Trentino MTB incorona i biker

Comunicato stampa

vincitori_tn_mtb

Sala Don Guetti affollatissima, oggi pomeriggio, alla sede della Cassa Centrale di Trento per l’ultimo atto della stagione di Trentino MTB, il circuito di cui fa parte l’elite delle granfondo trentine off road, “ValdiNon Bike”, “100 Km dei Forti”, “Dolomitica Brenta Bike”, “La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme”, “Val di Sole Marathon” e “3TBIKE”. Tanta gente in piedi, premi a go-go per festeggiare vincitori e vinti, ma soprattutto i tanti partecipanti. Presenti anche l’assessore provinciale allo sport Tiziano Mellarini, il presidente del CONI trentino Giorgio Torgler ed il presidente della FCI trentina Dario Broccardo.

Numeri da capogiro quelli di Trentino MTB, che ha celebrato un 2016 di successo. Innanzitutto la partecipazione. Gli iscritti alle sei gare del circuito quest’anno sono stati 4.719 con un incremento rispetto al 2015 del 12%, col 62% di presenze extraregionali ed anche una discreta partecipazione straniera.

Una partecipazione eterogenea, è stato illustrato dai dati ufficiali, con 19 regioni e 68 province rappresentate e che ha portato in otto anni di vita del circuito a sommare 44.770 iscritti: sommando i loro chilometri totali percorsi in tutte le edizioni si arriva a 11.763.100, un po’ come fare 294 volte il giro del mondo.

Ad aprire la cerimonia di premiazione è stato il vicepresidente Mauro Dezulian, che ha ricordato la grave perdita del circuito con la scomparsa, il 21 agosto, del presidente Alessandro Bertagnolli, principale fautore del successo del challenge. Dopo gli applausi in ricordo di Bertagnolli, ai due figli Francesca e Graziano è stata consegnata una targa con una speciale dedica. Grande commozione in sala, anche da parte dell’assessore Tiziano Mellarini il quale si è interrotto più volte proprio nel ricordare la grande figura di Bertagnolli.

Mellarini ha sottolineato come la mountain bike abbia dato un grande impulso allo sport ed al turismo trentino, come riesca a trasmettere il valore dello sport tra i giovani. Ha poi elogiato lo spirito di Trentino MTB per il grande lavoro di squadra e la voglia di fare sistema, con gli evidenti frutti che ha portato in questi otto anni di vita. Parole di elogio anche da parte di Dario Broccardo, presidente della FCI trentina, che ha sottolineato come Trentino MTB abbia portato un concreto contributo alla mtb ed al ciclismo trentino e che il ciclismo, pur nel rispetto delle società, è uno sport individuale, ma Trentino MTB ha insegnato che è anche sport di squadra.

Tantissimi i premi dispensati ai protagonisti di Trentino MTB 2016. I migliori cinque di categoria hanno assaggiato il sapore degli applausi del folto pubblico, ancora di più i vincitori assoluti e quelli della speciale classifica dello Scalatore. Quando sono stati premiati i teams c’è stato un boato, per sottolineare la grande impresa del Team Zanolini di Bolzano capace di portare al traguardo nelle sei gare ben 626 tesserati, precedendo il Team Todesco (596) che ha vinto la volata con il Vertical Sport KTM Team.

Matteo Valsecchi e Lorenza Menapace sono i dominatori della classifica assoluta maschile e femminile, mentre chi meglio ha saputo interpretare con audacia le salite più spettacolari di ogni tracciato sono stati Andrea Zamboni e ancora una volta Lorenza Menapace. Nelle varie categorie invece si sono imposti Andrea Zamboni (M1), Ivan Degasperi (M2), Claudio Segata (M3), Michele Bazzanella (M4), Daniele Magagnotti (M5), Piergiorgio Dellagiacoma (M6), Michael Wohlgemuth (Junior), Mattia Longa (Open) e Valsecchi fra gli Elite Sport.

Nel corso della cerimonia hanno ricevuto il giusto riconoscimento anche i “Friends of Trentino MTB”, ovvero chi fra i bikers si è distinto portando a compimento tutte e sei le prove del circuito.

Si è parlato anche di futuro. Nel 2017 il circuito Trentino MTB sarà riproposto con il medesimo regolamento, forse si ritornerà alla formula delle sette gare col probabile ritorno, ancora da confermare da parte del direttivo del circuito, della gara proposta dall’Associazione Ciclistica Ala. Apertura d’obbligo con la ValdiNon Bike il 7 maggio, seconda prova sull’altopiano di Lavarone, Folgaria e Luserna il 21 maggio, se confermata la terza prova sarà ad Ala l’11 giugno, 4.a prova il 25 giugno a Pinzolo con la Dolomitica Brenta Bike, quinta prova il 16 luglio con la Val di Sole Marathon, prova unica di Campionato Italiano, penultimo appuntamento in Val di Fiemme (partenza da Ora) il 6 agosto con la Vecia Ferovia dela Val de Fiemme e infine chiusura anticipata al 27 agosto con la 3TBIKE che rinnoverà il tracciato.

Per i bikers è già ora di fare programmi per il 2017: Trentino MTB lancia la nona sfida.

Info: www.trentinomtb.com

IT - 728x90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here