Appennino Enduro Trophy – #4: Francesco Petrucci senza rivali a Gualdo Tadino

Comunicato stampa

 

Si è svolta domenica 5 Luglio a Gualdo Tadino (PG) la gara numero 4 dell’Appennino Enduro Trophy.
Gli oltre 90 partenti si sono confrontati sulle bellissime PS umbre che quest’anno sono state ulteriormente arricchite con nuovi tracciati e importanti modifiche dai ragazzi di Valsorda Freeride e del GS Avis di Gualdo Tadino.
Già dai giorni precedenti la gara il bellissimo clima dell’Appennino Enduro Trophy ha stupito i nuovi iscritti che come solito rimangono sorpresi dal clima di amicizia che instaura tra i concorrenti.
Basti dire che 60 dei 90 partecipanti si sono ritrovati tutti a cena insieme la sera prima della gara, per capire che soprattutto si è parte di un grande gruppo di amici che si aiutano e si scambiano consigli.

Come in ogni gara, però, arriva il momento in cui si fa sul serio, lo starter chiama i 10 secondi e ognuno tira fuori l’animale da gara che ha dentro dando il meglio di se stesso.
E se parliamo di animali da gara è perché a Gualdo Tadino abbiamo assistito ad una lotta tra piloti veri.
Il mattatore Pietro Chinucci ha dovuto fare i conti questa volta con il gradito ritorno all’Enduro di Francesco Petrucci e di suo fratello, lo special guest Danilo Petrucci, pilota Moto GP del team Ducati Pramac che solo domenica scorsa lottava con Rossi, Marquez & Co.!
Sempre cordiale, disponibile e pronto alla battuta, Danilo ha dimostrato di essere uno sportivo a 360º senza rinnegare le sue esperienze nel Downhill di qualche anno fa.

gt1

Gli splendidi panorami e l’altitudine poco hanno potuto contro il caldo micidiale mentre le dure PS hanno fatto il resto: si è iniziato con la PS1 “Le Spine”, un lunghissimo sentiero, quasi 8 minuti per i più veloci, tecnicamente molto difficile da interpretare a causa delle infinite rocce che lo caratterizzano.
La PS2 “Pistino” si è svolta su un sentiero veloce, molto lavorato con curve in appoggio, muri e un rilancio da cuore in gola a metà tracciato.
Si finiva con la PS3 “Castagneto”, molto ripida, tecnicamente resa ancora più impegnativa dalla scivolosissima polvere ma dannatamente divertente a detta di tutti i partecipanti.
Il dominatore di giornata è stato Francesco Petrucci (Cicli Cingolani) che nonostante ripetuti problemi alla trasmissione riesce a vincere tutte e 3 le PS con il solo Pietro Chinucci (Bicidamontagna.com)in grado di impensierirlo, restandogli a pochi secondi fino alla PS3, la più ripida e discesistica, dove il forte downhiller ternano, nonostante scendesse “alla Aaron Gwin” cioè senza catena, riusciva a scrivere la classifica in maniera definitiva.

gt3

Al 2º posto quindi Chinucci che mantiene salda la leadership di campionato e 3º a pochi secondi di distacco Danilo Petrucci (Cicli Cingolani), a dimostrare che la velocità su due ruote è indipendente dal fatto di avere un motore da 250 Cv o una gomma tassellata al posto di una slick.

L’altra piacevole sorpresa sono state le 8 donne che si sono presentate alla partenza, dato importante che dimostra quanto l’Enduro stia prendendo piede anche tra il gentil sesso. Tra le donne la vincitrice è risultata Ania Bocchini.

podio-donne

Le classifiche di categoria hanno visto vincitori:
– Petrucci Francesco (Cicli Cingolani) tra gli Elite Sport
– Pasquarelli Lorenzo (Dieffe Bike Team) tra i Junior Sport
– Mattia di Carmine (Asd Sport&Bike Villanova) Cat. Esordienti
– Chinucci Pietro (Bicidamontagna.com) tra gli M1
– Sabatini Marco (ASD FullBike) tra gli M2
– Gambelunghe Giampaolo (G.S. Testi Cicli ) cat. M3
– Di Camillo Bruno (ASD Union) tra gli M4
– Loggi Andrea (ASD Fuori di Sella) tra gli M5
– Angemi Alessio (EtnaRiders) Cat. Front
– Bocchini Ania (G.C. Pedale Cesenate) tra le Donne

La gara ha assegnato anche i titoli Regionali Enduro Umbria di categoria che sono andati a:
– Pasquarelli Lorenzo (Dieffe Bike Team) Cat. Junior
– Di Fonso Francesco (G.S. Testi Cicli ) ELMT
– Cesarini Simone (Dieffe Bike Team ) Cat. M1
– Carpisassi Matteo (GS Avis Gualdo Tadino) Cat. M2
– Gambelunghe Gianpaolo (G.S. Testi Cicli) Cat. M3
– Ascani Pierluigi (2010 Gravity Team) Cat. M5
– Pierini Monia (Dieffe Bike Team) cat. Women

campioni-regionali-umbria

Grazie alla collaborazione degli sponsor Santacruz, Muc-Off, O’Neal, Scott, Rie-Cycle Company, G-Form, ProAction, BiciDaMontagna.com e Itas Assicurazioni, ci diamo appuntamento al 6 Settembre quando a Guardiagrele (CH) si svolgerà la Majenduro, una nuova location e una impegnativa gara di questo fantastico Appennino Enduro Trophy 2015. Clicca qui per visualizzare la classifica completa.