Appennino Enduro Trophy – #4: a Rabuffo e la Ballesini la Majenduro 2017

Comunicato stampa

2 Luglio 2017: quasi 90 persone a Lettomanoppello per affrontare Majenduro 2017, quarta tappa del campionato AET 2017, sugli splendidi sentieri che collegano Passo Lanciano al paese.

Gli organizzatori hanno proposto una formula di gara particolare, in cui a tre brevi trasferimenti sono seguite prove speciali molto lunghe, con un dislivello positivo di circa 800 metri e negativo di 1800, e recupero meccanizzato finale. Le PS di gara sono state annunciate 2 giorni prima dell’evento.
Cicliegina sulla torta una quarta PS breve e crudele, che i partecipanti hanno potuto provare esclusivamente a piedi prima della gara.

cm1
La PS1 partiva dalla cima degli impianti di Passo Lanciano, su un fettucciato tracciato sulle piste da sci realizzato esclusivamente per l’occasione, e si sviluppava in una faggeta dal fondo battuto e veloce;
ha conquistato il miglior tempo Riccardo Rabuffo del team OTUA, concludendo in 5:12 seguito da Fabio Di Renzo dell’Ancillotti Factory team e da Matteo Cassoni del Bike Club Cafè.

cm2
La PS2 era una lunghissima discesa sul fianco della montagna, con panorama aperto a 360 gradi sul Gran Sasso e sul mare. Una PS estremamente scassata e veloce nella quale si è ribadito il risultato della PS1, con Rabuffo (6:34) seguito da Di Renzo e Cassoni.

La PS3 si snodava su un sentiero veloce di rocce fisse, per poi diventare un singletrack veloce su prato e in querceta, fino ad un rock garden finale. 5:31 per Rabuffo, seguito da Di Renzo e da Antonio De Silvi del team OTUA.

Al termine della PS3, attraversando la strada, si arrivava subito alla PS4, un sentiero ripido e scassato, pieno di curve strozzate e tecniche, in cui Di Renzo con un tempo di 1:07 ha preceduto Kacper Macjon di a.s.d. Bicidamontagna.com e Pietro Chinucci del team Cicli Fatato.

In classifica assoluta è stato premiato Riccardo Rabuffo come primo classificato, Fabio Di Renzo secondo e Matteo Cassoni in terza posizione.

Nella classifica Giovani (che racchiude allievi ed esordienti) hanno conquistato le prime posizioni Jimmy Antonini del team Ruota+, seguito da Alessandro Lani e Andrea Ugolini, entrambi membri del Zeroemezzo Racing Team.

cm4
La gara era inoltre valida come prova unica per l’assegnazione del titolo di campione regionale abruzzese. Il titolo è stato vinto da:
Riccardo Rabuffo (elite) del team OTUA;
Antonio De Silvi (elmt),team OTUA;
Valerio Di Ghionno (M1), team OTUA;
Paolo Scimia (M2) di a.s.d. Bike Shock;
Carlo Geraci (M3), Attitude Team;
Angelo Pantaleone (M4), a.s.d. Bike Shock;
Antonio De Laurentiis (M5) di Attitude Team;
Donatella Berardi (donne), team Ruota+;
Jimmy Antonini (Allievi), team Ruota+;
Badrezzamane Yonas (Esordiente), team OTUA;
Domenico Spagnoli (Ebike), a.s.d. Bike Shock;

podio
La gara è stata realizzata da Abruzzo Gravity di Lettomanoppello, Ruota+ di Pescara e Bike Shock di Sulmona, con il forte supporto del comune di Lettomanoppello e degli operatori di settore del luogo.

L’organizzazione ringrazia tutti i concorrenti per aver partecipato, per l’entusiasmo, per il calore e per aver apprezzato tutto il lavoro che c’era dietro; ringrazia inoltre tutti quelli che hanno dato una mano aiutando nella riuscita della gara.

Foto e classifiche su www.majenduro.com o www.appenninoendurotrophy.com

Classifiche complete

Prossima prova il 3 settembre a Vallone delle Cese (AQ).