Selle Italia: la festa dei suoi 120 anni

Comunicato stampa

_MG_2371

Giornata di festeggiamenti quella di Venerdì 19 Maggio, per Selle Italia. L’azienda di Caselle d’Asolo, leader nel settore del ciclismo per la fabbricazione di selle, ha celebrato presso la sua sede e nella prestigiosa cornice dell’Asolo Golf Club il raggiungimento dei 120 anni di vita. Una storia di grandi successi e indimenticabili trionfi anche grazie alla lungimirante gestione di Giuseppe Bigolin, da cinquant’anni alla guida dell’azienda.

Presso la sede di Caselle d’Asolo nel corso della giornata è stata presentata ai giornalisti la nuova collezione di selle 2018 e le strategie aziendali per la prossima annata. Un’occasione per capire come intende muoversi una delle aziende più importanti nel mondo delle due ruote che negli anni ha saputo influenzare con il suo stile e le sue innovazioni tecnologiche il mercato delle selle.

In serata gli ospiti hanno cenato presso l’Asolo Golf Club dove era presente anche il campionissimo di ciclismo Eddy Merckx. L’ex atleta belga è da anni amico della famiglia Bigolin e non è voluto mancare alla celebrazione di un traguardo così importante per Selle Italia. Oltre a Merckx diverse anche le autorità ospiti tra cui l’assessore allo sport della regione Veneto, Cristiano Corazzari.

_MG_2500

Nel corso della serata una video-intervista emozionale a Giuseppe Bigolin ha ricordato i successi degli ultimi anni. Nel filmato grandi atleti del recente passato hanno fatto i loro auguri all’azienda e alla famiglia Bigolin. Filippo Pozzato, Paolo Bettini, Alessandro Ballan, Claudio Chiappucci e Gianni Bugno sono solo alcuni dei grandi nomi del ciclismo. A Giuseppe Bigolin è stata donata anche una sella in bronzo “Volo 120” creata dalla fonderia Artistica Battaglia di Milano. Dodici pezzi di un’opera unica che rappresentano le decadi di vita di Selle Italia.

A condurre la serata il giornalista Rai Alessandro Fabretti e come madrina Laura Betto, ex ciclista, modella (finalista Miss Italia 2005) e conduttrice del programma “La Grande Corsa” su RAI 2. In chiusura di serata, a coronamento dei festeggiamenti, lo spettacolo pirotecnico.

VOLO 120, una storia fatta ad arte

Ogni sella ha una sua storia fatta di passione, dedizione e ricerca. Da 120 anni Selle Italia porta avanti questa filosofia costruendo selle che non sono soltanto elementi materiali ma contengono un’anima propria. È questo uno dei segreti del grande successo dell’azienda trevigiana che da anni è punto di riferimento per gli appassionati di ciclismo.

Volo 120 rappresenta l’anima di Selle Italia. Un’opera d’arte in bronzo che si ispira alla storica Flite, modello che ha rivoluzionato il concetto di sella influenzando il mercato in tutte le produzioni successive e cambiando completamente la storia della sella. Volo 120 è divisa in due segmenti che raffigurano due capitoli di un’unica storia. Da una parte i primi 70 anni di esistenza del marchio e dall’altra gli ultimi 50 anni, più lucenti e luminosi, sotto la guida saggia di Giuseppe Bigolin.

Selle Italia-Volo 120-1

Volo 120 è un’opera artistica originale prodotta in 12 pezzi, come le decadi di storia dell’azienda, realizzata dalla Fonderia Battaglia di Milano. Un’opera in bronzo ideata da Jonny Mole di cui la copia 1/12 è stata donata, nel corso delle celebrazioni per i 120 anni dell’azienda, a Giuseppe Bigolin.

Volo 120 è un augurio per Selle Italia e per la famiglia Bigolin di poter raggiungere nuove vette continuando a scrivere la storia del ciclismo come nei 120 anni appena trascorsi.