Toscano Enduro Series – #2: Barreca e la Casini aprono le danze a Castiglione della Pescaia

Comunicato stampa

image1

Il Toscano Enduro Series 2017 si riconferma tra i più attesi dei circuiti di questa specialità. Lo dice il numero dei 298 partenti (di oltre 350 tabellini “scritti”), il bagno di folla che li ha supportati con grida e trombe da stadio, alla fine delle prove speciali; il paddock a fine gara, gremito di una folla festante sopra e sotto il palco allestito in Piazza dell’Orto del Lilli a Castiglione della Pescaia.

Anche il percorso di gara, tracciato e manutenuto a tavolino dal Team dell’ ASD I-MTB, sembra abbia colto nel segno, lasciando sorrisi stampati sui volti dei rider, ben visibili anche attraverso il casco integrale.
PS 1 – Natalino, prova speciale nello stretto del bosco della tipica macchia mediterranea, PS – 2 Sassi Bianchi, trail appositamente tracciata per l’evento e PS 3 – Termine 24, eletto da tanti il più divertente e spettacolare, con drop e wall-ride artificiali da brividi: un perfetto mix di tratti pedalati, rilanci, pochi e limitanti i passaggi difficili hanno reso la gara nel suo complesso di quasi 30 km e 1.000 di dislivello positivo, accessibile a tutti, dai più esperti enduristi ai principianti, senza differenza di età o di sesso.

E’ Alessandro Bagnoli, local e master 3 del team locale, che nello stretto della PS1 riusciva a segnare il miglior tempo lasciando una manciata di centesimi a Giorgio Lazzoni (Team MAGGI OFF ROAD A.S.D.) ed un paio di secondi al pur sempre veloce Claudio Barreca (Team SPEED POINT).

Alla fine della seconda prova, al controllo orario con ristoro in piazza, la battaglia rimaneva aperta tra lo stesso Barreca e Lazzoni, rispettivamente secondo e terzo sul traguardo, dopo Marco Mazzi (A.S.D. Arezzo Gravity – La Bicicletteria) che si aggiudicava la prova col miglior tempo su PS 2 – Sassi Bianchi.
Gli stessi tre protagonisti, alla fine si ritrovavano sul podio della classifica assoluta maschile: sul terzo gradino Giorgio Lazzoni, al secondo posto Marco Mazzi e col numero 1 del campione assoluto della passata stagione, Claudio Barreca.

La più veloce tra le rider della classifica al femminile, salita sul podio insieme a Megan Christine Chimburg (DROP-IN RACING TEAM A.S.D.) e Francesca Bonanni (Team Speed Point), rispettivamente seconda e terza, è stata Federica Casini (A.S.D. CICLI TADDEI). Veloce ma non abbastanza per salire sul podio, Stephanie Lee Daddi del locale team castiglionese, che lo ha sfiorato al quarto posto assoluto.

Da notare l’alto numero di partecipanti con E-Bike e pedalata assistita, in costante crescita anche nel circuito regionale (erano 18 a Calci, oggi erano 25 quelli in gara), sulle PS anticipati dagli apripista di Terza Rossa, sui loro mezzi ibridi rosso fuoco.
Grazie al supporto di tutti gli sponsor del circuito, la premiazione condotta da Veronica Bellandi Bulgari con l’aiuto del Cino a gonfiare gli animi, è stata ricca di trofei e regali per tutti i partecipanti estratti a sorte davanti all’intero paese, nel contesto festoso di piazza con musica e gag comiche. Preziosa ed encomiabile la collaborazione volontaria dei marshall di supporto alla logistica, a tutela della sicurezza e della buona riuscita dell’intera manifestazione agonistica.

E’ doveroso ringraziare gli sponsor di tappa per il contributo con braccia, mezzi e finanze: Bagnoli Bike, PuntAla Camp & Resort, Brandini SPA – Filiale di Grosseto, ION e DSB Semplicemente Bici. Grazie al Ristorante il Colibrì per aver offerto il ristoro a metà prove; grazie a Bistrò 22 – Micropizza per il Pasta Party finale. Altrettanto prezioso l’aiuto della Croce Rossa Italiana – Sez. Castiglione della Pescaia, del Soccorso Alpino ed ovviamente della locale Amministrazione Pubblica il cui massimo rappresentante, il primo cittadino Giancarlo Farnetani (grande appassionato biker) ha fatto visita al paddock la mattina della partenza.

Classifiche complete

Appuntamento che passa di testimone in testimone, dalla Maremma più aspra del Punta Ala Trail Center nel Parco Regionale delle Bandite di Scarlino, alle difficili colline del Pistoiese, l’11 giugno… vi aspettiamo numerosi.