Toscano Enduro Series – #6: il gran finale a Castiglione della Pescaia




Comunicato stampa

Bruciano ancora le spalle agli organizzatori di questo 6° e conclusivo round del Circuito Regionale Toscano di MTB Enduro.

Sono state tante le pacche ed i plausi fatti da partecipanti e team, tifosi sostenitori e curiosi per la riuscitissima giornata di gare a Castiglione della Pescaia.

im2_0986

Protagonisti il trail del comprensorio dei Sentieri Castiglionesi per le prime tre prove speciali cronometrate, le contrade del borgo lungo la downtown cittadina per la quarta e conclusiva gara; epicentro della manifestazione la centralissima Piazza Orto del Lilli per l’occasione attrezzata quale paddock gara con officine meccaniche, stand di ristoro e tanta frizzante allegria.

Complice anche la bellissima giornata ottobrina, il week end ha regalato a qualche centinaia di persone un clima nuovo, raramente vissuto in paese così fuori stagione: dalla prime ore di domenica 16 ottobre, per il consueto controllo delle licenze e le iscrizioni dell’ultimo minuto, si sono contati oltre 200 partenti che dalle 10:00 in batterie ad ordine inverso hanno dato il via ai cronometri di MySdam sotto l’occhio “giudice” della Federazione Ciclistica Italiana.

Sin dalle prime battute di gara i riders hanno dovuto fare i conti con la pioggia, caduta sui percorsi meno di 48 ore prima, che ha reso il terreno della prima PS1 FREERIDE più scivoloso del previsto. La seconda prova, PS2 NATALINO, inaspettatamente molto fisica tanto da guidare quanto da pedalare nei ripetuti piccoli rilanci, ha fatto la prima vera selezione ai fini della graduatoria finale.

img_0612

Prima il rientro in Piazza Orto del Lilli per un rapido controllo del timing, accompagnato dal genuino ristoro a base di torte dolci, acqua e frutta servito da Serena Zucchelli, madre e coach (alimentare!) di un giovane esordiente del team locale, poi via ancora verso la seconda metà per completare l’intero percorso.

Gara, quella nei Sentieri Castiglionesi, che a conti fatti – pur rimanendo nei rapporti da disciplinare TES 2016 (30km/1.000mt dislivello) si è dimostrata più dura del previsto ma comunque ben ripagata da incantevoli affacci sull’intero Arcipelago Toscano in cima alla PS3 TERMINE 24 e dal magnifico panorama sulla vetta del borgo che segnava lo start della PS4 DOWNTOWN.

Spettacolo in paese anche per i non addetti ai lavori: qualcuno ignaro spettatore, altri castiglionesi invece memori della simile prova in occasione del “mondiale EWS 2013” che fece tappa anche allora a Castiglione, hanno potuto assistere  al passaggio degli atleti  con le loro mtb giù dalle scalinate più ripide, attraverso le porte antiche del borgo medioevale, poi driblare chicane artefatte con balle di fieno, per finire oltre l’arco gonfiabile nel cuore del paddock tagliando il traguardo e fermando il cronometro di una discesa mozzafiato.

Alla fine sul podio, non prima di aver ripristinato la corretta curva glicemica con il “pasta party” servito lungo il corso principale ed offerto da Bistro 22 e Micropizza, sono saliti i vincitori di tappa ed acclamati dalla folla, celebrati tutti i campioni regionali di categoria.

Sul gradino più alto Claudio Barreca del Team Speed Point che si aggiudica sia il titolo assoluto di Campione Toscano sia di categoria Elite, seguito dall’atleta follonichese Francesco Pallini del Team Tronkamakkia, anche vincitore di questo round #6 e dal fiorentino Martino Poccianti del G.S. Poccianti Acd, assoluto di categoria Elite sport.

img_0720

A loro e a ciascuno dei migliori atleti nella classifica assoluta, suddivisi per categoria, sono state consegnate le maglie iridate regionali, con unica eccezione di Alessandro Bagnoli del Team I-MTB,  quarto assoluto e vincitore di categoria M3 che, infortunato durante il terzo ed trasferimento,  non l’ha potuta indossare sul palco alle premiazioni. A lui l’augurio di tornare prestissimo in sella.

Il gradino più alto del podio, in questa tappa castiglionese l’ha mancato per poco Bruno Zanchi, classe ’73, ex campione del mondo di downhill che ha dimostrato con il secondo posto assoluto di essere ancora competitivo in discipline gravity che vedono eccellere atleti più giovani di quasi 20 anni!

Una manifestazione in vero stile enduro, questo era l’intento ben riuscito, possiamo dire, dell’AsD I-MTB che in collaborazione con Bagnoli Bike, T-Shock e l’associazione dei commercianti “Il Centro Commerciale Naturale”, l’associazione culturale “L’albero delle Idee”, il consorzio di promozione Maremma Promotion e l’ufficio turistico del Comune di Castiglione della Pescaia, Fiat Professional- Brandini SPA,  ha organizzato l’evento conclusivo del circuito nello spettacolare contesto del Punta Ala Trail Center, il grande comprensorio per la vacanza e la pratica sportiva outdoor che spazia da nord a sud in tutta la Maremma -Toscana con epicentro la nota frazione castiglionese.

Una nota particolare di ringraziamento a Maria Luisa Cionini, segretaria  dell’associazione sportiva ed organizzatrice operativa dell’evento, per l’ottimo coordinamento con l’amministrazione pubblica locale, alle squadre di assistenza capitanate da Marco Tiberi supportato da una nutrita partecipazione di volontari a cui deve andare altrettanta riconoscenza, ai trail builder che hanno “tirato a lucido” i percorsi di gara nella macchia ed in città, lo staff di allestimento del paddock, all’esuberante Cino, atleta ed intrattenitore insieme alla speaker Veronica Bellandi Bulgari e tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della chermes sportiva appena conclusa.

Non da meno il prezioso sostegno di sponsor locali quali il PuntAla Camping Resort, da diversi anni devoto alla disciplina MTB Enduro, anche sponsor sotto mentite spoglie dell’intero circuito con altri marchi ed aziende del comparto bici, accessori, abbigliamento e ricambi per mountainbike.

Classifiche complete della gara

Classifiche finali del circuito

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *