noi.”

Appassionato il commento di Giovanni Bruno, Direttore di SKY SPORT, che ha costituito una squadra:  “Tutto sembra banale rispetto a quello che si può fare nei confronti dei sorrisi e di quello che riescono a fare a Dynamo Camp. Quando arrivi a Dynamoe passeggi e ti guardi  intorno ti rendi conto di molte cose e quando leggi le mille frasi lasciate dai ragazzi sui muri vicino all’ingresso ti senti ancora più partecipe di quello che puoi fare. In questo momento serve pedalare e noi pedaliamo. Spero che tutta Sky pedali con la squadra , quella di Sky Sport , per un qualcosa che è veramente magnifico…il sorriso del diritto alla gioia”

Questo il commento dei due main sponsor:

“Dynamo Bike Challenge ha il merito di valorizzare al massimo l’impegno individuale, in un ‘gioco di squadra’ al servizio di un obiettivo condiviso” – afferma il Country President di Novartis in Italia Georg Schroeckenfuchs–“Novartis è orgogliosa di offrire il proprio sostegno a questo innovativo progetto, che consente a tante persone di contribuire alla salvaguardia di un bene preziosi, la salute e il benessere dei più giovani.”

Entusiasta dell’iniziativa Gianni Acciai, Vice Presidente di Enegan: “Siamo molto felici di partecipare in qualità sponsor ad un evento come Dynamo Bike e supportare così Dynamo Camp. È nella filosofia di Enegan sostenere associazioni benefiche.” Continua Acciai: “Visto lo scopo nobile di Dynamo Bike, spero ci sia il maggior numero di adesioni. La nostra squadra è pronta a partecipare attivamente sia per quanto riguarda l’aspetto sportivo che, soprattutto, per quello benefico”.

I PERCORSI

Tutti i tracciati su strada partono e arrivano a Dynamo Camp e si snodano attraverso alcune delle località più suggestive dell’appennino pistoiese, nel cuore della Toscana: Abetone, Maresca, Gavinana, San Marcello Pistoiese, Lizzano. La gara di MTB si svolge all’interno dell’Oasi Dynamo affiliata WWF, di oltre 900 ettari, in cui sorge Dynamo Camp.

Cicloamatori– 1 percorso sabato e 2 alternativi domenica

DynamoBikeChallengeè una gara Gran Fondo a tutti gli effetti, inserita nel calendario ufficiale della FCI. Nella giornata di sabato i cicloamatori si sfideranno nel “Percorso lungo del Reno”, tracciato di 90km con dislivello di 1613 m, che parte dal Camp, si snoda lungo la valle del Reno, sconfina tra i colli emiliani, per poi tornare nelle colline pistoiesi. Nella giornata di domenica viene proposto il “Percorso lungo delle due Torri”, della lunghezza di 80km(dislivello 2204 m) o come alternativa il “PercorsodellaValdiLima” della lunghezza di 45km(dislivello 1056 m).

Cicloturisti –  2 percorsi alternativi sabato e 3 percorsi domenica

I percorsi proposti ai cicloturisti sono pensati per consentire di conoscere e apprezzare la natura e i comuni circostanti al Camp.Sabatoil “Percorso lungo del Reno”, della lunghezza di 90km su strada, al seguito dei cicloamatori, costeggia le sponde del lago di Suviana, si snoda lungo la valle del Reno e attraversa l’antico borgo medievale di Castel di Casio, mentre il percorso “Ciclobianca delle vecchie stazioni”, della lunghezza di 20km e dislivello di 460 m, si svolgesia su asfalto che su strade bianche passando di fianco a suggestive vecchie stazioni ferroviarie.

Domenica i cicloturisti possono scegliere tra tre tracciati di differente lunghezza, 80 km, 45 km, al seguito dei cicloamatori, o 23km (dislivello 579 m)con il percorso “Cicloturistica delle 5 Piazze”attraverso le piazze di località tra le più belle della provincia di Pistoia.

Appassionati di Mountain Bike

La MTB Nature XC è una crosscountry unica nel suo genere,  sviluppata all’interno dell’OasiDynamoaffiliata WWF. Il tracciato dedicato ai cicloamatori è lungo 35km mentre i cicloturisti possono scegliere tra il tracciato di 35km o un tracciato di 15km.

Ciclista virtuale

Il ciclista virtuale è colui che non potendo partecipare alla gara, desidera comunque esserci attraverso la propria azione di raccolta fondi nel periodo precedente la corsa. A oggi sono iscritti 34 ciclisti virtuali.

Il programma

In occasione di Dynamo Bike Challenge, Dynamo Camp sarà aperto per i familiari che accompagnano i ciclisti: i bambini potranno divertirsi con le attività di arrampicata, tiro con l’arco e laboratori. Sono previste inoltre visite a paesi circostanti (San Marcello Pistoiese, Gavinana, Maresca) con guide turistiche e la visita ai musei sotterranei  e gallerie antiaeree della ex SMI di Campotizzoro.

SPONSOR E PARTNER

Main Sponsor di Dynamo Bike Challenge 2015 sono Novartis e Enegan. Sponsor sono Invitalia, BMWe RBS. SKY SPORT è media partner. Partner sonoEnervit, MySdam e Sportful.Partner istituzionali sonoFederciclismo,UISP e Gran Fondo Firenze. Dynamo Bike Challenge ha il patrocinio dei seguenti enti territoriali: Provincia di Pistoia, Comuni di Pistoia, San Marcello Pistoiese, Abetone, Cutigliano, Piteglio, Sambuca Pistoiese, Unione Comuni Alto Reno, Unione dei Comuni Appennino Pistoiese.

Si ringraziano: SKY SPORT e ICARUS 2.0 – La visita di Davide Cassani a Dynamo Camp e lungo i percorsi di Dynamo Bike Challenge sarà l’inizio di un percorso narrativo legato all’evento. Il via nella puntata di ICARUS 2.0 dell’11 maggio, dove Cassani insieme a Gian Luca Donato (Sky Sport) accompagnano alla scoperta di alcuni scorci suggestivi della Dynamo Bike Challenge.