Scapin



Fondata nel 1957 da Umberto Scapin, un ciclista professionista di buon livello, la Scapin ha iniziato immediatamente con un obiettivo ambizioso: la creazione di prodotti di eccellenza tecnica e di grande qualità, dove il comfort di guida viene prima.

SCAPIN_1
Più tardi, la sfida è stata presa da Stefano Scapin, figlio di Umberto, che ha il merito di avere promosso il marchio all’estero. Nel 1998, la bici Rudolf Scapin è stata tra le poche bici al mondo a ricevere il Compasso d’Oro, il più importante premio italiano per il design. Nel 2005, Scapin è stata acquistata da Cicli Olympia di Piove di Sacco ed è divenuta una divisione del Gruppo Olympia.
Oggi il marchio Scapin è internazionalmente riconosciuto come uno dei più prestigiosi del Made in Italy. Le sue scelte di produzione e la creatività dei suoi prodotti gli conferiscono un valore incomparabile. Tutte le bici Scapin rappresentano dei piccoli gioielli per la loro finitura, la qualità della fabbricazione e  la cura dei dettagli.

La filosofia

“Comodo, rigido, bello”. Queste potrebbero essere le parole che riassumono la filosofia della Divisione Scapin. Telai costruiti per la massima efficienza funzionale, con una cura maniacale per i dettagli non standard. Con questo obiettivo in mente, il settore Ricerca & Sviluppo ha disegnato geometrie e disegni di tubi specifici, realizzati per rispondere ai suddetti requisiti progettuali.

La produzione aziendale si può riassumere in tre macro-famiglie:

– bici da corsa e mountain bike in acciaio

– bici da corsa e mountain bike in acciaio/carbonio

– bici da corsa e mountain bike in fibra di carbonio

insieme a modelli in alluminio, di cui uno per il ciclismo su strada e due per la mountain bike.
La gamma mountain bike di Scapin offre i modelli XC in 26″, 27,5″ e 29″.

scapin2

Perchè acciaio

Il 20% della produzione Scapin utilizza tubi interamente in acciaio molto leggero o acciaio combinato con fibra di carbonio. Una scelta che esprime l’amore e la passione per il ciclismo, fatto solo in funzione di una filosofia del “Comfort, Rigidezza e Bellezza”. La tradizione è il futuro in Scapin, come dimostrato dai piccoli gioielli di artigianalità, 100% Made in Italy, perché sono fabbricati nell’azienda.
Un materiale resistente alla fatica, elastico e di lunga durata, l’acciaio nel tempo ha subito una notevole evoluzione, con una riduzione continua e costante di peso e un perfezionamento delle caratteristiche meccaniche delle varie leghe. Scapin ha selezionato i tubi Spirit di Columbus, progettati su specifiche personalizzate del settore Ricerca e Sviluppo.

Per garantire le prestazioni e i pesi che il mercato richiede oggi, ogni tubo è soggetto a un disegno specifico che modifica il suo spessore. Poiché le dimensioni del tubo prima della saldatura variano, Scapin utilizza una specifica serie di tubi per ogni dimensione, in modo da avere i rinforzi posizionati sempre nel modo migliore.

I tubi Spirit Columbus sono realizzati con un acciaio speciale composto da Manganese, Cromo, Nickel, Molibdeno e Niobio, e grazie a questo materiale che ha ottime caratteristiche meccaniche, Scapin ha progettato tubi con sezioni particolari e audaci, nato per essere rigido e leggero allo stesso tempo.

scapin3

Riguardo al peso

Le qualità indiscusse dell’acciaio rispetto ad alluminio e carbonio lo rendono ancora, per Scapin, il miglior materiale per la produzione dei migliori telai di bicicletta. Inoltre, grazie alla recente evoluzione delle leghe di acciaio, i pesi dei prodotti finiti sono stati notevolmente ridotti.
Bisogna anche considerare una cosa che non tutti i ciclisti pensano e che dovrebbe far riflettere: spesso ed erroneamente, si tende ad attribuire al telaio il potere magico di “alleggerire” o “far pesare meno” la bici. Ora, se consideriamo, ad esempio, un valore di 100 per il peso di una bici, il telaio in realtà rappresenta solo il 10%, per cui quando si parla di risparmiare sui grammi, ciò che fa la vera differenza sono i vari componenti.
Anche per questo motivo, la scelta coraggiosa di Scapin è stata compresa da molti biker appassionati, che hanno ben accolto i telai in acciaio e acciaio/carbonio di Scapin.

scapin4

Com’è realizzato un telaio Scapin in acciaio

Grazie al software ultramoderno e le tecnologie avanzate, combinate con anni di esperienza nello sviluppo delle geometrie più performanti, Scapin propone una vasta gamma di telai su misura, per le esigenze dei suoi clienti.
Alla base di tutto c’è il disegno della geometria del telaio, che viene calcolato grazie a software sofisticato che arriva a misurare fino a 1/4 di grado.
I parametri vengono impostati in una macchina digitale che effettua fresatura e dimensionamento dei vari tubi grezzi ricevuti da Columbus, con una precisione che raggiunge decimi. I dettagli posteriori curvi vengono invece piegati a mano, successivamente tutti i tubi vengono controllati dagli schemi che verificano la correttezza di dimensioni e diametri.
Una volta completata la lavorazione preliminare, i tubi sono montati su un modello e saldati. Questo è un lavoro di perizia, seguito dall’allineamento e dalla rettifica. Quindi la saldatura TIG, rigorosamente eseguita in ambiente inerte, fissa la struttura.
La massima resistenza alla corrosione e all’azione degli agenti atmosferici è garantita dal trattamento WPT (Weather Proof Treatment), un trattamento di cataforesi effettuato internamente ed esternamente ai tubi in acciaio.

