MB Marcello Bergamo Cup – #19: Busatta, Ballini e la Peretti da padroni nell’XC di Casapinta

Comunicato stampa

440_0_4537566_22606Il rientro dalle vacanze ed il ritorno alla vita quotidiana è sempre un pò traumatico ma i 140 che si sono presentati a Casapinta, piccolo comune incastonato nel biellese più classico, a quanto pare questo “trauma” fa un baffo e lo hanno dimostrato in pieno con gare tirate e combattute.

La regia organizzativa dell’evento a cura del Lessona bike team della presidentessa Daniela Cornale, ha allestito tutto al meglio dall’ampio parcheggio ricavato nel campo sportivo comunale, al lavaggio bici e le gradite docce senza dimenticare il bellissimo ed impegnativo tracciato di gara, ricavato sulle colline circostanti, un anello di 5.5 Km con quasi 200 m di dislivello a giro, ha messo a dura prova gli agguerriti bikers.

Sono le 9.30 in punto quando tutti sono schierati nelle loro griglie di partenza e, come da invito dell’ACSI nazionale, si rispetta un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto.

17453

Primi a partire sono gli junior seguiti ad intervalli di un minuto da tutte le altre categorie. Ed è proprio lo junior Roberto Busatta che vince la categoria staccando anche il miglior tempo assoluto, completando i 4 giri in 1h12:39 , tempo stratosferico!

A fargli compagnia sul podio ci vanno Manuel Ballini e Graziano Zanolla

Alessandro Fumagalli si aggiudica la vittoria tra i senior 1 controllando senza eccessive difficoltà le velleità del duo targato team riverosse composto da Denis Cantone e Maurizio Brunelli.

Riccardo Ornaghi assapora nuovamente il gusto della vittoria ed il gradino più alto del podio dei senior 2 precedendo, non senza fatiche, Fabio Bruno e Johnny Marcionetti.

Gara tiratissima tra i veterani 1 tanto che i primi 3 sono racchiusi in meno di un minuto.    A vincere ci pensa Brian Poletti che precede di una manciata di secondi Enrico Botta e Mauro Rebeschi.

Stessa storia tra i veterani 2 con lotta in famiglia per la vittoria tra i compagni di squadra e grandi amici Domenico Agostinone e Carmelo Cerruto. I due fanno gara a se e per i primi 2 giri Agostinone riesce a tenere le ruote del compagno di squadra, ma nel terzo giro cede leggermente anche per il cambio di ritmo di Cerruto, ultimo giro tiratissimo con Agostinone che recupera ma Cerruto controlla e va a vincere con una decina di secondi sull’Amico rivale. Sul terzo gradino del podio ci sale Andrea Ganassi.

Ultima categoria a cimentarsi sui 4 giri sono i gentleman 1 e la vittoria arride a Michele Albertolli che controlla, senza eccessive preoccupazioni un arrembante Gianluigi Leo mentre 3° si classifica Roberto Pasin.

Per le categorie che si cimentavano sui 3 giri registriamo la vittoria con il miglio tempo assoluto per il neo campione italiano dei debuttanti Simone Ballini che chiude la sua gara in poco più di 56 minuti ma i suoi amici – rivali che rispondono ai nomi di Paolo Verdoia e Pietro Garroni, l’hanno sempre tenuto sotto tiro, pronti ad approfittare di un eventuale errore (che non c’è stato) chiudendo a meno di un minuto.

Tra i gentleman 2 vince e convince il federale Alessandro Albieri che, dopo una dura lotta, ha la meglio su Gabriele Cerruti e Silvio Piotti.

1753

Lucio Pirozzini marca regolarmente il cartellino della vittoria, dominando tra i superg A e lasciando a distacchi siderali Giovanni Giachetti e Gaetano Sartor.

Anche tra i superg B vittoria senza problemi per Matteo Petrucci, favorito, forse, dalla foratura che colpisce il suo rivale più accreditato Gianni Roncon, con lui sul podio ci salgono l’eterno Armando Campesato e Giuseppe Calcaterra nonostante una caduta con escoriazione al setto nasale

Bella ed avvincente la lotta nella categoria donne A dove la portoghese Ana Costa Pinto e la neo campionessa italiana donne junior Claudia Peretti non si sono di certo risparmiate. Per due giri transita prima Costa Pinto ma Peretti non molla un metro seguendola a ruota. Nel terzo giro Peretti aumenta il ritmo quel tanto che basta per guadagnare i secondi necessari per una tranquilla vittoria braccia al cielo. Alla fine saranno 38. Il terzo posto se lo aggiudica Laura Vecchio che precede l’atleta di casa Lucia Alsino.

Alessia della Valle vince senza troppi problemi tra le donne B precedendo Kathrin Oertel e Monica Grendene.

Troppo forte Fabrizio Ricci per un combattivo e volenteroso Filippo Gualtierotti, ma il giovane e talentuoso biellese non demorde e ci proverà fino alla fine a batterlo, ma per oggi, tra i primavera, deve accontentarsi del 2° posto, mentre la terza posizione se la aggiudica Marco Campesato.

A fine manifestazione un abbondante e graditissimo ristoro accoglie gli affaticati corridori che tributano il meritato successo della manifestazione con commenti e pareri positivi sul tracciato e su tutto il lavoro che fatto, anche per la scelta di creare un percorso di MTB in questa frazione. Il biellese non offre grandi infrastrutture stradali, Casapinta non è molto facile da raggiungere ma oggi i veri appassionati hanno saputo superare anche questa difficoltà.

Redatte velocemente le classifiche si passa alle premiazioni con cesti di prodotti locali per i primi di categoria e borse di prodotti vari per tutti i classificati.

Il Fulvia Pagliughi team si aggiudica la vittoria tra le Società davanti all’HR team e al racing team riverose.

www.mastercrossmtb.it

Classifiche complete qui.

Prossimo appuntamento il 4 settembre a Candelo.