MasterMTB – #1 & GP d’Italia Master – #1 & King of the Valleys – #1: gli amatori conquistano il Monte Mesa

Comunicato stampa

Le categorie master protagoniste del day 2 de La Mesa Bike XCO. Il vento è il clima invernale non hanno impedito a 350 atleti di giocarsi la vittoria nel GP d’Inverno FCI. Prova superata per l’ASD Giomas, grazie anche al percorso che ha retto alla grandissima ai capricci di madre natura. La gara determinava anche i primi leader di categoria dei circuiti MasterMtb, GP MTB d’Italia Master, King of the Valleys e Veneto Cup.

Partenza Elmt

Cala il sipario sulla terza edizione de La Mesa Bike XCO, andata in scena questo fine settimana nella località veneta di Rivoli Veronese (VR), a due passi dal Lago di Garda. Più di 600 bikers iscritti, di cui almeno 500 hanno deciso di sfidare il vento e la pioggia, che fortunatamente è comparsa solo nelle previsioni, e non nei fatti: d’altronde, la gara assegnava le maglie del GP d’Inverno – oltre ad essere prima tappa dei circuiti MasterMtb, GP d’Italia Master, King of the Valleys e Veneto Cup – e quanto meno il tempo ha contribuito a crearne l’atmosfera.

Nonostante le condizioni climatiche avverse, il comitato organizzatore dell’ASD Giomas – guidato da Ivan Cristofaletti – ha saputo rispondere alla grande alle esigenze di atleti e di addetti al lavoro. Merito anche del tracciato, che nonostante la pioggia, caduta copiosamente nella notte, ha tenuto, parola dei riders. “Sono rimasto colpito dal percorso”, racconta ad esempio Natale Bettineschi (M6), più volte Campione Italiano di specialità, tra i trionfatori di oggi. “Il terreno penso abbia drenato bene: in molti punti era perfetto, umido al punto giusto. Tecnico si, come è giusto che sia per una gara di questo livello, ma mai pericoloso. Complimenti all’organizzazione”.

Il bresciano è stato uno dei protagonisti della giornata numero due de La Mesa Bike XCO, quella dedicata alle categorie amatoriali. Tre le partenze (donne e M5,6,7+ alle 9.30, i Master 2,3,4 alle 11.30 e i giovani Elmt e M1 alle 13.00), per un totale di undici vincitori della maglia del GP d’Inverno FCI. Tra le donne si è registrata la vittoria assoluta – virtuale, essendoci solo classifiche per categoria – della W1 Valentina Garattini (Niardo For Bike), che per tutta la gara si alternata alla testa della corsa con Eloise Tresoldi (la migliore delle EWS, in forza al SC Triangolo Lariano), Simona Bonomi (anche lei EWS, del Team Insolmant), e la portacolori della Haibike Lawley Factory Team Beatrice Balducci (la terza delle EWS). A Emanuela Cerchie’ (Ciclissimo Bike Team) è andata la maglia di GP d’Inverno per la categoria W2.

Valentina Garattini

Andando in ordine di discesa in pista, Roberto Viviani (Racing Rosola Bike) indossa la maglia del GP d’Inverno destinata agli M7+, Natale Bettineschi dell’ASD Boario – come già scritto – ha timbrato con una vittoria il suo debutto nella categoria Master 6, il romagnolo Gilberto Perini (Avis Pratovecchio-Errepi-Lee Cougan)ha portato la toscana in vetta alla categoria Master 5.

Gilberto Perini

Scendendo di una categoria troviamo Carlo Manfredi Zaglio (Racing Rosola Bike), che vince fra i Master 4.

Carlo Manfredi Zaglio

Più forte della sfortuna Oscar Lazzaroni (WR Compositi), che ha fatto sua la categoria Master 3 nonostante una foratura alla fine del primo dei quattro giri in programma.

Il toscano Mirco Balducci (Master 2 della GC Tondi Sport) colleziona l’ennesimo di una infinita serie di trionfi italiani ed internazionali.

Mirco Balducci

Gli ultimi a partire sono stati i Master 1 e gli Elitesport. Il vincitore venuto più da lontano è Carmelo Di Pasquale del Team Lombardo Bike, arrivato fin dalla Sicilia, ad uscirne al termine di un divertente duello con Matteo Valsecchi del Team Spacebikers. Il tre volte Campione Italiano Fabio Zampese (Bike Pro Action) comincia la stagione 2016 come aveva terminato la precedente: vincendo tra gli Elitesport, con quasi un minuto sul secondo classificato.

Carmelo Di Pasquale

La chiusura della due giorni è però riservata alle parole del deus ex machina Ivan Cristofaletti, che fra già a partire da lunedì 29 febbraio sarà concentrato sulla Bardolino Bike, altro attesissimo evento di inizio stagione, che andrà in scena sulla sponda veronese del Benaco la prossima domenica 6 marzo. “Sono stati due giorni intensi, faticosi, ma io e il mio gruppo possiamo ritenerci pienamente soddisfatti. La Mesa Bike è nata solo tre anni fa, e con molta umiltà e molto lavoro siamo cresciuti fino ad arrivare ad una gara nazionale di questo livello”. “Il ringraziamento”, prosegue Cristofaletti, “va al gruppo di amici con cui lavoro, agli sponsor Avesani, Go Pressia, Agsm, Zanetti, al comune di Rivoli Veronese, e alla Federazione Ciclistica Italiana. Non dimentico nemmeno gli atleti, che sono l’anima di questo sport, che anche quest’anno hanno accettato la nostra sfida, e ai quali do l’arrivederci all’anno prossimo”.

Di seguito l’elenco dei primi classificati, divisi per categoria. Le graduatorie complete sono disponibili qui.

ELMT

1 Carmelo Di Pasquale (Team Lombardo Bike) 1h 05 min 11 sec

2 Matteo Valsecchi (Team Spacebikers) +3’’

3 Michele Piras (Team Marchisio Bici) +55’’

4 Giovanni Rudi (Elios Factory Racing) +1’18’’

5 Ivan Zulian (Bike Pro Action) +2’08’’

Master 1

1 Fabio Zampese (Bike Pro Action) 1h 08 min 32 sec

2 Francesco Mensi (Niardo For Bike) +49’’

3 Simone Magi (Ciclo Club Quota Mille) +1’13’’

4 Michele Righetti (Bike Store Costermano) +1’30’’

5 Daniele Valente (Team Todesco) +1’31’’

Master 2

1 Mirco Balducci (GC Tondi Sport) 1 h 07 min 30 sec

2 Ivan Degasperi (Team Todesco) +1’40’’

3 Luca Boninsegna (Scott Pasquini Stella Azzurra) +2’01’’

4 Milo Burzi (Scott Pasquini Stella Azzurra) +2’47’’

5 Pietro Lunardi (Lunardi – Corratec MTB Racing Team) +3’34’’

Master 3

1 Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) 1h 09 min 21 sec

2 Stefano Lanzi (Lissone MTB) +2’57’’

3 Nicola Terrin (Spezzotto Bike Team) +5’43’’

4 Claudio Segata (Team Todesco) +6’22’’

5 Stefano Zanini (Bike Club 2000) +7’04’’

Master 4

1 Carlo Manfredi Zaglio (Racing Rosola Bike) 1h 15 min 31 sec

2 Massimilano Giuliani (SC Triangolo Lariano) +11’’

3 Antonio Tasca (Bike Pro Action) +2’23’’

4 Andrea Pendini (Lunardi – Corratec MTB Racing Team) + 2’39’’

5 Michele Bazzanella (Team Todesco) +3’24’’

Master 5

1 Gilberto Perini (Avis Pratovecchio-Errepi-Lee Cougan) 52 min 56 sec

2 Vito Lombardo (Team Lombardo Bike) +52’’

3 Paolo Alverà (Bren Team Trento) +1’10’’

4 Teresio Gadaldi (Team Viesse Rotopress Tirano) +3’18’’

5 Marco Gilberti (Racing Rosola Bike) +3’20’’

Master 6

1 Natale Bettineschi (ASD Boario) 55 min 47 sec

2 Massimo Milanetto (Team Estebike Zordan) +28’’

3 Francesco Ferrari (Lugagnano Off Road) + 1’29’’

4 Gianfranco Primaveri (Scott Pasquini Stella Azzurra) +1’42’’

5 Maurizio Ghiandan (Scott Pasquini Stella Azzurra) +1’53’’

Master 7+

1 Roberto Viviani (Racing Rosola Bike) 37 min 16 sec

2 Renzo Valentini (Team BSR) +3’’

3 Fabrizio Stefani (Team Rudy Project Pedali di Marca) +1’40’’

4 Massimo Burzi (Cicli Taddei) +3’36’’

5 Daniele Formentoni (Team Rudy Project Pedali di Marca) +7’18’’

EWS

1 Eloise Tresoldi (SC Triangolo Lariano) 41 min 44 sec

2 Simona Bonomi (Team Isolmant) +8’’

3 Beatrice Balducci (Haibike Lawley Factory Team) +2’04’’

Master Woman 1

1  Valentina Garattini (Niardo For Bike) 41 min 28 sec

2 Karin Tosato (Team Emmebike)  +3’29’’

3 Silvia Mantovani (Bike Store Costermano) +4’16’’

4 Roberta Doris Cillo (SC Barbieri) +4’40’’

5 Valentina Rocca (Team Todesco) +5’26’’

Master Woman 2

1 Emanuela Cerchie’ (Ciclissimo Bike Team) 44 min 03 sec

2 Francesca Aldrighieri (OMAP Bike) +26’’

3 Beatrice Mistretta (Cicli Taddei) +29’’

4 Nadia Bottura (SC Barbieri) +57’’

5 Luisa De Lorenzo Poz (Team Estebike Zordan) +2’38’’

GP d'Inverno - Vincitori 1

GP d'Inverno - Vincitori 2

GP d'Inverno - Vincitori 3

Prossimo appuntamento del MasterMTB il 20 marzo ad Affi (VR). Il King of the Valleys ritorna il 15 maggio a Carzano (TN) mentre il GP d’Italia Master dà appuntamento per il 24 aprile a Tremosine (BS).

(Photo credits: Luca Guarneri e Alessandro Biliani)