Nazionale XCO: parte da Cipro la volata verso Rio 2016

Comunicato stampa

616b8f3d-4604-4277-9bba-faca4b977de3_medium_p

Si è concluso oggi il raduno di Follonica per il gruppo diretto da Hubert Pallhuber e, con la gara a tappe a Cipro, inizia ufficialmente la stagione per la Nazionale XCO, che culminerà con le Olimpiadi di Rio.

Si tratta di una stagione lunga – ha detto il tecnico azzurro –. Gli Europei, a maggio in Svezia, i Mondiali, a luglio in Slovenia, e le Olimpiadi rappresentano sicuramente i momenti più importanti di un 2016 nel quale non trascureremo, però, le prove di Coppa del Mondo e le gare Internazionali in Italia.”.

Riguardo le Olimpiadi, a che punto siamo con la qualificazione?

Attualmente abbiamo qualificati tre atleti tra gli uomini e una tra le donne. Mentre è ormai certo che non riusciremo a portare una seconda biker a Rio, per quanto riguarda gli uomini il 5° posto nel ranking internazionale, con la Germania alle nostre spalle, non ci permette di essere tranquilli. Per questo motivo, già da fine febbraio a Cipro, cercheremo di conquistare altri punti che ci permettano di guardare al proseguo della stagione con ottimismo. Seguiranno poi le prove di Coppa del Mondo e le manifestazioni internazionali, alle quali parteciperemo sia a livello di club che di Nazionale, a cominciare dalle gare degli Internazionali d’Italia.”

Che impressioni hai tratto dal test event svolti in Brasile? “Il percorso è simile a quello di Londra, molto tecnico e veloce. Si adatta bene alle caratteristiche dei nostri… sono fiducioso”.

E’ dello stesso parere anche Marco Aurelio Fontana, che è arrivato a Follonica dopo un periodo di preparazione alle Canarie: “Il percorso mi ricorda Londra, forse con un po’ di salita in più, ma nel complesso è un circuito che mi piace.”

– Per quanto riguarda la preparazione, quali i prossimi appuntamenti?

La gara a fine mese a Cipro mi permetterà di verificare la condizione. Ad aprile comincia la Coppa del Mondo, che mi permetterà di fare il punto in modo più preciso, soprattutto rispetto agli avversari che poi ritroverò a Rio.

Un test importante sarà la penultima prova di Coppa del Mondo in Canada, a 15 giorni dalle Olimpiadi.

Presente a Follonica anche Eva Lechner, che giunge a questo raduno dopo un’intesa stagione ciclocross. Anche per lei il pensiero principale è per le Olimpiadi di Rio.

“Spero sua un anno buono; mi sento bene e sono molto motivata. La differenza rispetto a Londra è legata soprattutto al clima. Caldo e umidità renderanno la gara dura. Per quanto riguarda la mia preparazione, i Mondiali, un mese prima della prova di Rio, saranno un test fondamentale per capire a che punto sono.”