Comunicato stampa

Sfilata di campioni al Salone d’Onore del Coni – Di Rocco: “Abbiamo iniziato il nuovo quadriennio olimpico nel migliore dei modi: queste 73 medaglie ci inorgogliscono!” – Malagò: “Grazie Ciclismo, grazie a tutti gli atleti: avete realizzato numeri strepitosi ed imprese bellissime”.

Dalla Norvegia, ad Hong Kong passando per il Sud America, l’Europa e la nostra Bella Italia il tricolore ha sventolato sul gradino più alto del podio per ben 34 volte accompagnato dall’Inno di Mameli e la Maglia Azzurra è salita sul podio per un totale di 73 volte (compresi i 18 argenti e i 21 bronzi). Una stagione a dir poco straordinaria, che segna un’impennata dallo scorso anno (50 in tutto le medaglie vinte) e contribuisce a portare a quota 514 il medagliere azzurro dal 2005!

Così il presidente del CONI Giovanni Malagò“La Federciclismo ha fatto passi da gigante nella realtà complessa riuscendo a portare avanti su più fronti e in più discipline e specialità, il suo lavoro sostenendone la grande mole. Lo sport italiano in genere ha la caratteristica di essere voler essere competitivo in tutte le sue discipline e così la Federciclismo che continua ad investire sulle giovani e sui giovani, con grandi risultati. Grazie Ciclismo! Grazie a tutti gli atleti: avete realizzato imprese bellissime e registrato numeri straordinari”.

“Il nuovo record di medaglie è tanto più straordinario perché ottenuto nell’anno post olimpico, solitamente un anno di pausa con una riduzione degli standard prima della ripresa del nuovo ciclo olimpico. Ciò significa che abbiamo messo in moto un processo virtuoso di crescita costante, nonostante le difficoltà oggettive ed i momenti difficili che abbiamo dovuto affrontare. Il programma impostato sulla multidisciplinarietà, la sinergia tra i tecnici nazionali e le società di appartenenza degli atleti, la sempre più proficua e sinergica collaborazione tra il Centro Studi FCI e quello del Coni , oltre alla disponibilità del velodromo di Montichiari e l’interazione tra le nazionali giovanili e quella assoluta, sono alla base di questo processo” – dichiara il Presidente della FCI Renato Di Rocco.

Nazionale Fuoristrada – Dalla Staffetta al DH, passando per il ciclocross ed il 4X

Splendono le 14 medaglie conquistate dagli azzurri del fuoristrada di cui 5 titoli continentali (compreso quello di Gioele Bertolini MTB-XCO), 4 argenti (tra cui quello di Nadir Colledani MTB-XCO) e 4 bronzi europei più lo storico bronzo mondiale dell’élite Giovanni Pozzoni nel 4X.

Di questi successi, solo agli europei del Downhill di Sestola, gli azzurri conquistano 2 ori (tra le donne élite e juniores con Eleonora Farina e Beatrice Migliorini), 2 argenti (con l’élite Alia Marcellini e lo junior Giacomo Masiero) e 2 bronzi (con l’élite Loris Revelli e lo junior Andrea Biancotto). In evidenza la Staffetta Azzurra, disciplina in cui l’Italia si è sempre distinta, con il bronzo europeo.

Si distinguono anche le donne del ciclocross: l’oro di Chiara Teocchi tra le U23 e il bronzo di Alice Arzuffi tra le élite. Gloria infine anche per i giovani esordienti Gioele Solenne e Filippo Agostinacchio, rispettivamente oro europeo e argento XCO.

Fonte: federciclismo.it

(A questo link tutti i premiati del settore mountain bike)