La Torpado Cavarzere punta su due top squadre

Comunicato stampa

bcc915b8-7be1-45f8-8369-dde9a62ea6eb_medium_p

Pegaso, il Cavallo Alato che da sempre accompagna la celeberrima e antica scuderia Torpado, è pronto a prendere il volo per scrivere un’altra delle pagine più belle del ciclismo in Italia e nel Mondo. Ad evidenziarlo sono stati domenica mattina i dirigenti della Scuderia Torpado in occasione della presentazione delle squadre che si apprestano ad affrontare la nuova stagione. La cerimonia è avvenuta nel meraviglioso scenario del Teatro Comunale dedicato al celebre maestro d’orchestra “Tullio Serafin” (inaugurato il 17 ottobre del 2008) di Cavarzere, in provincia di Venezia, alla presenza delle autorità e dei dirigenti della Federciclismo.

Una nuova stagione che comincerà il 4 marzo con gli Internazionali d’Italia (La Mesa Bike) di Rivoli Veronese ed il 12 marzo a Bardolino, sempre nel veronese e culminerà con i Campionati Mondiali in programma in Germania. Per i dirigenti del sodalizio gli obiettivi sono quello di ripetere lo straordinario 2016 e cercare di riprendersi le vittorie che soltanto per pochissimo sono venute a mancare.

A confermarlo gli stessi dirigenti ed i corridori che hanno una gran voglia di fare bene e tenere alti i colori del club. La Scuderia Torpado 2017 è costituita da due top formazioni: quella relativa all’abbinamento con Gabogas, che si dedicherà al CrossCountry sotto la guida del tecnico Mauro Bettin e quella al Sudtirol-International Mtb Pro Team che si occuperà delle Marathon e sarà diretta dal team manager, Sandro Lazzarin.

“Le esperienze positive maturate sui campi di gara hanno spinto il brand Torpado – hanno precisato i presidenti Mirco Tiengo e Mauro Bettin dopo aver rivolto il benvenuto agli ospiti – ad incrementare il proprio impegno nelle competizioni nazionali ed internazionali spingendosi, dopo il mondo Marathon, anche nella disciplina del CrossCountry. Un insieme di team e collaborazioni votati alla vittoria, il cui obiettivo primario, oltre alla conquista delle più ambite competizioni off-road, è quello di crescere e far sviluppare i cavalli di razza del Pegaso Alato, grazie agli input di chi vive il mondo delle ‘ruote grasse’ a 360 gradi”.

Prima di presentare gli atleti ed i tecnici ci sono stati gli interventi del vicesindaco di Cavarzere. Paolo Fontolan e del presidente della Federciclismo Alto-Adige, Nino Lazzarotto e del consigliere onorario del Veneto, Italo Bevilacqua che hanno evidenziato “il grande legame esistente tra la città ed il ciclismo” e “la stretta collaborazione tra i Comitati del NordEst che si è rinnovata nei giorni scorsi”. A condurre la cerimonia è stato il grande amico dello sport legato alle ruote grasse, Luciano Martellozzo.

Oltre ai due team la Scuderia Torpado 2017 comprenderà anche il progetto #BeATopRider nato per “coinvolgere gli indomabili appassionati del fuoristrada che vogliono cimentarsi nelle più ardue competizioni off-road. Gli atleti di questo gruppo saranno selezionati grazie alla collaborazione degli Official Dealer Torpado Impudent”.

La formazione che si dedicherà al settore Marathon, denominata Torpado-Sudtirol, sarà composta dalla veterana Katazina Sosna (capitana – 11 vittorie nel 2016 e bronzo europeo); Luca Paolini (23 successi tra i professionisti e bronzo mondiale a Verona); Klaus Fontana (più volte tricolore); Dimitri Medvedev (vincitore Rochy Montain); Gabriele Bosisio (maglia rosa al Giro); Mattia Rossi (podio in Coppa del Mondo); Thomas Plaikner (giovanili). Yader Zoli (tecnico) e Davide Balboni (direttore sportivo). Team Manager: Sandro Lazzarin. Presidente: Mirco Tiengo. Meccanici: Valentino Nannetti, Nicola Devodier e Gabriele Grego.

La squadra che si occuperà di Cross Country, sarà Torpado Gabogas: formata da Gerhard Kerschbaumer (vinti due mondiali Under e vittorie in Coppa del Mondo); Nadir Colledani (più volte tricolore giovanili); Maximilian Vieider (giovani) e Leonardo Toso (id). Mauro Bettin (presidente e team manager). Massaggiatore: Roberto Campagna. Meccanico: Ugo Scian.