“Le 3 Montagnette” è il nome con il quale viene identificato il Monte Falò, visto che si compone appunto di tre cime. E’ un monte situato nella parte centrale del Vergante, la porzione di territorio compresa tra Lago Maggiore e Lago d’Orta, offrendo così notevoli scorci su entrambi i laghi oltre che sull’arco alpino.

Partendo dall’ingresso di Coiromonte mi dirigo verso il centro storico, per poi seguire le indicazioni del sentiero n. 8. Ben presto il fondo diventa sterrato e si comincia ad affrontare una serie di strappi impegnativi in salita.

Si continua a salire su traccia larga fino a raggiungere il punto in cui si scollina, in corrispondenza di indicazioni per la cima del Monte Falò. A questo punto si lascia la traccia larga per intraprendere il sentiero sulla destra che in ripida salita mi fa raggiungere la cima del monte, da dove si può godere di uno straordinario panorama sul Lago Maggiore, sul Lago d’Orta e sulle montagne dell’arco alpino.

Al termine della sosta si riprende in discesa il sentiero fatto in precedenza per ritornare al punto con le indicazioni, quindi si riprende la larga traccia che adesso prosegue con decisione in discesa. Alla fine della discesa, in corrispondenza del bivio per Alpe Nuovo, si riprende a salire e dopo alcuni tornanti si raggiunge un’area pic-nic e successivamente la strada asfaltata che conduce al Mottarone.

Imboccata questa strada, la si percorre in discesa, lasciandola però quasi subito per prendere il sentiero per Alpe Cortano. Non ci interessa, però, questo alpeggio ma ci dirigiamo verso Alpe Verminasca, piegando subito a sinistra su single-track che scende molto ripido e dopo un guado ci fa raggiungere l’alpeggio.

Qui ci immettiamo su larga strada sterrata in discesa, superiamo una piccola diga e proseguiamo su traccia larga dal fondo ghiaioso che ci porta rapidamente ad Alpe Selviana.

Ora siamo su asfalto, ma lo lasciamo quasi subito per imboccare il sentiero che scende ripido e sconnesso fino a raggiungere la località Pescone.

Qui prendiamo una sterrata che ci conduce rapidamente a Pratolungo, con la sua piazza e la chiesa.

Proseguiamo su stradina asfaltata in discesa in direzione di Pettenasco. Ben presto ci troviamo su una mulattiera, sempre in discesa, che ci porta rapidamente a Pettenasco, proprio sotto la ferrovia. Sulla sinistra avvistiamo un ponte.

Superato il ponte, imbocchiamo la strada sterrata in leggera salita che costeggia il Torrente Pescone. Ben presto la pendenza aumenta e iniziamo a scalare lo sterrato che ci fa arrivare ad Armeno.

Entriamo nel paese, raggiungiamo la piazza quindi imbocchiamo la via Ondella, che ci fa raggiungere il ponte sull’omonimo torrente. Da qui si comincia a salire con decisione. Superiamo una serie di tornanti e raggiungiamo una chiesa dove, al termine di un’ultima salita, raggiungiamo nuovamente il punto in cui abbiamo intrapreso il sentiero n. 8. Da qui percorriamo a ritroso la strada fatta in precedenza, questa volta in discesa, fino a fare ritorno a Coiromonte.