Trofeo d’Autunno – #7: Le coppie Visinelli-Medvedev e Sosna-Veronesi ad illuminare il bosco e la pineta Nordio

COMUNICATO STAMPA

Buona la partecipazione giovanile e numeri ancora confortanti per un circuito che non risente del peso degli anni, 23 le edizioni svolte nella terra del radicchio e nella pineta di S.Anna.

Parterre davvero di prim’ordine con lo schieramento Torpado il cavallo alato” cala i suoi assi con il leader del circuito l’Emiliano Visinelli, con il Faentino Zoli, vincitore di ben 5 Tricolori, anche l’ex pro Ermeti, con le donne guidate dal tricolore Veronesi e la campionessa Lituana Sosna. La cicli Olympia conferma il tridente Dei Tos- Pallaoro- Dalto e la Troldi, Il più “gettonato” era sicuramente il mig: Alexey Medvedev, l’atleta di Giovanni Battaglin reduce dal successo di domenica scorsa a Tremalzo, era all’ultima stagionale.

Immagine

Il via alle 9,45, con 350 atleti divisi nelle varie griglie, per un circuito di oltre 8km, tempi vicino ai 20minuti a tornata.  La logistica situata presso il campo sportivo ha fatto da fulcro ed ha permesso ai biker di usufruire dei servizi parcheggio-segreteria-ristoro e docce tutti ubicati a pochissimi metri di distanza dalla zona di partenza. A dispetto dell’altimetria pressoché nulla e a dispetto delle previsioni in cui un biker immaginava un territorio piatto se non depresso, la bellissima pineta a ridosso della strada statale Romea e della foce del fiume Adige ha offerto un tracciato sabbioso estremamente tecnico, tutto da guidare. Davvero pochi i tratti in rettilineo ma, anche quelli, duri per via del fondo piuttosto soffice che rendeva particolarmente “legnosa” la pedalata. Lungo il percorso,  le cinepresa di Alcamedia production degli onnipresenti Rosa e Gusella

Al via subito bagarre tra Visinelli e Medvedev, come da copione, l’unico a tenere  debita distanza dalla coppia è stato il solito generoso Dei Tos della cicli Olympia,  anche gli junior si defilano in cinque inscenando sfide epiche a suon di derapate, rocamboleschi capitomboli e fucilate sul limite dei 40km/h sulla sabbia e sui tortuosi sentierini della pineta Nordio.

Chi veramente è andato a nozze, tra i master, sono  gli atleti dell’FPT con G.Luca Giraldin che saluta fin dalle prime battute la compagnia e si “invola” per circa 30km in perfetta solitudine, a copiare la sua azione i compagni Piva e Mariuzzo, anche Morandin e Rampin dei Pedali di Marca, con Borsato del team Este salgono in cattedra.  Dopo 1h e 15 con un rush finale Visinelli anticipa il suo compagno di giornata Medvedev e si prenota il successo all’Autunno 2014, buon terzo Dei Tos ad un minuto circa, ottima prova per il primo under il Ravennate Pretolani del Torpado.

Con un giro in meno gli junior, autore di una prova maiuscola il Trevigiano del Bike Tribe Basso che nel finale si libera della compagnia di Zordan e Sartena più staccata la coppia Roccon- Cerisara, la Femminile vede la coppia “alata” con il tricolore della  Veronesi  quasi a consegnare il successo alla Lituana Sosna, autrice di una corsa sempre in testa con vari tentativi di allungo.

Discorso a parte per i più giovani, impegnati in due e unico giro, il primo della classe risulta l’allievo Taffarel del Torpado Victoria bike, bello e avvincente il testa a testa finale con il Bellunese Da Canal del Bettini Bike, tra gli esordiente ancora un “saggio” di Luca Ciet del Bettini, argento per la Caprivesi con Azzano e un ottimo bronzo per il lagunare Berton.  Davvero un bel numero quello promozionale.

La società ciclistica Alessandra il Sorriso forte dell’esperienza pluridecennale in ambito fuoristradistico, XXIII ediz. Edizione consecutiva, è riuscita, malgrado mille vicissitudini, ancora una volta ad offrire un bellissimo cross country molto spettacolare ed impegnativo allo stesso tempo in un contesto naturalistico di primaria grandezza con un’unica nota comune: percorso davvero il più bello. Che altro aggiungere se non quello di ringraziare davvero Tutti siete davvero grandi e un plauso al pittore di questo bellissimo quadro Mirco Tiengo sue le ultime “pennellate” poi come dimenticare la figura storica di S.Anna, Ermanno Baldin grazie all’azzuro della pista che a S.Anna a preso vita il movimento delle ruote grasse. Certamente quello del club di S.Anna( a qui il sorriso non manca davvero mai) è stato un grande impegno e chi ha vissuto questa stagione può davvero candidarsi per un OSCAR, quello della grinta e impegno. Bravi e unici.

La giornata chiudeva anche la stagione del Provinciale Lagunare, con il pres.Bonato e i consiglieri Bettuolo-Zanuzzi e Bettarello cerimonieri ecco i neo campioni provinciali:

Simone Segat tra gli Open per il Torpado Factoty Team

Andrea Roccon  per gli Junior della Perla Verde

Beatrice Prataviera per le junior femm.dei Velociraptors

Alessandro Berton per gli Esordienti Velociraptors

Gaia Pagotto e Anna Lirussi tra le ragazze All e Esord. Dei Velociraptors

Oscar Crescini tra gli allievi per i Velociraptors

Luca Peruzzato tra i master-elite team Bellato

Riccardo Moro M1 Velociraptors

Luca Salmasi M2 Zero Absolute

Luca Kogler M3 FPT

G.Franco Mariuzzo M4 FPT

Francesco Franzo M5 Perla Verde

Stefano Masotti M6 Perla Verde

Alessandra Teso FEMM. FPT

 

www.trevisomtb.it

 

Prossimo appuntamento il 26 Ottobre a Rottanova di Cavarzere (VE).

 

IT - 728x90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here