Un montepremi “spaziale” alla Val di Sole Marathon

Comunicato stampa

Percorsi spettacolari e montepremi ‘spaziali’ come l’astronauta Samantha Cristoforetti, originaria di Malé (TN), luogo di partenza della prossima Val di Sole Marathon del 28 agosto, suddivisa in due percorsi: un ‘marathon’ ed un ‘corto’. Il primo costituito da una lunghezza di 61 km e 2700 metri di dislivello, 700 metri nel punto più basso e 2147 metri nel punto più alto, per una pendenza massima che sfiora il 27% ed una pendenza media che si aggira attorno al 7%.

Tutti i bikers, come accennato, partiranno dal paese di Malé, e dopo un primo saliscendi di una decina di chilometri nelle vicinanze di Monclassico e Dimaro il percorso ‘marathon’ attaccherà i 14 km della Salita dell’Orso Bruno, un tuffo nei territori del Parco Adamello Brenta che trasporta i concorrenti fino al rifugio Orso Bruno a oltre 2000 metri in quota. Il Parco è stato partner del progetto “Conservazione dell’orso bruno: azioni coordinate per l’areale alpino e appenninico”, un’iniziativa volta a favorire la tutela delle popolazioni di orso bruno delle Alpi e degli Appennini e a sostenerne l’espansione numerica.

Single track e strade forestali s’intersecheranno per una mirabile scalata che propone 1200 metri di dislivello complessivi ed uno spettacolare panorama circostante che riflette la bellezza delle Dolomiti di Brenta, prima di cimentarsi con tecnica e controllo nella seguente ed impegnativa discesa.

Dal rifugio Orso Bruno si ritorna velocemente a Folgarida per ricongiungersi con il percorso “corto” che punta decisamente verso Costa Rotian, nuovamente in un impegnativo single track denominato “La preda del pè”. Un tratto che metterà alla prova le abilità dei bikers, passando poi nelle vicinanze di Commezzadura e Daolasa. Gli atleti, a seconda delle proprie esigenze e velleità di classifica, potranno lautamente ristorarsi nel paese di Piano, una fermata necessaria per rifocillarsi e ripartire alla volta di un’altra impegnativa erta che porterà a Bolentina, ripagata dalla gioia nell’affrontare l’ultimo single track “Direttissima Malè”, preludio dell’arrivo. Quest’ultimo tratto in discesa verrà cronometrato e considerato a fini della classifica conclusiva come prova speciale in discesa. Il percorso ‘corto’ misurerà invece 40 km e 1500 metri di dislivello, rispecchiando in gran parte l’andamento dell’itinerario ‘maggiore’.

Un’altra nota lieta per i bikers verrà rappresentata dal montepremi finale della Val di Sole Marathon, il quale sarà di ben 15000 euro totali da suddividersi fra i migliori artisti del pedale.

Le premiazioni finali si terranno nella zona d’arrivo verso le ore 14, mentre il montepremi in denaro verrà consegnato agli aventi diritto presso la segreteria di gara, subito dopo la cerimonia conclusiva.

Altri riconoscimenti esalteranno i più veloci nel tratto cronometrato dell’ultimo single track, da Bolentina a Malé, con il premio powered by ‘Caminetto piccola cucina di Malè’ che dispenserà 100 euro al miglior tempo. Altrettanti per il primo concorrente che raggiungerà il Rifugio Orso Bruno a 2150 metri di quota, nel premio “Rifugio Orso Bruno”. E ancora il GPM, ed il Campionato Italiano maestri di sci che riconoscerà i primi 5 classificati della graduatoria maestri di sci maschi e le prime cinque femmine. I primi assoluti maschi e femmine riceveranno inoltre la maglia di campione italiano maestro di sci.

Le iscrizioni per partecipare alla quinta sfida di Trentino MTB sono a disposizione degli appassionati, alla quota di 35 euro entro il 20 agosto.

Info: www.valdisolebikeland.com