Trofeo d’Autunno – #8: A Rottanova di scena la penultima prova del Trofeo firmato Cicli Olympia

COMUNICATO STAMPA

Giornata davvero solare quella odierna, solo una leggera brezza ad accompagnare oltre 300 biker lungo la golena e gli argini del fiume Adige, 8,5 i km di uno tra i percorsi più tosti in assoluto, ben 41 rampe da “scalare” a rendere legnose le gambe degli atleti, oggi i “fari” erano puntati sul vincitore delle ultime due edizioni; l’ex tricolore e azzurro Pettinà della Forestale, e l’Emiliano del team Torpado vero protagonista del trofeo d’Autunno 2014, autore di ben quattro successi “filati”.

Immagine

Il via puntuale alle 10,00 in corso Maddalena nella piccola frazione di Cavarzere, piccola come frazione ma con un cuore grande, quello del comitato cittadino di Rottanova, guidato dall’inesauribile anima di Graziano Garbin e il suo staff, prima del via, consegna ai famigliari la targa ricordo all’amico Severino Tasso. Anche il comitato Regionale Veneto presente con il presidente cav.Raffaele Carlesso e il consigliere Bevilacqua attestano il lavoro dietro le quinte  a favore del fuoristrada,  a Michele Teso e Federico Chinellato vere colonne portanti.  Detto della cavalcata  della coppia Pettinà e Visinelli, gli junior con un giro in meno  vivono sul duello tra Sartena del Premiero e Tagliapietra del Bike Tribe, il finale vede protagonista quest’ultimo, una conferma la Sua, per il podio Zoccarato del team Barbieri sul Trevigiano dei Pedali di Marca: Calabretto.  Dopo 1h e 16” arrivo tra gli elite con l’Emiliano che anticipa di una manciata di secondi il Vicentino della Forestale Pettinà, quinto successo consecutivo dell’Emiliano al Trofeo d’Autunno,  applaudito da un pubblico con tifo da stadio,  meno di una trentina di secondi ed ecco spuntare in sequenza le maglie della cicli Olympia con Dei Tos per il bronzo, Dalto e Pallaoro a completare i top five. Tra gli under ancora una conferma per il neo provinciale Segat del Torpado.

Tra i master Elite il primo della classe e l’atleta di casa Giraldin dell’FPT ind, che ferma il cronometro ad 1h e 16’ di poco inferiore al vincitore assoluto, prova maiuscola del Rodigino dell’FPT che dopo domenica scorsa a S.Anna si conferma profeta in patria,  il podio completato dal leader del trofeo Marcon dell’Eurovelo, bronzo per la  rivelazione Doro dei Falchi di Tuxon.

Master1: Ristretto quanto qualificato il lotto dei partenti e ancora una conferma con  Piva dell’FPT, autore di un assoluto, Bisetto e Scarsetto a completare il podio.

Master 2  ancora una conferma per l’Atleta dei Pedali di Marca Mauro Rampin che si aggiudica la prova, ottimi  Zara e Melesi per un bel podio.

Master3, è stata una prima per il Padovano dell’ XDrive Battistello, capace di contenere il ritorno nel finale di Ranzato del team Bellato e Kogler dell’FPT.

Master4: era previsto il ritorno nella sua “culla materna” da parte del Trentino Alverà  dell’Olympia, avrebbe dovuto esserci anche l’ennesimo testa a testa con Mariuzzo dell’FPT, quest’ultimo uno stop per motivi di salute,  via libera con cavalcata solitaria  all’atleta di Pergine uno tra i pluri vincitore del circuito Autunnale.

Master5: si aspettava l’ennesimo risultato utile di Morandin dei Pedali di Marca e subito confermato argento per Padoan e Manfrin a completare il podio.

Master6: la classe non è acqua, conferma schiacciante di Borsato del team Este su Garofolin e Fabbri.

Femminile: erano tre le tornate,  ritorna protagonista quasi a correre in casa Giovanna Troldi ritrova lo smalto dei tempi migliori onorando la maglia della cicli Olimpia, argento per l’altra elite Tovo dei Pedali di Marca, bronzo per la prima master Woman: Alessandra Teso dell’FPT. Tra le junior ancora protagonista la lagunare Prataviera dei Velociraptors.

Circa un centinaio le giovanili con successi di Azzano della Caprivesi per gli esordienti del secondo  anno, per il primo anno Thomas Mariutti dei Velociraptors si impone tra i più giovani in assoluto, nelle ragazze il successo sorride a Gaia Pagotto dei Velociraptors  sulla Berto e Zarantonello.

Bella e interessante la prova degli allievi un terzetto su tutti successo assoluto per Tauceri del Pedale Ronchese su Taffarel del Torpado Victoria e Costantino Cesca del Bandiziol. Per la femminile cambio tra i primi due gradini del podio sprint veloce della Lirussi sulla Marchet e la Tovo.

Và in cantiere la penultima prova del trofeo d’Autunno, successo di pubblico e di partecipazione , tutti soddisfatti delle numerose e lodevoli premiazioni con  il prodotto tipico locale la Tirrakina in prima fila, a presenziare oltre l’assessore allo sport del comune di Cavarzere, il consigliere Regionale Italo Bevilacqua, il pres.Prov. Bonato il consigliere Zanussi, tutti a lodare il lavoro e il successo del circuito più anziano delle ruote grasse. Un grazie di cuore a tutto lo staff di una frazione che di piccolo ha solo il territorio.

Classifiche complete qui.

 

www.trevisomtb.it

Prossimo ed ultimo appuntamento il 2 Novembre a Torre di Mosto (VE).

 

IT - 728x90