Campionati Mondiali XCO Master: nelle gare over 55 Silvano Janes centra l’11° titolo e Natale Bettineschi il primo

Comunicato stampa

E’ l’Italia la grande protagonista della prima giornata dei Campionati del Mondo UCI Mtb Masters Val di Sole 2016 in svolgimento a Vermiglio, nel Trentino occidentale, grazie a un bottino di quattro medaglie d’oro, due d’argento e quattro di bronzo. Dopo le prime sei gare gli azzurri si confermano nettamente i più forti in campo internazionale.

Sulla nuova pista dei Laghetti di San Leonardo (4,5km e 190 metri di dislivello) si mettono al collo la medaglia d’oro con vittorie solitarie il bergamasco Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) nella categoria 40-44 anni; il forlivese Gilberto Perini (Avis Pratovecchio Errepi Lee) nella categoria 50-54 e il bresciano Natale Bettineschi (Boario Asd) nella categoria 55-59.

UCI 2016 MOUNTAIN BIKE AND TRIALS WORLD CHAMPIOSHIPS

Il trentino Silvano Janes (Brao Caffè – Unterthurner) centra in volata nella categoria 60-64 il suo 11/o titolo iridato, di cui otto in Mtb e tre su strada. Come Lazzaroni ha partecipato al primo Mondiale Mtb Uci disputato a Durango (Usa) nel 1990.

UCI 2016 MOUNTAIN BIKE AND TRIALS WORLD CHAMPIOSHIPS

Il bottino italiano è rimpinguato dalle medaglie d’argento del bergamasco Claudio Zanoletti (2R Bike Store) tra i 55-59 e del bresciano Roberto Viviani (Racing Rosola) tra i 60-64.

Sul terzo gradino del podio sono infine saliti il laziale di Anzio Massimo Folcarelli (Race Mountain promo Ciclyng) nella cat. 40-44, il toscano di Arezzo Sauro Nocenti (Cavallino Specialized) tra i 45-49, il vicentino Nereo Canale (Scavezzon Squadra Corse) tra i 50-54 ; e il trentino Renzo Valentini (Team Bsr) nei 60-64.

Tra le nuove maglie iridate spicca quella dell’irlandese volante Robin Seymour, che in carriera vanta la bellezza di 20 titoli nazionali d’Irlanda Elite, la partecipazione alle Olimpiadi di Sidney 2000 e Atene 2004, e tanto per gradire 15 titoli nazionali irlandesi di ciclocross. Da segnalare le medaglie d’argento del francese Fredrich Frech (40-44) e degli spagnoli Francesc Xavier Carnicer Roig (45-49) e Francisco Javier Salamero Subias (50-54).

Nessun italiano è salito sul podio della categoria over 65 vinta dal francese Christian Jupillat che dopo tre giri ha battuto in volata lo spagnolo Roberto Baserba Colom. Terzo il neozelandese Steve Moffat.

UCI 2016 MOUNTAIN BIKE AND TRIALS WORLD CHAMPIOSHIPS

Domani sono in calendario le due gare più attese del programma maschile: la 30-34 e la 35-39 con la via, tra gli altri azzurri il trentino Ivan Degasperi, oro due anni fa e argento lo scorso anno, Mirco Balducci (Toscana, team Tondi Sport, campione italiano XCO Master2 – 9 titoli italiani vinti consecutivi dal 2008) e Fabio Zampese (Veneto, team Bike Pro Action, campione italiano XCO Master1 – 4 volte campione italiano – bronzo 2015).

Nelle gare femminili l’Italia si affida per i sogni di gloria, tra le altre azzurre, a Eloise Tresoldi (Lombardia, team SC Triangolo Lariano, 2^ campionato italiano Elite Women Sport, 3^ Val di Sole Marathon Classic), Chiara Selva (Friuli Venezia Giulia, team Spezzotto, campionessa italiana XCO Women1), Silvia Filiberti (Emilia Romagna, Lugagnano Off Road, campionessa italiano XCO Women2), Valentina Rocca (Veneto, Team Todesco, 10^ Val di Sole Marathon), Roberta Seneci (Veneto, team Racing Rosola, 3^ campionati italiani XCO Women2) e Lorena Zocca (Veneto, Sc Barbieri, quattro titoli italiani). Ma non esclusa qualche sorpresa in gara

Al via ci saranno alcune protagoniste del Mondiale 2015 di Andorra come la norvegese Gjertrud Bø protagonista nella categoria 50 con la francese Corinne Bedard, ma anche l’argentina Graciela Elina Vargas, la spagnola Marga Fullana e la statunitense Cameron Urban, al via a Vermiglio da campionesse iridate. Ma le azzurre non si faranno certamente intimorire.

Classifiche complete qui.