Pirelli partner di Internazionali d’Italia Series

Hosting Wordpress

Pirelli sigla un accordo di partnership con uno dei circuiti più importanti del panorama MTB: gli Internazionali d’Italia Series.
Pirelli è uno dei top sponsor dell’evento, che partirà domenica 7 marzo 2021 da Andora (SV). Caratterizzato da cinque tappe, il circuito vedrà al via i migliori atleti del movimento cross country internazionale. La conclusione delle “series” è prevista il 27 giugno a La Thuile (AO).

A solo due anni dal lancio delle sue prime gomme da mountain bike ed a quattro dal rientro nel mondo del ciclismo, Pirelli è oggi uno dei player leader del ciclismo a livello mondiale, partner di tre team World-Tour e di un team cross country di caratura internazionale: il Trek-Pirelli.

©Michele Mondini

La partnership con gli Internazionali d’Italia Series rafforza ulteriormente la presenza e il posizionamento di Pirelli nel mondo della mountain bike. Con oltre 110 anni di blasonata storia sportiva alle spalle, Pirelli ha fatto della collaborazione con gli eventi racing di altissimo profilo – di qualsiasi disciplina in cui è stata presente – uno dei pilastri della sua comunicazione. Questa partnership con il noto circuito italiano XCO MTB, coordinato da CM Outdoor Events sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, consentirà a Pirelli di essere maggiormente vicino al consumatore ed all’appassionato delle sue gomme e, soprattutto, di dare un fattivo supporto per la crescita del movimento MTB italiano.

Tra le presenze già confermate al via degli Internazionali d’Italia Series, il prossimo 7 marzo, anche il team Trek-Pirelli, con l’ex-campione del mondo U23 Vlad Dascalu e il campione italiano Marathon Samuele Porro.
Le loro bici Trek saranno equipaggiate con il top della tecnologia XC racing di Pirelli: le super-performanti Scorpion XC RC.

Sviluppate proprio su specifica richiesta degli atleti del team Trek-Pirelli, sono un prodotto 100% racing. Nate per soddisfare le esigenze di altissima performance dei biker XCO, sono ideali per affrontare i moderni percorsi di Cross Country Olimpico, tecnicamente molto selettivi.