Cortina Trophy, una seconda edizione di successo

Comunicato stampa

Partenza

Grande successo della seconda edizione di Cortina Trophy, la gara che ha portato oltre 600 biker tra le maestose Dolomitidi Cortina d’Ampezzo (BL), con partenze e arrivi dal centralissimo Corso Italia, con il portale posto a lato del campanile, uno dei simboli di Cortina, con centinaia di spettatori ad assistere agli emozionanti arrivi, animati dalla suadente voce della speaker Barbara Pedrotti affiancata da Antonio Colli.

A dominare la gara Marathon maschile il portacolori del C.S. Carabinieri Mirko Tabacchi, mentre la gara femminile è stata vinta da Cinzia Sartori (Euganea Bike). Sul percorso Classic vittorie per Domenico Valerio (Team Damil -Gt Trevisan) eAlessandra Teso (Sorriso Bike Team).

Un successo generale che lascia presagire un futuro radioso per un evento che si è appena affacciato nel panorama nazionale.

Tanti sono gli elementi che hanno contribuito a questo risultato, elementi senza i quali nulla si sarebbe potuto realizzare. Regione Veneto, Comune di Cortina, Regole d’Ampezzo, Sponsor e Supporter, Sezione di Cortina d’Ampezzo della Croce Bianca di Bolzano, Stazione CNSAS di Cortina d’Ampezzo (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico), Stazione CNSAS di San Vito di Cadore (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico), Stazione San Candido BRD – Soccorso Alpino Alta Pusteria, Stazione SAGF (Soccorso Alpino Guardia di Finanza) di Cortina d’Ampezzo, Polizia locale di Cortina d’Ampezzo, Radio Club Quinto Miglio – Protezione Civile, Polizia di Stato, Stazione Carabinieri di Cortina d’Ampezzo – Soccorso Alpino, Il team dei Medici, Il Volontariato di Cortina, Padova, Treviso, Venezia, Vicenza, Brescia, Bergamo. A poche ore dal via la segnalazione di una frana tra le località Cianderou e Posporcora aveva creato preoccupazione, ma grazie all’intervento delle Regole d’Ampezzo, intervenute prontamente con i loro mezzi, è stato risolto il problema, garantendo la messa in sicurezza del tratto consentendo il regolare svolgimento della manifestazione.

La macchina organizzativa, grazie a tutti questi elementi, ha funzionato alla perfezione, concretizzando un evento che ha soddisfatto tutti i presenti.

Federico Casalini, presidente di Cortina MTB Experience, ringrazia tutti, collaboratori e partecipanti, dando appuntamento al 2018 per un evento indimenticabile.

www.cortinatrophy.com