Il Master MTB svela la maglia dei suoi leader

Comunicato stampa

12734168_10207566963286286_5131944765077654972_nCon il Master Mtb alle porte i big delle ruote grasse si preparano ad una stagione di sfide per arrivare pronti già alla tappa d’apertura del challenge, “la Mesa bike” che si celebrerà il 28 febbraio a Rivoli Veronese sotto l’attenta organizzazione dell’asd Baldo Bike Giomas.

Sarà la terza edizione quella de “la Mesa bike” che avrà il prestigio di essere campionato d’inverno XCO. Il comitato organizzatore è già assiduamente al lavoro per dare vita, per il terzo anno, ad un evento di grande spettacolo di sport e divertimento lungo un intero weekend. Saranno infatti i pro, già da sabato a dare spettacolo sui sentieri dove poi domenica si sfideranno gli amatori del Master Mtb. “La proposta di una due giorni di gare è legata al desiderio di voler mettere maggiormente in luce gli atleti delle singole categorie, che si daranno battaglia per acciuffare una delle maglie messe in palio nel Gran Prix d’Inverno FCI”. – aveva affermato l’organizzatore Ivan Cristofaletti in una recente intervista – “programmare le gare di open e junior nel pomeriggio il sabato, e i master la domenica, ha lo scopo di permettere ai non professionisti di raggiungere Rivoli Veronese senza dover sacrificare gli impegni lavorativi”.

Il Master Mtb si presenterà quindi, già al primo start con le classifiche individuali e con i suoi campioni di categoria che dalla seconda tappa, ovvero dal dirimpettaio cross country “Le Cocche” di Affi (VR) del 20 marzo, indosseranno l’ormai famosa maglia di leader che oggi vi sveleremo.

Realizzata dall’azienda lombarda ROSTI, mantenendo il classico colore verde fluo, la maglia quest’anno si contraddistingue dal logo 2016 ristilizzato che si sfuma in due tonalità di grigio sulla manica e in un tono più tenue di verde sul fronte e retro.

Macchina organizzativa targata Master Mtb dunque in fermento, l’happening infatti, che rappresenterebbe il “collaudo” della pista di cross country, è rientrato tra le priorità del challenge. Lo scorso fine settimana, nelle vesti di test biker, accompagnati dai tracciatori, abbiamo visionato in anteprima il percorso, per fornirvi i suggerimenti necessari. Il parere comune è che il tracciato è veramente divertente, molto nervoso, con continui rilanci, tecnico ma non pericoloso. Dallo scheletro del percorso, si è lavorato per creare un tracciato che si attesti sui 5400 metri da compiere più volte in base alla categoria (M2, M3, M4, M5, M6 giri 4 – M7, W1, W2, EWS giri 3 – ELMT, M1 giri 5), il tutto in un raggio di circa 300 metri. Un’oasi per gli amanti della mountain bike. Un ottimale banco di prova per chi volesse testarsi su discese veloci e salite ripide. Difficile pronosticare in un tracciato dove probabilmente la differenza la si farà già dalla prima lunga salita al termine della quale, si entra direttamente nel cuore di un vero e proprio parco giochi, divertimento quindi assicurato per atleti e spettatori.

Si alterneranno poi, tratti dove la concentrazione sarà fondamentale per mantenere la traiettoria ideale e rilanciare alla ricerca di una nuova linea d’attacco sull’avversario. Insomma per la prima tappa del Master Mtb lo spettacolo della mountain bike vi aspetta il 28 febbraio alla Mesa bike.

Lo staff del Master Mtb vi dà appuntamento a Rivoli Veronese ricordandovi che la vantaggiosa iscrizione cumulativa, è ancora disponibile attraverso il sito www.master-mtb.it, per non lasciarsi sfuggire nemmeno una delle otto sfide del 2016. Seguiteci su facebook nella pagina dedicata e Instagram #mastermtb2016.