L’Enduro World Series sbarca a Whistler per il sesto round

Comunicato stampa

Whistler e il Crankworx festival sono pronti a ospitare il sesto round dell’Enduro World Series, lo SRAM Canadian Open Enduro presented by Specialized.

Le famose montagne che circondano il resort domenica saranno prese d’assalto da 300 rider che si sfideranno su questi leggendari percorsi, con 5 speciali su alcuni dei migliori singletrack della zona.
La gara di quest’anno terrà i rider sulle spine, con trail classici che nascondono colpi di scena e qualche percorso meno conosciuto.

La gara tra gli uomini vede sempre Richie Rude (Yeti Fox Shox) in cima alla classifica, nonostante una caduta durante l’ultimo round ad Aspen Snowmass gli abbia provocato un infortunio alla spalla, facendolo terminare fuori dalla top 20. Ad avere la meglio Jared Graves (Specialized), ex compagno di squadra e mentore di Rude, che ha così dato una svolta a una stagione non proprio positiva. Si sa che Graves ha un debole per i trail di Whistler e senza dubbio è lui uno dei candidati per la vittoria. Damien Oton (Devinci Enduro Racing) occupa il secondo posto in classifica e deve ottenere un buon risultato qui se vuole tenere a distanza il terzo classificato, Jerome Clementz (Cannondale), distaccato di soli 20 punti. Tutti però saranno consapevoli di essere braccati da Sam Hill (Chain Reaction Cycles Paypal) che, pur avendo partecipato solamente a due gare del circuito, ha ottenuto in entrambi i casi il secondo posto.

La favorita tra le donne è Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro), che ha fin’ora convinto tutti con 4 vittorie negli ultimi 5 round. Ma Isabeau Courdurier (SUNN) e Anita Gehrig (Ibis Cycles Enduro Race) ce la metteranno tutta per darle del filo da torcere. Attenzione anche a Casey Brown (Trek Factory Racing), salita sul podio alla sua prima gara EWS in Argentina, sicuramente una rivale potenzialmente pericolosa che potrebbe sconvolgere le cose sui sentieri di casa.

EWS_AspenSnowmass_Race2-2004-2

Sebastien Claquin (Rocky Mountain Urge bp) è sempre il leader della categoria U21, ma deve fare i conti con il connazionale Adrien Dailly (Lapierre Gravity Republic), a soli 100 punti da Claquin e vincitore lo scorso weekend ad Aspen Snowmass. Buone possibilità di fare bene a Whistler anche per il terzo in classifica, Pedro Burns (Ibis Cycles Enduro Race). Le britanniche Martha Gill (Marin Bikes/Stan’s No Tubes) e Kate Whitley non avranno vita facile tra le Donne Under 21, dovendo vedersela con non meno di sette avversarie canadesi il cui talento è cresciuto proprio su questi sentieri.

Il campione in carica della categoria Master Woody Hole (Hope Technology) è il favorito qui a Whistler e, dopo aver mancato gli ultimi due round, sarà affamato di punti.

Chris Ball, Direttore dell’Enduro World Series: “Tutti adorano venire al Crankworx – l’atmosfera, i diversi eventi e l’incredibile accoglienza che riceviamo sono difficili da battere. Whistler è una delle principali icone tra le bike destination nel mondo e questa gara rappresenta un vero highlight nel calendario EWS”.

Maggiori informazioni sui tracciati qui.