Veneto Cup – #8: Nicholas Pettinà e Jessica Pellizzaro ai Laghetti blu della Val Lapisina

Comunicato stampa

13321690_882195421926175_4765710465350588061_n

Nonostante la preoccupazione dopo il maltempo dei giorni scorsi, il tracciato della Val Lapisina ha tenuto, anzi un po’ di più, consentendo gara regolare,  con le novità del percorso ben gradite ai partecipanti. Kids nel pomeriggio salutati dal sole.

Si sono confermati gli annunci degli organizzatori a Vittorio Veneto, sul nuovo percorso predisposto da Cube Crazy Victoria Bike che ha riscosso consensi tra i partecipanti ed il meteo, croce e … croce di questo periodo che ha sospeso le ostilità per questa domenica di festa e sport.

Gara 1 rispetta i pronostici, Forestali, prima Tabacchi e alla fine Pettinà che qui sono di casa, che dettano il ritmo della corsa pensando già ai prossimi Campionati Italiani XCo del prossimo fine settimana che li vedrà tra i protagonisti. E’ Nicholas Pettinà, che viene da una stagione più indirizzata sulle lunghe distanze e torna all’XC a piazzare lo spunto decisivo, imponendosi su Walker Travis, non nuovo a questa gara che lo ha visto già protagonista, e Nicolò Ferrazzo che torna sul podio, bravo.

Una quasi volata nella femminile, tra compagne entrambe vincenti: Jessica Pellizzaro piazza lo spunto finale su una sempre brillante Marika Tovo, miglior junior che dopo una stagione ad altissimo livello, maglia azzurra in coppa del mondo compresa, si conferma anche oggi. Tra le master torna ad un chiaro successo Chiara Selva.

Under 23 nel segno di Lorenzo Dal Piva, su Marco Ticcò e Simone Segat. Successo junior ancora per l’atleta di casa Nicola Taffarel, di stretta misura su Alex Da Canal e un po’ più staccato un sempre concreto Andrea Menichetti.

Tra i master, senza discussioni la vittoria di Ivan Zulian tra i ME. Mattia De Paoli si proietta per i prossimi importanti appuntamenti che lo attendono a livello mondiale nel triathlon, vincendo di stretta misura la M1 su Nicola Solimeno. Ottima prova e primato per Simone Scarella nella M2, con Stefano Zanini che torna vincente nella M3 davanti al sempre concreto Marco Agricola ed ad un buon Emiliano Zara, sul percorso della sua società. Andrea Pendini senza discussioni nella M4, Moreno Bianco nella M5, Maurizio Borsato nella M6.Il Capitano Fabrizio Stefani fa sua la M7.

Gara 2, giovanili in campo, con il Pedale Feltrino TBH protagonista. Esordienti 2° anno come da copione a Gianni Vazzola, atleta vittoriese del Cube Crazy Vicotria Bike e Campione Italiano Team Relay, però di stretta misura su un ritrovato Tommaso Mezzacasa che sta tornando alla condizione migliore dopo infortunio. Tra i primo anno si impone Matteo Sfregola. Camilla Cassol torna al successo tra le ragazze più giovani sulla quasi omonima Camilla Cattai, del primo anno, in crescita.

Allievi sostanziosi protagonisti: si impone con autorità Filippo Fontana, atleta molto interessante che in stagione ha vinto già due tricolori multidisciplina, nel ciclocross e nel Team Relay insieme ai compagni della rappresentativa Veneto presenti e in vista anche qui. Seconda piazza proprio per un compagno dell’avventura tricolore di Sennori, Federico Ceolin, davanti a un mai domo Ramon Vantaggiato. Tra i primo anno un altro podio di grandi speranze, con Lorenzo Faoro che stacca Loris Mazzucco e Simone Pederiva, atleti sempre in evidenza.

Tra le ragazze allieve ancora aria di tricolore e di grande speranza. Vince Giada Specia di stretta misura su Gaia Pagotto, completa il podio Maria Zarantonello.

Non è finita la giornata, ci sono i Kids, tanti, e perfino un po’ di sole vero e deciso ai Laghetti Blu della Val Lapisina. Come sempre non poniamo l’accento sulle prestazione dei singoli, ma sulla crescita del movimento giovanile, particolarmente ricco oggi di componente femminile. C’è futuro nella Veneto Cup & Kids.

Classifiche complete qui.

Prossimo appuntamento il 12 giugno con l’XC del Piave a Salgareda (TV).