Infine, il telaio finito è sottoposto al trattamento sofisticato SST (Trattamento Superficiale dell’Acciaio): un bombardamento di microsfere a pressione calibrata che ha il compito di compattare la struttura superficiale del materiale, rendendolo più resistente (+ 50%) e disperdendo la concentrazione di stress dovuto alla saldatura.
La finitura di un telaio in acciaio Scapin è un altro tocco di artigianalità sublime: tutti i punti di saldatura sono rifiniti a mano.
Il telaio viene poi verniciato con la cura e la qualità dei materiali tali da renderlo famoso nel mondo, e infine vengono aggiunti tutti gli accessori che non necessitano di saldature.

scapin1

Acciaio-carbonio: matrimonio affascinante o realtà funzionale?

Una lavorazione di alta cultura ha reso i modelli Scapin unici e famosi nel mondo. Scapin combina i tubi Spirit personalizzati con tubi in fibra di carbonio ad alto modulo con un tessuto 3k. Essi sono utilizzati per il tubo diagonale, tubo sella e foderi bassi , o solamente per tubo sella e foderi bassi.
Le varie articolazioni che collegano i tubi in acciaio ai tubi in carbonio sono piccoli gioielli. Movimento centrale, serie sterzo, forcellini e così via: tutti i pezzi sono fresati separatamente e lavorati, e infine saldati a telaio.
La lavorazione a telaio misto è una caratteristica di Scapin e la sua esecuzione speciale è un segreto che la società condivide solo con i suoi abili artigiani.
Un segno distintivo dei telai Scapin è il tubo sterzo, caratterizzata da una lavorazione particolare: una vera opera d’arte. Esso sfoggia, infatti, un elegante incisione ispirata al logo aziendale, ma il cui scopo non è solo estetico. Sebbene, grazie a questo preciso dettaglio, il telaio risulta estremamente raffinato, l’obiettivo di questa speciale incisione è un altro: disperdere lo stress che subisce il telaio. Infatti essa viene lavorata inserendo un nucleo di alluminio prima della lavorazione a TIG. A causa dell’alleviamento che subisce la struttura in acciaio con le alte temperature di saldatura, questo nucleo di alluminio ha il compito di assorbire calore e garantire la dispersione dello stress maggiore.
Al termine della lavorazione, il manicotto di alluminio viene sostituito con uno in fibra di carbonio. La struttura così formata, oltre ad essere esteticamente esemplare, è anche estremamente rigida e leggera: il manicotto in carbonio pesa molto meno rispetto al manicotto in acciaio.
La perfezione del complesso serie sterzo viene infine garantita dall’inserimento di una capsula di alluminio che rende il tutto ancora più stabile.

120828115710_pres_steel

I telai in fibra di carbonio

I telai in fibra di carbonio Scapin sono tutti realizzati sui progetti personalizzati dell’azienda. Per farli, Scapin utilizza la tecnica del monoscocca ad eccezione del modello Murdok (Tube to Tube) o del nuovo Ivor. 100% Made in Italy, realizzato con il prezioso carbonio ad alto modulo, Ivor è costruito con l’innovativa tecnologia costruttiva TT Matrix ™, sviluppata da Scapin. L’efficacia di entrambi i processi è indiscussa, ma la tecnologia Matrix TT permette una maggiore personalizzazione di formati. Ivor può quindi essere prodotto su misura. Questo significa che i clienti possono avere il telaio su misura, accompagnato da una garanzia a vita. Ad eccezione dei modelli Ivor e Blake (fibra di carbonio 1k e 12k), i compositi utilizzati per il resto della produzione in carbonio sono i tessuti UD, forti, affidabili e leggeri. Tutte le strutture hanno un design ottimizzato per soddisfare il trittico “Comfort, Rigidità, Bellezza”. Anche in carbonio, come in acciaio, Scapin pone particolare attenzione ai disegni delle sezioni e alla posizione delle fibre del tubo, che variano in base alle dimensioni e ai punti di trazione.

Scapin offre molte soluzioni top di gamma: caratteristiche e tipologie di lavorazione della fibra di carbonio dei prodotti sono progettate in funzione dei diversi usi e per soddisfare le diverse esigenze dell’utente finale, in grado di soddisfare quindi il biker più meticoloso e pignolo.

 

Le novità MTB 2014

Kyoto

Scapin_2014 KYOTO 7705 copia

 

 

Murdok

Scapin_2014 MURDOK 7648 copia

 

 

www.scapin.com

 

Summer Sale wk28 - 728x90  
 
 

Share this:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *