Master MTB, i leader dopo l’XC Le Cocche di Affi

Comunicato stampa

12472634_770062286464349_1293131748493253621_n

Che fosse stato un weekend intenso lo si era capito già dai preparativi, questa volta una temperatura mite, sole primaverile ed un tracciato di gara rivisitato rispetto alle precedenti edizioni hanno premiato i biker marchiati MasterMtb che domenica si sono dati appuntamento ad Affi, per il cross country le Cocche.

“E’ stata una manifestazione organizzata minuziosamente – racconta il portavoce del MasterMtb Cesare Maffoni – non potevamo aspettarci di meglio per questa seconda tappa del circuito. Tratti puliti con maniacale accortezza e segnaletica posta con cura sono stati quel valore aggiunto che contraddistingue un organizzazione attenta alle esigenze dei bikers e di un challenge pretenzioso”.

Un colpo d’occhio già dalle prime ore del mattino, ha conquistato il pubblico con le centinaia di bikers che hanno popolato Affi e i sentieri delle Cocche. Ma veniamo alla gara, il primo start puntuale dei giudici federali alle 08:50, il giro di lancio a polmoni aperti hanno fatto da subito selezione tra donne (junior e amatori) e master 5 – 6 – 7 che si sono sfidati per tre tornate mentre, esordienti (un giro) ed allievi per due, su di un tracciato che richiedeva la massima concentrazione. Alle 10:40 la volta degli open uomini, junior, e le restanti categorie impegnati su quattro tornate più il lancio, una grande competizione ma anche tanto spettacolo.

“Ho dovuto apportare delle modifiche alla partenza che avrei voluto fare ai piedi del paese – ci aveva detto l’organizzatore Michele Righetti prima del secondo start di giornata che lo ha visto nelle vesti di atleta – sono arrivate tante iscrizioni che mi hanno portato ad optare per il piano di riserva, ma va bene così”.

I Leader del MasterMtb:

Junior: Brocchi Christian (Elba bike – Scott)

Elitesport1: Pedrazzoli Nicolo (Chero group team sfrenati)

Elitesport2: Doro Mattia (a.s.d. Salese cycling fpt)

Master1: Mensi Francesco (Niardo for bike)

Master2: Lunardi Pietro (Lunardi – Corratec mtb racing team)

Master3: Zampedri Luca (società ciclistica Pergine)

Master4: Zaglio Manfredi (Racing Rosola bike)

Master5: Alverà Paolo (Bren team Trento)

Master6. Stefana Tiziano (team Stefana bike)

Master7: Viviani Roberto (Racing Rosola bike)

Woman junior: Tovo Marika (team Rudy project)

Woman1: Garattini Valentina (Niardo for bike)

Woman2. Pezzo Paola (s.c. Barbieri)

Esordienti m1: Tinelli Alessandro (s.c. Barbieri)

Esordienti m2: Mendo Eric (bikers for ever)

Esordienti f1: Vicentini Sara (team bussola mud & roc)

Esordienti f2: Borghesi Giada (team Lapierre – Trentin Alè)

Allievi m1: Zoldan Marco (Gallina Colosio Eurofeed)

Allievi m2: Tonoli Emanuele (Carbonhubo)

Allievi f1: Bassi Martina (Merida italia team)

Allievi f2: Zarantonello Maria (team Corratec-keit)

Classifica società solo giovanili:

1. TEAM BUSSOLA MUD & ROCK
2. TEAM MANUEL BIKE
3. S.C. BARBIERI

Classifica società:

1. S.C. BARBIERI
2. MTB PERTICA BASSA A.S.D.
3. TEAM TODESCO

Grande fermento quindi per il MasterMtb che al termine della gara, ha vestito i suoi campioni di categoria con l’ormai famosa maglia di leader realizzata dall’azienda lombarda ROSTI. Un piacevole colpo d’occhio, la foto dei leader che ha reso unico ciò che era già bello, niente paura, siamo solo all’inizio, la sfida è ancora lunga e tra gli altri, devono ancora emergere atleti e società aggregative che non fanno dell’agonismo il loro punto di forza.

Al termine delle premiazioni abbiamo chiesto il parere di un esperto delle ruote grosse, Francesco Mensi (Niardo For bike) già leader nella categoria M1 che racconta le sue impressioni sul percorso di gara: “Un tracciato molto bello ma soprattutto vario, le modifiche apportate per questa edizione si sono rivelate in linea con le mie aspettative ma credo anche con quelle di tutti. Salite brevi e decise alternate a discese tecniche ma non pericolose sono state l’ingrediente fondamentale per una manifestazione che per il terzo anno ha conquistato l’approvazione di moltissimi biker. Eravamo veramente in tanti – aggiunge Francesco – questo è sicuramente il risultato della stima che il comitato organizzatore gode nel panorama nazionale della mountain bike. La cosa che più mi ha colpito è stato il pubblico. Quattro tornate dove ad ogni passaggio, dal cronometraggio all’assistenza e soprattutto a ridosso dei passaggi tecnici c’era qualcuno pronto ad incitarti. Questa la riprova che il cross country, grazie ad una brillante macchina organizzativa come il MasterMtb che seleziona con cura le migliori sfide, stà ritornando fra la gente.

Qual è il segreto delle tue vittorie Francesco? “In realtà non ho un segreto, la mountain bike è la mia grande passione. Vivo questo sport senza la pressione delle gare o degli allenamenti. Pedalo anche durante la settimana senza dovere ma per la semplice gioia di farlo e la domenica entro in griglia con l’obiettivo fondamentale di divertirmi”.

Mtb nel cuore ed una atleta come compagna di vita. “Che dire io e Valentina, condividiamo una passione comune che sicuramente non ci fa avere dubbi su come impiegare il nostro tempo libero”. Nulla da aggiungere alle parole di Francesco, come recita un detto popolare, “dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”ma avremo modo di sentire ai microfoni del MasterMtb anche Valentina Garattini (Niardo For bike) per questa edizione delle Cocche, vittima di una foratura che la costringe al ritiro.

Da Affi (VR) è tutto, ringraziando Michele Righetti e la solida organizzazione dell’ASD Bike Store Costermano, in collaborazione con Ivan Cristofaletti dell’ASD Giomas, lo staff del Master Mtb vi dà appuntamento il 10 aprile a Pastrengo (VR) con l’XC di Forte Nugent, nel frattempo potete visitare il sito http://www.master-mtb.it, ricco di informazioni e contenuti sule singole gare. Seguiteci anche su facebook nella pagina dedicata e Insatgram #mastermtb2016.