Mondiale MTB UCI Marathon: ecco gli atleti Elite e i percorsi

Comunicato stampa

 

Sabato 27 giugno si terrà in Val Gardena il campionato mondiale UCI mountain-bike Marathon. Con 217 atleti e atlete Elite provenienti da 40 nazioni, il Mondiale 2015 è uno degli avvenimenti con il maggior numero di stelle al via della lunga storia della Federazione internazionale UCI. Sabato mattina, 146 uomini e 71 donne si presenteranno alle 7.10 ai nastri di partenza di Selva Gardena per andare a caccia dell’oro iridato.

La Germania si presenta con 23 atleti. Ed è questa la spedizione più numerosa in campo maschile, seguita dai padroni di casa dell’Italia (14), dalla Svizzera e della Francia (12), Spagna (10) e Austria con sette. Tra le donne, il discorso non cambia. La Germania sarà al via del Mondiale con 16 atlete. Dietro, Svizzera (10), Austria (6) e Italia, quest’ultima con due partecipanti (Elena Gaddoni e Daniela Veronesi).

XJe4tYM58jAZ7o1cwPVA2C_VMQh4kr6UMUAvwZz9XNo
Siamo veramente soddisfatti della presenza di atlete e atleti così forti e qualificati“,  commenta Gerhard Vanzi, presidente della Südtirol Sellaronda HERO, dopo aver dato un’occhiata per la prima volta alla lista dei partecipanti ricevuta dalla Federazione internazionale. „Qui in Val Gardena ci saranno proprio tutte le stelle!“.

In Val Gardena, tra gli atleti di spicco al via, ci saranno i vincitori olimpici Jaroslav Kuhlhavý (Repubblica Ceca), Gunn-Rita Dahle Flesjå (NOR) e Sabine Spitz (GER), poi i campioni del mondo Christoph Sauser (SVI), Annika Langvad (DAN), Ester Süss (SVI), Alban Lakata (AUT), Periklis Ilias (GRE), Massimo Debertolis (ITA) e Roel Paulissen (BEL).
Per diventare campione del mondo intorno al Sella sulle Dolomiti, serviranno forza, tenacia, disciplina, tecnica e pazienza. Su questo tutti i big sono d’accordo. Il direttore di corsa e coordinatore del percorso Peter Runggaldier ha creato tutte le condizioni necessarie affinché gli atleti possano esprimere tutto il loro potenziale sui percorsi di 87 km/4.700 m di dislivello in campo maschile e sui 60 km/3.400 m di dislivello in campo femminile.

c8_l6ih5WVLA1osfewcy7ffyhIycMkfX0OVB4d5jTeg

Nel percorso iridato Marathon maschile, i partecipanti da Selva Gardena (1563 metri)  imboccano una strada forestale e sterrata di 5,6 km fino alla stazione a monte del Dantercepies (2.298 metri). Dopodiché scendono a Passo Gardena, proseguendo per Corvara, dove li aspetta la successiva lunga risalita fino al rifugio Pralongià (2.157 m). Passando per le malghe dell’Alta Badia i biker raggiungono il Passo Campolongo, puntando verso Arabba in provincia di Belluno. Poco dopo Arabba, inizia la scalata più difficile e temuta verso il Sourasass (2.351 metri), „tetto“ della corsa. Successivamente, si transita al Passo Pordoi attraverso un sentiero, prima che inizi la discesa per Canazei. Si prosegue quindi per Campitello, poi per la Val Duron con il naso all’insù fino all’omonimo passo. Oltre l’Alpe di Siusi e il Monte Pana i partecipanti trovano il traguardo di Selva Gardena. Il 69,9% del percorso è sullo sterrato, il 16,8% è sul singletrail e solo il 13,3% è su strada. I concorrenti affronteranno i Passi Gardena, Campolongo, Pordoi e Duron.

Il percorso Marathon femminile si differenzia da quello maschile innanzitutto in Alta Badia, dove le donne, rispetto ai loro colleghi, devono percorrere circa 7 km in più  tra Corvara, Piz Sorega e Pralongià. Al contrario del tracciato riservato agli uomini, il percorso femminile da Arabba si snoda in salita su piste da sci e singletrail portando direttamente al Passo Pordoi, dove i due tracciati si incontrano. Da Canazei le donne devono affrontare la loro ultima lunga salita al Passo Sella, prima di raggiungere il traguardo a Selva Gardena.  Il 55,5% del percorso è sullo sterrato, il 35,7% è su singletrail e l’8,8% è solo su strada. Le donne attraversano quattro passi dolomitici: Gardena, Campolongo, Pordoi e Sella. Con i suoi 2.298 metri di dislivello, il Passo Gardena al Dantercepies è il punto più alto.

L’arrivo della campionessa mondiale in piazza Nives aSelva Gardena è previsto per le ore 11.00, mentre il nuovo campione del mondo dovrebbe presentarsi sul traguardo alle ore 11.50. Seguirà la cerimonia di premiazione ufficiale dell’UCI sulla Medal Plaza di Selva Gardena.

Il programma completo ed ulteriori informazioni sono a disposizione su www.sellarondahero.bike