MB Marcello Bergamo Cup – #13: Ciocca, Agostinone e Bedogni dominano a Soprana

Comunicato stampa

440_0_4953202_22606E’ una delle più belle  gare del master MB Bergamo Cup, una gran fondo, la Sopranissima,  che porta preziosi punti anche nel neo nato master Elvis Gomme e prevede una  speciale classifica delle gran fondo nostrane che gentilmente Davide Bionda ci sponsorizza anche e soprattutto per spirito di amicizia. In cabina di regia la Free Bike Trivero di patron Gabriele Cerruti, uomo esperto e navigato che ha dovuto penare parecchio per mettere in sicurezza un percorso devastato dalle recentissime precipitazioni che ha fatto franare la parte bassa del percorso e non solo. Due le partenze,  gestite abilmente da Gianni “caterpillar” Riconda, una per i giovani che faranno tutta la G.F. e una per i meno giovani, donne e primavera, i quali faranno la medio fondo. Pronti via ed è spettacolo allo stato puro grazie a due atleti dallo spessore agonistico davvero superlativo, Davide  Ciocca ( senior 2) e Bianco Federico ( junior) che subito imprimono un ritmo impossibile per tutta la concorrenza. Qualche km di studio e poi il più reattivo Ciocca si esibisce in una performance di tutto rispetto che lo vede solitario già al primo dei tre passaggi sui tappeti elettronici di zio Poletti che alla fine certificano la piacevole sensazione , per Ciocca, di essere il migliore di tutti ancora una volta esattamente come sette giorni fa  a Trontano. Il buon Federico Bianco si consola col secondo posto assoluto e primo degli junior e si convince sempre più di essere sempre molto competitivo. Il nostro mondo amatoriale , francescano per eccellenza , è in grado di affascinare un gran numero di aspiranti campioni che si lasciano rapire da quel turbinio di emozioni che t’afferrano l’anima e ti prende come un virus che spesso non ti lascia più per il resto della tua vita. Uno di questi “malati” è senza dubbio Domenico Agostinone, un veterano 2 che corre in ogni stagione e in ogni specialità e sempre ad alto livello, non a caso è campione italiano in carica e la sua maglia ha brillato al cospetto dei moltissimi appassionati di Soprana ma, Alessandro Margara gli fatto sentire il fiato sul collo per tutta la gara e mezzo minuto è alla fine il  suo distacco dalla gloria anche se, diciamo noi, per un atleta così possente come Agostinone, vincere su un tracciato da  …alpino  come quello di Soprana è un segnale davvero molto confortante. Chi s’è trovato perfettamente a suo agio su questa tappa di “montagna” è stato il suo gemello diverso e gentleman 1 Carmelo “ Cow Boy” Cerruto  che non ha avuto nessunissima difficoltà a massacrare tutta la sua categoria dalla quale il solo Roberto Bollo ha avuto qualche timida reazione. Chi è andato fortissimo, oltre ogni ragionevole aspettativa,  è stato il senior 1 Denis Cantone, al traguardo ha fatto registrare un tempone e ha rifilato oltre 4 minuti al federale Andrea Regis, un tornado, più o meno come il veterano 1 Massimiliano Cossano che ha dominato sul capoclasse Antonio Mazzuero . Una forma così così fino a qualche settimana fa ma a Soprana finalmente il gentleman 2 Attilio Bedogni ha saputo trasformare la delusione in gioia allo stato puro e sulla sua faccia di …eterno bambino è spuntato un sorriso largo così mentre con un dito indicava il cielo e con un altro il nome stampato sulla sua splendida maglia, quella del G.S. Prealpino. Come dargli torto? 1h , 12 ‘ e 18 ‘’ il suo tempo ma a dire il vero , il ruolo di mattatore e miglior tempo assoluto lo ha realizzato un ragazzino debuttante con lo stratosferico tempo di 1h, 9’ e 57’’, si tratta di Gabriele Miazza che ha fatto impazzire di gioia suo padre e  il  d.s. Renzo Bogianchini. Stessa gioia anche per l’altro bocia, l’educatissimo primavera  Andrea Belotti che non perde un colpo (e neanche una gara). La vittoria del super B Matteo Petrucci, un signore del nostro ciclismo, sterilizza sempre più la classifica che è saldamente nelle sue mani esattamente come quella del super A Giuliano Garlaschè che anche nella Sopranissima impone la sua legge ai danni di Gian Depentor e di un irriconoscibile Gaetano Sartor. Le vittorie in rosa vanno alla giovanissima Alice Ballarè e alla regina dello sterrato Daniela di Prima che già alla prima curva era in fuga solitaria. Che peperino!

www.mastercrossmtb.it

Classifiche complete

Prossima prova il 15 luglio a Cellio (VC).