Le varianti per il tracciato della Granfondo d’Autunno

Comunicato stampa

Anche per quest’anno il percorso, molto apprezzato dai concorrenti, sarà di 39 chilometri con circa 1300 mt di dislivello e gli organizzatori hanno già allo studio qualche variante molto interessante che, appena avranno avuto il permesso dai proprietari dei terreni, verrà preparata e collaudata.

La zona logistica di partenza e d’arrivo sarà ancora l’Oratorio di Parona di Valpolicella (Villa Monastero). I bikers saliranno immediatamente verso Montericco affrontando così la prima impegnativa e selettiva salita su asfalto. Scendendo poi nella piana di Ronchi, raggiungeranno nuovamente l’abitato di Parona e, ripassando vicini all’oratorio, affronteranno la salita del Monte Cillario, che li condurrà nuovamente in località Montericco. Da qui si dirigeranno sui monti di Quinzano e, con i vigneti a fare da cornice, i bikers raggiungeranno il Gpm di giornata posto in località Costa del Buso.

Si apre, così, il tratto centrale, e più spettacolare, del percorso di gara che condurrà ad uno dei luoghi più caratteristici della off road veronese: la tenuta di Villa Novare, che verrà attraversata fino a sbucare in zona Montericco.

Allora, a farla da padrona sarà la Valle di Quinzano con la salita all’eremo di San Rocchetto, da dove si può ammirare un fantastico paesaggio per poi lasciarsi andare di corsa verso il traguardo di Parona.

3

Anche il pacco gara è in fase di definizione ed in esso ci sarà anche una bottiglia di Vino Valpolicella, personalizzata Granfondo d’Autunno, prodotta dalla rinomata Monte Cillario Societa’ Agricola Semplice di Marchesini Gian Emilio e Franco.

Granfondo d’Autunno invita tutti a visitare la sua pagina Facebook/MTB-Granfondo-dAutunno  ed il sito ufficiale http://granfondodautunno.com/  per leggere tutte le informazioni relative alla gara e per tenersi aggiornati.