KTM Protek Dama: Botero terzo agli Internazionali d’Italia, Colombo e Giuliani vincono il Master nazionale

Comunicato Stampa

botero_1
Dopo gli ottimi risultati conquistati all’italiano Xc Eliminator (con lo scudetto conquistato dal nostro Vieider) i bikers del Team KTM PROTEK DAMA, hanno proseguito il loro programma agonistico in quel di Courmayeur, partecipando alle gare di cross country.
Sabato pomeriggio appuntamento con la gara Master nazionale abbinata agli Internazionali, in cui il sodalizio brianzolo, festeggia con una doppietta. Sul gradino più alto del podio salgono Simone Colombo trionfatore nei Master 2 e Massimiliano Giuliani dominatore nella sua categoria dei Master 4.
Domenica doppio appuntamento agonistico, presente anche il presidente Fabrizio Pirovano per incitare e tifare i suoi atleti.
In mattinata le gare giovanili, prova valida per la quinta ed ultima tappa del campionato italiano Giovanile di società, quattordicesimi nella classifica finale per team. Buone le prove dei nostri Esordienti I anno (13 anni). In volata sfuma l’accesso nella lista della top ten per Filippo Colombo che chiude undicesimo. Diciassettesimo chiude Samuele Motta, ventunesimo Mattia Beretta e ventinovesimo Francesco Fumagalli.
Nel pomeriggio, spazio alle gare degli Internazionali d’Italia Xc. Si parte con le gare femminili, nella quale Mara Fumagalli, gestendo molto bene la prova, conclude al sesto posto. Bene anche Corinne Casati, che trascinata dal gruppo del suo fans club, chiude decima nelle Junior (17/18).

Nella gara Open maschile, una giornata decisamente storica per il sodalizio di Monticello Brianza, considerato il risultato ottenuto da Jhonathan Botero Villegas. E’ il colombiano a muovere le acque subito al primo giro, spezzando il gruppo. Botero nel finale, pur accusando la fatica, ritrova energie per difendere a denti stretti un terzo posto molto importante per il Team KTM PROTEK DAMA. Decisamente bene anche Andrea Righettini che entra nella top ten, chiudendo nono, e viene premiato per il suo quinto posto nella classifica generale degli Internazionali d’Italia. Tenace Maximilian Vieider, che gareggia nonostante problemi fisici, chiude ventesimo, con Tommaso Caneva costretto al ritiro.